Harold W. Percival



Come ha sottolineato Harold W. Percival nella prefazione dell'autore di Pensiero e Destino, ha preferito mantenere la sua paternità in secondo piano. Fu per questo che non volle scrivere un'autobiografia o far scrivere una biografia. Voleva che i suoi scritti si reggessero sul proprio merito. La sua intenzione era che la validità delle sue affermazioni non fosse influenzata dalla sua personalità, ma fosse verificata in base al grado di conoscenza di sé all'interno di ciascun lettore. Tuttavia, le persone vogliono sapere qualcosa su un autore degno di nota, specialmente se sono coinvolti con i suoi scritti.

Quindi, alcuni fatti su Mr. Percival sono menzionati qui e maggiori dettagli sono disponibili nel suo Prefazione dell'autore. Harold Waldwin Percival è nato a Bridgetown, Barbados, il 15 aprile 1868, in una piantagione di proprietà dei suoi genitori. Era il terzo di quattro figli, nessuno dei quali gli sopravvisse. I suoi genitori, Elizabeth Ann Taylor e James Percival erano cristiani devoti; tuttavia molto di ciò che aveva sentito da bambino non sembrava ragionevole, e non c'erano risposte soddisfacenti alle sue molte domande. Sentiva che dovevano esserci quelli che lo sapevano, e in tenera età decise che avrebbe trovato i "Saggi" e avrebbe imparato da loro. Con il passare degli anni, il suo concetto di "Saggi" è cambiato, ma il suo scopo di acquisire la conoscenza di sé è rimasto.

(1868 - 1953)

Quando aveva dieci anni, suo padre morì e sua madre si trasferì negli Stati Uniti, stabilendosi a Boston, e poi a New York City. Si prese cura di sua madre per circa tredici anni fino alla sua morte nel 1905. Percival si interessò alla Teosofia e si unì alla Società Teosofica nel 1892. Quella società si divise in fazioni dopo la morte di William Q. Judge nel 1896. Il signor Percival in seguito organizzò la Theosophical Society Independent, che si riuniva per studiare gli scritti di Madame Blavatsky e le “scritture” orientali.

Nel 1893, e due volte di nuovo durante i successivi quattordici anni, Percival divenne "cosciente della Coscienza", disse che il valore di quell'esperienza era che gli consentiva di conoscere qualsiasi argomento mediante un processo mentale che chiamava vero pensiero. Dichiarò: "Essere consapevoli della coscienza rivela lo 'sconosciuto' a colui che è stato così cosciente".

Nel 1908, e per un certo numero di anni, Percival e diversi amici possedevano e gestivano circa cinquecento acri di frutteti, terreni agricoli e un conservificio a circa settanta miglia a nord di New York City. Quando la proprietà fu venduta Percival manteneva circa ottanta acri. Era lì, vicino a Highland, New York, dove risiedeva durante i mesi estivi e dedicava il suo tempo al continuo lavoro sui suoi manoscritti.

Nel 1912 Percival iniziò a delineare il materiale per un libro per contenere il suo sistema completo di pensiero. Poiché il suo corpo doveva essere immobile mentre pensava, ha dettato ogni volta che l'assistenza era disponibile. Nel 1932 fu completata la prima bozza e fu chiamata La legge del pensiero. Non ha espresso opinioni né tratto conclusioni. Piuttosto, ha riferito ciò di cui era cosciente attraverso un pensiero costante e focalizzato. Il titolo è stato cambiato in Pensiero e Destino, e il libro fu finalmente stampato nel 1946. E così, questo capolavoro di mille pagine che fornisce dettagli cruciali sull'umanità e sul nostro rapporto con il cosmo e oltre è stato prodotto in un periodo di trentaquattro anni. Successivamente, nel 1951, pubblicò Uomo e donna e bambino e, nel 1952, La massoneria e i suoi simboliAlla luce di Pensiero e Destino, e La democrazia è autogoverno.

Da 1904 a 1917, Percival ha pubblicato una rivista mensile, La parola, che ebbe una diffusione mondiale. Molti eminenti scrittori dell'epoca vi contribuirono, e tutti i numeri contenevano anche un articolo di Percival. Questi editoriali sono stati presentati in ciascuno dei 156 numeri e gli sono valsi un posto in Who's Who in America. La Word Foundation ha avviato una seconda serie di La Parola nel 1986 come rivista trimestrale a disposizione dei suoi membri.

Il signor Percival morì per cause naturali il 6 marzo 1953 a New York City. Il suo corpo è stato cremato secondo i suoi desideri. È stato affermato che nessuno potrebbe incontrare Percival senza sentire di aver incontrato un essere umano davvero straordinario, e il suo potere e la sua autorità potrebbero essere sentiti. Nonostante tutta la sua saggezza, rimase gentile e modesto, un gentiluomo di incorruttibile onestà, un amico caloroso e comprensivo. Era sempre pronto ad essere d'aiuto a qualsiasi ricercatore, ma non cercava mai di imporre la sua filosofia a nessuno. Era un avido lettore di argomenti diversificati e aveva molti interessi, tra cui attualità, politica, economia, storia, fotografia, orticoltura e geologia. Oltre al suo talento per la scrittura, Percival aveva una propensione per la matematica e le lingue, in particolare il greco classico e l'ebraico; ma si diceva che gli fosse sempre impedito di fare altro che quello che evidentemente era qui per fare.

Harold W. Percival nei suoi libri e in altri scritti rivela il vero stato, e il potenziale, dell'essere umano.