La fondazione di parole

IL

PAROLA

APRILE, 1910.


Copyright, 1910, di HW PERCIVAL.

MOMENTI CON GLI AMICI.

 

L'oscurità è l'assenza di luce, o è qualcosa di separato in sé e che prende il posto della luce. Se sono distinti e separati, cos'è l'oscurità e cos'è la luce?

L'oscurità non è "l'assenza di luce". La luce non è oscurità. L'oscurità è qualcosa in sé, non luce. L'oscurità può per un po 'prendere il posto della luce e oscurare la luce, ma la luce dissiperà l'oscurità. La luce alla fine supererà l'oscurità sollevando e facendo sì che l'oscurità diventi luce. La luce e l'oscurità che percepiamo attraverso i sensi non sono luce e oscurità in se stesse, sebbene ciò che percepiamo come luce e oscurità abbiano la loro origine nella vera luce e nell'oscurità. Di fatto, l'oscurità è una sostanza omogenea, che è la radice, la base o lo sfondo di ogni manifestazione come materia. Nel suo stato originale, è silenzioso ed è lo stesso in tutto se stesso. È inconscio, non intelligente e indisturbato. La luce è il potere che viene dalle intelligenze che hanno attraversato le evoluzioni e sono al di sopra o al di là della manifestazione. Quando le intelligenze dirigono il loro potere di luce sulla sostanza incondizionata e omogenea, che è oscurità, quella porzione di sostanza o oscurità, e su cui è diretta la luce, nasce in attività. Con l'inizio dell'attività, la sostanza che era una diventa doppia. Nell'azione l'oscurità o la sostanza non sono più sostanza, ma sono duplici. Questa dualità di sostanza o oscurità è conosciuta come materia spirituale. Spirito e materia sono i due opposti dell'unica cosa, che è sostanza nell'origine, ma materia-spirito in azione. Le unità in cui la sostanza è così divisa come materia spirituale, così come la materia spirituale manifestante nel suo insieme, hanno impressionato su di loro e su di essa l'origine del loro genitore radice e anche la causa della loro azione o manifestazione. La sostanza è la radice e il genitore di ogni particella unitaria indivisibile della massa manifestante e della massa nel suo insieme. La luce è la causa della manifestazione e dell'azione in ogni unità, nonché della massa manifestante nel suo insieme. In modo che in ogni unità indivisibile, così come in tutta la massa manifestante sia rappresentato il tutto: il genitore radice come sostanza e il potere di agire come luce. In ogni unità chiamata materia spirituale c'è potenzialmente il genitore, la sostanza e il potere, la luce. La sostanza è rappresentata da quella parte dell'unità indivisibile che si chiama materia, e la luce è rappresentata dall'altro lato o parte della stessa unità indivisibile chiamata spirito. Tutti gli universi o manifestazioni sono chiamati fuori dalla sostanza insondabile o dalle tenebre in manifestazione dal potere leggero delle intelligenze, e questa luce mantiene la materia-spirito così chiamata in azione continuamente in azione per tutto il suo periodo di manifestazione. Durante il periodo della manifestazione la luce che è presente nella manifestazione con l'oscurità è la causa di ciò che chiamiamo luce. La materia che si sta manifestando è la causa di ciò che chiamiamo oscurità. La luce e l'oscurità sembrano sempre in conflitto e sembrano sostituirsi a vicenda durante la manifestazione. Giorno e notte, veglia e sonno, vita e morte, sono gli opposti o i lati opposti della stessa cosa. Questi opposti agiscono alternativamente in brevi o lunghi periodi, fino a quando l'oscurità si trasforma in luce. Ognuno sembra indesiderabile all'altro, sebbene ciascuno sia una necessità per l'altro. L'uomo ha in sé l'oscurità e il potere della luce. Per l'uomo i sensi sono la sua oscurità e la sua mente è la sua luce. Ma questo di solito non è così considerato. Ai sensi la mente sembra oscurità. Per la mente i sensi sono oscurità. Ciò che ai sensi sembra provenire dal sole, chiamiamo luce solare. Per la mente i sensi e ciò che chiamano luce sono come oscurità quando essa, la mente, è illuminata dal potere leggero della sua intelligenza genitrice. La luce solare e la sua percezione intelligente possono arrivare a noi anche mentre la mente è immersa e in conflitto con l'oscurità; allora vedremo la luce solare come un riflesso o un simbolo della luce reale. Le tenebre danno luogo e si trasformano in luce permanente quando vengono superate dalle percezioni e dalle azioni della mente.

 

 

Cos'è il radio e come è possibile che scarichi continuamente una grande energia senza alcun apparente spreco e perdita del proprio potere e del proprio corpo, e qual è la fonte della sua grande radioattività?

Si suppone che lo scrittore della domanda abbia familiarità con le dichiarazioni scientifiche riguardanti la recente scoperta del radio, come il suo essere estratto dal pitchblende, la sua scoperta da parte di Madame Curie, il suo potere di luce, l'effetto della sua azione su altri corpi, il suo scarsità e difficoltà a partecipare alla sua produzione.

Il radio è uno stato fisico della materia attraverso il quale la forza e la materia più fini del fisico si manifestano ai sensi. Il radio è materia fisica in contatto con altra materia e le forze di solito ipotizzate come ipotetiche. L'etere e queste forze sono stati della materia più fini del fisico e agiscono su o attraverso ciò che viene chiamato materia fisica, sia che la materia fisica sia un diamante o una molecola di idrogeno. Se non fosse per la materia eterea o ipotetica che agisce attraverso la materia fisica non ci sarebbe alcun cambiamento o decomposizione della materia fisica. L'azione del più fine attraverso la materia grossolana provoca le combinazioni “chimiche” e i cambiamenti della materia nell'uso ordinario e come trattati dai chimici.

Il radio è una materia fisica che viene agita direttamente o attraverso la materia astrale senza un terzo fattore e senza essere sensibilmente cambiata dall'azione della materia astrale. Altra materia fisica viene influenzata dalla materia astrale, ma in misura inferiore rispetto al radio. In generale, i risultati dell'azione dell'astrale su altra materia fisica non sono percepibili perché la materia fisica non può offrire il contatto e la resistenza alla materia astrale offerti dal radio, e la maggior parte dell'altra materia non è così direttamente in contatto con la materia astrale come è radio. Particelle infinitesimali e impercettibili di radio sono presenti in tutta la materia. Ma finora il pitchblende sembra essere la fonte da cui possono essere raccolti nella maggior parte, anche se poco. Quando le particelle chiamate radio sono compattate in una massa, la materia astrale agisce direttamente su di essa e attraverso di essa in una qualità e potenza apparente ai sensi.

L'attività radio del radio non è, come si suppone ora, a causa della sua generazione o del lancio da sé particelle del suo stesso corpo. La materia fisica di cui è composto il radio non fornisce l'attività radio o altra potenza che si manifesta attraverso di essa. Il radio non è una forza, ma un mezzo di forza. (La materia è duplice ed esiste su piani diversi. Su ogni piano è materia quando è passiva e forza quando è attiva. Quindi la materia fisica è materia passiva e la forza è materia attiva. La materia astrale è materia astrale passiva e forza sull'astrale il piano è materia astrale attiva.) Il radio è il corpo attraverso il quale si manifesta la materia astrale. Il radio è una questione del mondo fisico; l'attività radio è materia astrale proveniente dal mondo astrale che diventa visibile per mezzo del radio fisico. Il mondo astrale è attorno e attraverso il mondo fisico e, poiché la sua materia è più fine, è dentro e attraverso la materia fisica grossolana, poiché la scienza dice che l'etere è dentro e attraverso un piede di porco, o come è noto che l'elettricità agisce in e attraverso l'acqua. Come una candela che dà luce, il radio emette luce o energia. Ma a differenza della candela, non è bruciata nel dare la luce. Come un generatore o un filo elettrico che sembra generare calore, luce o energia, il radio sembra generare o emettere energia; e così fa, forse. Ma la luce o altra potenza che sembra essere generata non è fornita dal filo. È noto che la potenza dell'elettricità non ha origine in una dinamo o in un filo elettrico. È anche noto che l'elettricità che si manifesta come calore o luce o energia viene diretta lungo il filo. In modo simile, quella qualità o forza nota come attività radio si manifesta attraverso il radio da una fonte che attualmente è sconosciuta alla scienza. Ma la fonte non è il radio non più di quanto la fonte di elettricità sia una dinamo o un filo. Le particelle del suo corpo vengono espulse e bruciate o esaurite in un grado inferiore rispetto alle particelle di una dinamo o filo elettrico per azione dell'energia elettrica. La fonte di ciò che si manifesta attraverso il radio è la stessa della fonte delle manifestazioni di elettricità. Entrambi provengono dalla stessa fonte. La differenza tra la manifestazione dell'elettricità come calore, luce o energia e quella che si manifesta attraverso il radio fisico è nel mezzo della manifestazione e non nell'elettricità o nella radioattività. Le particelle di cui sono composte la dinamo, il generatore o il filo, non sono della stessa qualità delle particelle di cui è costituito il radio. La materia astrale e le forze che agiscono nella materia astrale agiscono direttamente sul radio senza alcun altro fattore o mediazione. La corrente che passa attraverso un filo elettrico viene manifestata da altri fattori, quali batterie, magneti, generatori, dinamo, vapore e carburante. Nessuno di questi fattori è richiesto dal radio perché è direttamente in contatto con esso stesso e consente alla materia astrale di manifestarsi attraverso o intorno ad esso, il radio.

È noto che la corrente elettrica non passa attraverso il filo, ma attorno al filo. Si troverà anche che in modo simile l'attività radio non è nel radio, ma attorno o attorno al radio. Gli elettricisti hanno provato e stanno ancora cercando di escogitare alcuni modi in cui l'energia elettrica può essere manifestata e diretta senza l'uso di vapore, carburante o azione galvanica. Il radio suggerisce e illustra come ciò possa essere fatto.

HW Percival