La fondazione di parole

IL

PAROLA

OTTOBRE 1910.


Copyright, 1910, di HW PERCIVAL.

MOMENTI CON GLI AMICI.

 

Perché un serpente è considerato in modo così diverso da persone diverse? A volte si parla di serpente come rappresentante del male, altre volte come simbolo di saggezza. Perché l'uomo possiede una paura così intrinseca dei serpenti?

L'istruzione e la formazione hanno molto a che fare con il modo in cui l'uomo considera i serpenti e tutte le altre creature. Ma c'è qualcosa nell'uomo stesso a parte la sua educazione che spiega il resto. Un serpente può essere correttamente considerato velenoso e malvagio o come il simbolo della saggezza. Dipende dal punto di vista che viene preso. A parte la distruzione dei parassiti di cui si nutrono alcuni serpenti, non è noto che i serpenti conferiscano particolari benefici all'uomo e al mondo, o che mostrino abitudini più meravigliose di altri animali o che mostrino sintomi di intelligenza più grandi di altri forme animali. Al contrario, a volte sono sordi e ciechi; possono aggrapparsi a uno stupore, incapaci di difendersi o tenersi fuori dai pericoli, e il morso di alcuni serpenti è così mortale da provocare la morte subito dopo che la vittima è stata morsa. Ma ci sono relativamente pochi serpenti che non sono innocui, e i movimenti di un serpente sono tra le creature più aggraziate e più veloci di tutte.

Non c'è nulla che un serpente faccia né alcuno scopo che serva a giustificarne il parlare come la più saggia delle creature o come il simbolo della saggezza. Eppure fin dai primi tempi i saggi hanno parlato e le Scritture lo menzionano come la più saggia di tutte le creature, e l'hanno usato come simbolo di saggezza.

Ci sono molte ragioni per cui il serpente può davvero essere chiamato un simbolo di saggezza. Meglio di qualsiasi altra creatura rappresentata dal serpente, è collegata e mossa dal potere elettrico dell'universo, che il potere dà saggezza all'uomo, quando l'uomo si prepara a riceverlo. Allo stato attuale dell'uomo è inadatto e incapace di esercitare questo potere direttamente attraverso di lui. L'organismo del serpente è così costituito da consentire l'azione diretta di questa energia elettrica. Ma il potere non dà saggezza al serpente; agisce solo attraverso il corpo del serpente. È necessaria una mente per essere consapevoli e usare la saggezza. Questo non ha il serpente. Il serpente ha il corpo animale più completamente ed economicamente vertebrato. La colonna vertebrale attraversa il serpente ed è la colonna vertebrale attraverso la quale agisce l'energia elettrica. La colonna vertebrale nell'uomo ha la forma di un serpente, ma la colonna vertebrale nell'uomo non consentirà all'energia elettrica di agire direttamente attraverso di essa perché la corrente viene disattivata dalla colonna vertebrale dagli usi attuali a cui le correnti nervose del il corpo si dirama dal midollo spinale. L'attuale disposizione dei nervi e gli usi delle correnti nervose impediscono all'energia elettrica universale di agire direttamente attraverso il corpo e illuminare la mente dell'uomo. Nelle regioni addominali e pelviche del corpo i nervi sono arrotolati, simili a serpenti. Questi nervi ora forniscono agli organi generativi il loro potere d'azione. Si dice nei libri orientali che la kundalini, il potere del serpente, è avvolta nel corpo e addormentata; ma che quando questo potere del serpente viene risvegliato illuminerà la mente dell'uomo. Interpretato, questo significa che alcune correnti nervose del corpo, ora inutilizzate o abusate, devono essere chiamate nella loro azione corretta; cioè, che saranno aperti e collegati al midollo spinale. Fare questo è come girare la chiave su un quadro elettrico che accende la corrente e mette in funzione la macchina. Quando la corrente viene aperta e correlata al midollo spinale nel corpo umano, viene attivata l'alimentazione elettrica. Questa corrente agisce prima attraverso i nervi del corpo. Se l'organizzazione nervosa del corpo non è forte e adatta la corrente brucia i nervi. Secondo il non testimone, farà ammalare, disorganizzare il corpo, produrre follia o causare la morte. Se l'organizzazione nervosa è adatta, il potere elettrizza il corpo della forma astrale e quindi chiarisce e illumina la mente, in modo che quasi immediatamente la mente possa conoscere qualsiasi argomento riguardante il mondo fisico o il mondo astrale. Questo potere ha il movimento di un serpente e agisce attraverso il midollo spinale all'interno della colonna vertebrale, che ha la forma di un serpente. Come un serpente, il potere causerà la morte di chi suscita e non è in grado di dominarlo. Come un serpente, il potere sviluppa un nuovo corpo e perde il suo vecchio mentre il serpente cambia pelle.

L'uomo ha una paura intrinseca degli animali perché ogni animale nel mondo è una forma separata e specializzata del desiderio nell'uomo, e l'animale che l'uomo teme gli mostra la forma specializzata del suo desiderio che non ha dominato. Quando padroneggia ed è in grado di controllare il suo desiderio, l'uomo non temerà l'animale e l'animale non avrà paura e non danneggerà l'uomo. L'uomo ha una paura intrinseca di un serpente perché non ha padroneggiato e non è in grado di controllare la forza in lui che rappresenta il serpente. Eppure un serpente ha un'attrazione per l'uomo, anche se lo teme. L'idea di saggezza è anche attraente per l'uomo. Ma deve superare la paura e amare la verità prima di poter ottenere la saggezza, altrimenti, come il potere simile a un serpente, lo distruggerà o lo farà arrabbiare.

 

 

C'è qualche verità nelle storie che i Rosacroce hanno mai bruciato le lampade? Se è così, come sono stati fatti, a che scopo hanno servito, e possono essere creati e usati ora?

Non vi è alcun motivo valido per cui i Rosacroce o altri corpi medievali non avrebbero dovuto fabbricare e usare lampade in fiamme. Il motivo per cui oggi pensiamo che le lampade a combustione continua siano un mito inventato dalla fantasia, è principalmente dovuto alle nostre nozioni secondo cui una lampada deve essere una nave contenente materiale combustibile, come stoppini e olio, o attraverso la quale viene utilizzato il gas illuminante o attraverso il quale passa una corrente elettrica che dà luce per incandescenza dei filamenti. L'idea di una lampada è che è quella attraverso la quale viene data la luce.

La favolosa lampada sempre accesa dei Rosacroce è ritenuta irragionevole perché pensiamo che una lampada non possa dare luce senza combustibile o qualcosa che le viene fornito. Si pensa che una lampada in fiamme sia solo una delle molte supposte impossibilità che abbondano nelle tradizioni riguardanti i tempi rosacroce e medievale.

Non possiamo ora dire come il Rosacroce o alcuni uomini nel Medioevo abbiano fatto una lampada in fiamme, ma si può spiegare il principio su cui tale lampada può essere fatta. In primo luogo si capisce che una lampada in fiamme non consuma petrolio, né gas né qualsiasi altro materiale che è necessario fornire con mezzi meccanici. Il corpo e la forma di una lampada in fiamme possono essere di un materiale adatto agli usi ai quali la lampada deve concepire e fabbricare la lampada. La parte importante della lampada è il materiale particolare attraverso il quale viene data la luce. La luce è indotta dall'etere o dalla luce astrale. Non è prodotto da un processo di combustione. Il materiale utilizzato per indurre la luce deve essere accuratamente preparato, adattato o adattato alla luce eterica o astrale. La preparazione di questo materiale, il temperamento e l'adattamento all'etere o alla luce astrale erano uno dei segreti dei Rosacroce e dei Filosofi del Fuoco. Che tutto ciò potesse essere stato, è ora dimostrato dalla scoperta del radio. Il radio sembra dare luce senza consumarsi o diminuire in quantità. Il radio non come dovrebbe dare luce da se stesso. La luce è indotta e focalizzata dal radio. La luce che sembra essere diffusa dal radio proviene dall'etere o dalla luce astrale. Il radio serve solo come mezzo attraverso il quale la luce viene portata dal mondo astrale e manifestata ai sensi fisici.

Il materiale attraverso il quale è venuta la luce delle lampade in fiamme dei Rosacroce è stato organizzato secondo principi simili sebbene potesse essere stato preparato in modo diverso e potrebbe essere stato di materiale diverso dal radio, in quanto vi sono forme di materia diverse dal radio attraverso cui la luce dall'etere o dal mondo astrale può manifestarsi nel mondo fisico.

Le lampade a combustione continua sono state probabilmente costruite per molti e diversi scopi. Una lampada costruita per uno scopo non poteva essere utilizzata per tutti gli usi per i quali venivano realizzate lampade a combustione continua. Pertanto, ad esempio, il radio fornisce una luce, ma il radio non viene ora utilizzato per la luce perché non solo la sua preparazione è troppo costosa per essere utilizzata a tale scopo, ma perché la luce irradiata ferisce vicino ai corpi degli animali.

Ecco alcuni degli scopi per i quali lampade in fiamme possono essere state fabbricate e utilizzate: per illuminare le riunioni segrete; esaminare e investigare il mondo astrale e alcune delle sue entità; per tenere lontano influenze e entità avverse al lavoro in cui uno o più potrebbero essere stati coinvolti; proteggere il corpo fisico e astrale durante il sonno o in trance; come mezzo per il trattamento dei metalli per la trasmutazione; come mezzo per preparare alcuni semplici per scopi medicinali o per effettuare maledizioni; per adattare i sensi del fisico ai sensi astrale o interiore mediante i quali si potrebbe entrare nel mondo astrale invisibile.

Altre lampade a combustione continua potrebbero essere realizzate ora, ma sebbene possano essere realizzate in futuro, non è necessario usarle ora. Sono stati usati per pratiche e scopi psichici o astrali. Il tempo per tale lavoro è passato. La mente dell'uomo dovrebbe crescere da tali pratiche. Ciò che era controllato con mezzi astrali può e dovrebbe essere ora controllato dalla mente e senza mezzi diversi da quello fornito dai corpi propri dell'uomo. La mente dovrebbe essere una luce per sé. Il suo corpo dovrebbe essere la lampada. L'uomo dovrebbe così preparare il proprio corpo e portarlo così sotto il controllo della mente che la mente risplenderà attraverso di esso e illuminerà il mondo circostante, e farà dell'uomo che viene visto una lampada in fiamme che irradierà luce per sempre.

HW Percival