La fondazione di parole

IL

PAROLA

MARZO, 1913.


Copyright, 1913, di HW PERCIVAL.

MOMENTI CON GLI AMICI.

 

La materia elementare, attraverso processi magici, può essere concretizzata per mezzo delle mani; se sì, quale forma particolare può essere prodotta e come è fatta?

È possibile per chi ha i poteri mentali e l'organizzazione psichica necessari per dare l'esistenza fisica mediante processi magici a qualsiasi forma desideri; eppure, alla fine, potrebbe essere più economico per lui ottenere quell'oggetto mentre altre persone ottengono gli oggetti del loro desiderio. Con le mani come matrice qualsiasi deposito minerale o forma geometrica può essere precipitato dalla materia elementare. Allo stesso modo la materia elementare può essere fatta per mano insieme e modellata in forma solida.

I poteri spirituali e mentali necessari in chi darebbe una forma fisica alla materia invisibile sono: fede, volontà e immaginazione. Inoltre, il suo corpo astrale deve essere in grado di trattenere e generare molto magnetismo. Tutti hanno fede, volontà e immaginazione; ma, in un mago, questi devono essere elevati a un potere superiore. Nessun lavoro viene eseguito senza fede. Per il lavoro in corso, il nostro mago deve avere fede, e questa è conoscenza in azione. Questa fede potrebbe non essere il risultato delle sue opere e dei suoi sforzi nella vita attuale. Il nostro mago deve avere fiducia nella sua capacità di rendere visibile ciò che non è visibile, di rendere udibile l'inudibile, di rendere tangibile ciò che non è tangibile, di produrre ai sensi ciò che di solito non sono in grado di percepire. Se non ha la fede che queste cose possano essere fatte, se non ha la fede di poterle fare, allora - non può. Se crede di poter eseguire opere magiche perché qualcuno gli dice che può farlo, la sua convinzione non è fede. Resta convinzione, un'idea. Per avere successo nel suo lavoro, la sua fede deve risiedere in lui ed essere irremovibile da qualsiasi cosa si possa dire. La fede che emerge così deriva da una conoscenza dimenticata, acquisita in passato. Non deve rimanere soddisfatto di una fede irremovibile, ma deve portare il passato alla conoscenza attuale. Deve usare la sua mente. Se è disposto a esercitare la sua mente con i pensieri, la sua fede lo guiderà nelle sue operazioni mentali e fornirà la via al passato per diventare conoscenza presente.

Per quanto riguarda l'immaginazione, il nostro mago deve essere diverso da quelli che sono chiamati persone dell'immaginazione, perché hanno voli di fantasia. L'immaginazione è la creazione di immagini o lo stato in cui le immagini sono realizzate. Le immagini che il nostro mago crea sono immagini mentali e che, una volta realizzate, non si spezzano facilmente come quelle dell'argilla o di altra materia fisica. Le immagini del nostro mago sono più difficili da realizzare e da rompere e dureranno più a lungo di quelle realizzate in marmo o acciaio. Per avere l'immaginazione necessaria per il suo lavoro, il nostro mago deve fissare la sua mente su ciò a cui darebbe forma fisica. Deve farne un'immagine. Lo fa mantenendo la sua mente sulla forma fino a quando non è per lui un'immagine, che può evocare di nuovo col pensiero. Quando ha fede e può fare immagini a piacimento, ha anche volontà. Vale a dire, è in grado di invocare la volontà di aiutare nel suo lavoro. La volontà è ovunque e come l'elettricità è sempre pronta a prestare il proprio potere a chiunque fornisca il campo per le sue operazioni e che possa farlo contattare il campo.

Tutti i movimenti del nuoto possono essere descritti con precisione matematica; tuttavia, se uno nell'acqua cerca di seguire le indicazioni ma non ha fiducia nella sua capacità di nuotare e non si immagina di nuotare mentre fa i movimenti, allora non vuole nuotare. Il dubbio e poi la paura lo afferra, e affonda. Nel provare a camminare su una corda tesa, uno che non ha fede di poterla camminare e non si immagina sulla corda e che cammina la volontà di cadere, e lo fa. La familiarità con le leggi della gravitazione e della fisica non lo terrà su quella corda. La fede gli mostra come. L'immaginazione lo tiene sulla corda. Will gli dà il potere di camminare. Finché si immagina sulla corda e la sua fiducia continua, non può cadere. Ma se il suo pensiero dovesse cambiare, e dovrebbe per una frazione di secondo immaginarsi di cadere, il quadro che fa della sua caduta sbilancerà e lo abbatterà.

Dotato di fede, volontà e immaginazione, uno può produrre per mezzo delle sue mani fenomeni fisici mediante processi magici. Per illustrare: per dare visibilità fisica al modulo, il modulo deve essere tenuto o immaginato. La materia fluida vorticosa, invisibile, deve essere tenuta compatta fino a quando non diventa fissa e solida nel pensiero. Questo è lavoro per l'immaginazione. I passaggi ora possono essere fatti con le mani intorno e sulla forma desiderata. Con i movimenti delle mani attorno alla forma, la materia elementale viene disegnata e precipitata in quella forma e, gradualmente, con continue precipitazioni, la forma diventa visibile e fisica. Ciò è fatto dal potere della fede, che rende note le leggi che controllano la materia elementare e come attingerla in tutto il lavoro compiuto. Il pensiero è la guida che induce la volontà a fondere o fondere la materia elementale e portarla in forma. Se il pensiero ondeggia nelle operazioni, il lavoro si interrompe. Se il pensiero è costante, l'opera dell'immaginazione e della fede sarà completata dalla volontà. La forma è resa fisica ed è delle dimensioni e del colore desiderati. Un piccolo oggetto, come una pietra o un cristallo o una gemma, può essere formato posizionando la mano destra sopra la sinistra, il centro dei palmi uno di fronte all'altro. Quindi la pietra o la gemma o il cristallo devono essere immaginati e quell'immagine deve essere mantenuta nel pensiero e la sua precipitazione è voluta. Il magnetismo delle mani dell'operatore è il terreno in cui l'immagine del cristallo o della gemma, come un germe o un seme, inizia a crescere. Con la forza magnetica tra le mani, il raggio o i raggi di luce vengono fatti precipitare nella matrice nella mente, fino a produrre la gemma della dimensione, del colore e della lucentezza desiderati. Le forme sono state e possono essere prodotte con processi magici, ma è più facile procurarsi le forme desiderate con i metodi consueti piuttosto che seguire la formazione necessaria per produrle con mezzi magici. Ma è bene che un uomo abbia fede, sviluppi la sua immaginazione, apprenda gli usi della volontà. Lo sviluppo o l'acquisizione di questi tre poteri magici ne farà un uomo. Quindi può, ma non è probabile che lo sarà, essere un produttore di pietre preziose o altre forme mediante processi magici.

 

 

Come dovrebbero essere usate le mani nella guarigione del proprio corpo fisico o di qualsiasi parte del corpo?

Non è possibile fornire indicazioni che possano essere adatte a tutti i tipi di malattie, ma possono essere fornite indicazioni per aiutare a curare i mali costituzionali e locali e che possono applicarsi in generale a molti altri. È meglio per coloro che guarirebbero comprendere alcuni concetti fondamentali sul corpo e sulla sua natura magnetica, prima di tentare il trattamento magnetico, del proprio corpo o di quello altrui.

Il corpo fisico è una massa di materia organizzata secondo determinate leggi, ciascuna parte per svolgere determinate funzioni e servire determinati scopi, per il benessere comune dell'insieme. La massa fisica è tenuta insieme, riparata e mantenuta da un sottile corpo magnetico di forma all'interno della massa. Le funzioni naturali del corpo fisico, come l'assorbimento, la digestione, l'assimilazione, l'eliminazione e tutti i movimenti involontari, sono esercitate dal corpo magnetico della forma all'interno della massa fisica. Alcune leggi regolano tutte le funzioni del corpo. Se queste leggi vengono trasgredite, inevitabilmente seguiranno i mali fisici. Questi mali sono la prova che è stato fatto qualche errore, e che c'è un ostacolo o che ci sono molti ostacoli nel corpo che impediscono al corpo magnetico di creare una relazione armoniosa delle sue parti o funzioni, o che vi è una spesa maggiore di energia che le sue risorse possono fornire. Il corpo di forma magnetica è una batteria di accumulo attraverso la quale agisce la vita universale. Il corpo magnetico è il mezzo che collega la vita universale con la materia fisica. Senza il corpo magnetico, la massa fisica si sbriciolerebbe in polvere.

Nella cura dei mali per mezzo delle mani, la mano destra viene posizionata sulla fronte e la mano sinistra sul retro della testa. Dopo essere rimasto lì in silenzio per alcuni minuti, la mano destra dovrebbe essere posizionata sul petto e la mano sinistra opposta sul dorso. In pochi minuti la mano sinistra dovrebbe essere posizionata nella parte bassa della schiena e il palmo della mano destra sull'ombelico. In un minuto o due, la mano destra dovrebbe essere mossa lentamente e delicatamente su tutta la superficie dell'addome - nella direzione in cui viene caricato un orologio - quarantanove volte e poi portata alla sua prima posizione e lasciata rimanere circa tre minuti. La mano sinistra dovrebbe essere mantenuta ferma, con il palmo sotto la spina dorsale, durante i movimenti della mano destra. Il corpo dovrebbe essere in posizione reclinata.

Per quanto riguarda qualsiasi trattamento locale, la mano sinistra dovrebbe essere posizionata sotto la parte interessata e la mano destra dall'altra parte sopra la parte e lì dovrebbe rimanere circa cinque minuti o fino a quando si sente naturalmente che è tempo di fermarsi . Il trattamento locale deve essere preceduto o seguito dal trattamento generale descritto per primo. Le parti del corpo possono essere sfregate, ma lo sfregamento dovrebbe essere delicato. Il trattamento aspro di solito è dannoso secondo questi metodi.

Le mani fisiche non producono la cura; la forma magnetica all'interno delle mani non produce la cura. La cura è prodotta dalla vita universale, che viene condotta alla forma magnetica all'interno del corpo fisico per mezzo delle mani. Lo scopo di mettere le mani sul corpo è condurre la vita universale alla forma magnetica e rafforzare la forma magnetica in modo che possa ricevere e conservare ed essere in contatto diretto con la vita universale. Nel trattare il proprio corpo o il corpo di un altro, si deve comprendere bene che la mente non ha effetto sulla cura e che la mente non deve cercare di dirigere la corrente o interferire con il suo flusso in alcun modo. Se uno non riesce a mantenere la mente in un atteggiamento calmo e riposante, per non interferire con la cura, è molto meglio non seguire le pratiche qui suggerite. Un tentativo della mente di dirigere la corrente della cura fa male alla maggior parte del corpo per soddisfare una piccola parte. Ma in realtà tutte le parti sono danneggiate dall'attrazione. Questa non è mente o guarigione mentale. Questo trattamento magnetico come descritto stimolerà il corpo magnetico a rinnovata azione e la vita universale lo riempirà. Al fine di effettuare una cura e mantenere bene il corpo, al corpo dovrebbero essere forniti gli alimenti di cui si trova la necessità per riparare e mantenere la sua struttura e tutti i rifiuti o gli scarichi sul corpo devono essere fermati.

HW Percival