La fondazione di parole

IL

PAROLA

Vol 23 SETTEMBRE, 1916. No. 6

Copyright, 1916, di HW PERCIVAL.

FANTASMI CHE NON SONO MAI STATI UOMINI.

Guarigione simpatica.

La GUARIGIONE e il dolore della simpatia si realizzano attraverso l'uso dei principi e delle corrispondenze della scienza occulta della simpatia e dell'antipatia. Questa guarigione e questo danno vengono fatti creando e posizionando un magnete attraverso il quale le influenze elementali sono portate a contatto e influenzano così gli elementali che compongono il corpo o la parte da guarire o da affliggere. Nelle cure e negli errori dei medici, la stessa classe di elementali viene utilizzata o autorizzata a lavorare come nelle cure simpatiche, indipendentemente dal fatto che i professionisti lo sappiano o no.

Lo sciamanesimo, il voodooismo, le leggende e le usanze degli indiani nordamericani e le pratiche nascoste di zingari e di molti contadini, pastori e pescatori in terre solitarie, hanno tutti a che fare con preghiere, benedizioni, esorcismi, incantesimi, amuleti, incantesimi, birre, sacrifici e strane operazioni, che hanno lo scopo di portare al lavoro magnetico dei fantasmi della natura, che è comunemente chiamato guarigione simpatica e ammaliante.

La comprensione delle simpatie e delle antipatie delle cose non si limitava agli alchimisti del Medioevo. Molte persone erano almeno consapevoli dei risultati, che potevano essere ottenuti usando questa magia sottile, anche se non conoscevano le dottrine. La simpatia è ancora invocata da alcune popolazioni di campagna, zingari e tribù nomadi, e in Europa più che in America. Perché in Europa le condizioni locali fanno sì che le popolazioni rurali e gli escursionisti sulle autostrade vivano più vicini alla natura rispetto a quelli che abitano nelle città. Mentre in America, anche nei distretti di campagna, le persone sono circondate da molti dei prodotti e dall'atmosfera della civiltà moderna e fino a quel punto sono lontani dalla solitudine e dalla natura. Tuttavia, anche così il tocco di civiltà non è del tutto in grado di impedire ad alcune persone di percepire determinate influenze dei fantasmi della "natura". In passato gli indiani d'America sapevano, e alcuni ancora sanno, di fantasmi nell'aria, boschi, rocce, alberi e acqua. Ampi tratti di brughiere e brughiere, boschi e catene montuose, dove si trovano poche persone, campi e prati, dove solo gli abitanti lavorano e passano anche in una giornata tranquilla, e il bestiame e gli altri animali vivono nei loro mondi; la vita vegetale in foreste scure, prati e torbiere, i suoni di torrenti, cascate, ruscelli increspati bassi, l'oceano e le tempeste, tutto questo nelle stagioni verde e bianca sotto costellazioni che si trasformano e sotto le lune mutevoli, sono condizioni che consentono alle persone di sentirsi a volte le influenze dei fantasmi della natura.

Nella vita primitiva è facile sentire questi poteri. Lì la gente sa che il legno ha tagliato in una stagione e una fase della luna marcisce più rapidamente che se tagliata in un'altra volta. Lì le persone apprezzano il valore di raccogliere erbe durante le stagioni e le ore in cui alcuni pianeti governano il cielo in certe case. È noto che alcuni fantasmi presiedono su determinate località e che questi fantasmi si manifestano in determinate occasioni, sebbene le condizioni in cui questi fantasmi diventano visibili non sono generalmente note. Da tali apparenze spesso nascono leggende. Le persone sanno che alcune pietre o altri oggetti hanno determinate relazioni con il genio presiedente, e spesso tali oggetti sono usati per curare una malattia o causare problemi. Alcune di queste persone semplici sono così costituite psichicamente che vedono e tengono conversazioni con esseri elementali e spesso ricevono istruzioni e consigli, tra le altre cose, riguardo alle azioni simpatiche degli oggetti. Quanto più si avvicinano alla natura, tanto più saranno sensibili e tanto meglio capiranno come si può fare la stessa cosa per curare o ferire, a seconda del tempo della sua raccolta e del modo di preparazione e uso, e la natura della sua importanza simbolica. Quindi è noto che alcuni segni e simboli hanno un valore definito nel chiamare, raggiungere e dirigere i fantasmi della natura, proprio come le parole scritte o pronunciate hanno un effetto simile sugli uomini. Le curve, le linee rette e gli angoli disposti in forme fisse comandano l'obbedienza e producono determinati risultati. Da qui l'uso di cose come cerchi incisi con figure, uova, pugnali, conchiglie, come amuleti da proteggere.

Quel corpo di conoscenza è occulto, trattando così come fa, con la vera natura degli esseri che costruiscono, mantengono e distruggono tutti i corpi e le cose nei regni minerale, vegetale, animale e umano. La loro vera natura è invisibile e immateriale ed è magnetica. Ogni oggetto o attrae o si respinge a vicenda. Queste sottili influenze, non osservate dai sensi fisici, sono fondate su leggi di simpatie e antipatie. Sotto il minerale e sopra l'umano, agiscono anche le leggi che regolano la simpatia e l'antipatia, ma i meccanismi sono così lontani da tutto ciò che può essere osservato dai sensi che i loro registri sono scarsi e dubbi. Le simpatie e le antipatie degli elementali se legate agli oggetti dei quattro regni, a favore e contro gli elementali liberi negli elementi, sono il fondamento della scienza della simpatia e dell'antipatia tra gli oggetti nel mondo fisico.

Metalli, pietre e piante e radici, semi, foglie, corteccia, fiori e succhi di piante, animali vivi e parti di animali morti, liquidi come acqua, sangue e secrezioni di corpi di animali e composti di tali cose in alcuni proporzione, furono usate in modo da produrre risultati dall'azione degli elementali liberi, che furono condotti dall'oggetto magico verso la parte o il corpo che doveva essere guarito o afflitto.

In tal modo si potrebbero attuare cure di disturbi esistenti e causare disturbi causati dall'impiego di determinati oggetti che in condizioni normali sembrano non avere alcuna relazione con l'uso peculiare al quale sono stati quindi sottoposti. Le cure erano chiamate cure simpatiche, le afflizioni della stregoneria. Nessuno a conoscenza del funzionamento dei principi sottostanti avrebbe mai dubitato della possibilità della stregoneria. Certo, molti che affermavano di conoscere la stregoneria - e molti che si credeva lo conoscessero o che lo praticassero o che fossero quindi perseguitati - erano persone comuni che non possedevano alcuna conoscenza o potere, lungo queste linee di colpire persone o animali o raccolti da influenze magnetiche avverse o favorevoli esercitate dal contatto dei fantasmi della natura.

Molte delle cosiddette superstizioni riguardanti la guarigione per simpatia e afflizione per stregoneria sembrano essere prive di senso e suscitano l'antagonismo delle persone che la pensano in modo ordinato. Tuttavia, molte delle formule tramandate sono assurde, soprattutto perché sono incomplete o perché contengono parole, sostituite o aggiunte, che rendono insensate le formule. Ci sono spesso granelli di verità in tali tradizioni. Niente che cresce, ma cosa può essere usato per trarre vantaggio nel causare o alleviare i mali, se le persone sapessero solo sfruttare le sue proprietà magnetiche. La virtù magnetica non risiede nella cosa stessa, ma sta nel suo valore come mezzo per collegare ciò che deve essere guarito o afflitto da influenze elementali che producono la cura o l'afflizione magnetica. L'impianto più cattivo o qualunque oggetto possa essere, sarà efficace o meno, secondo il tempo e il luogo della sua selezione e preparazione e il tempo e le modalità della sua applicazione. Le stagioni e le ore del giorno o della notte hanno influenze magnetiche molto diverse sugli stessi mezzi, e quindi i mezzi produrranno effetti diversi a seconda dei tempi quando preparati. Inoltre, l'applicazione raggiunge condizioni diverse a seconda della stagione e dell'ora in cui viene attivata.

Non poche di quelle che venivano chiamate superstizioni insensate, come ferire un cavallo nemico guidando un chiodo in una sua impronta ne lasciavano chiaramente segnati sul terreno, proteggendo il bestiame dalle mosche e le piante contro gli uccelli, gli insetti e i topi da campo appendendo erbe in il vicinato di ciò che doveva essere protetto, rimuovendo talpe e verruche con il tocco della mano di un morto, collegando una malattia di una persona con una pianta per far assorbire la malattia dalla pianta o con un ruscello per farla lavare lontano; tutti hanno una solida base di guarigione o afflizione dalla simpatia. Il pestaggio da parte degli indiani americani di tamburi per scacciare uno spirito che causa una malattia, e molte pratiche di obeahmen nelle Indie occidentali e in Africa non sono così inefficaci come si potrebbe credere da uomini civili che sono gravati da una conoscenza che non li permette essere naturale. Tutto ciò suona ridicolo per coloro che non comprendono i principi in questione e per coloro che sono colpiti dal fatto che queste pratiche non sono le usanze di oggi.

Oggi si può fare tanto con l'azione dei fantasmi della natura come in passato. Le cure possono essere effettuate oggi anche dalla simpatia o meglio che dalla medicina. Oggi i principi non sono noti e non è normale curarli con la simpatia, e coloro che a volte tentano la pratica sono analfabeti, "strani", "strani", e quindi le persone non hanno fiducia in esso. Tuttavia, chiunque si adatti mentalmente e abbia una corretta organizzazione psichica, che dedicherebbe allo studio e alla pratica della simpatia tanto tempo quanto i medici danno alla loro professione, avrebbe risultati migliori di quelli che ottengono ora i medici.

Per citare alcuni esempi. Era convinto che se un chiodo fosse stato impresso nell'impronta di un cavallo, l'animale sarebbe stato zoppicato o ferito. Questo non poteva essere fatto da tutti, ma solo da uno che era sufficientemente in contatto con i fantasmi della natura per collegare determinati elementali con gli elementali dell'unghia in modo che agissero sul piede astrale del cavallo attraverso l'impressione astrale lasciata sull'umidità suolo; in questo modo il cavallo sarebbe zoppo. Il bestiame veniva protetto da mosche e parassiti mettendo nella stalla alcune erbe raccolte in un determinato momento. Agli elementali nella struttura delle mosche o dei parassiti non piacevano queste piante e quindi rimanevano lontani dal bestiame. Nel caso delle talpe e delle verruche, se la mano di una donna o di un uomo morto fosse posta sull'imperfezione fino a quando la mano non si riscaldava, allora gli elementali distruttivi nella mano del morto o della donna sarebbero rimasti impressi sul segno e sull'attacco fino a quando non è scomparso. Ma per fare ciò era necessario che colui che metteva la mano morta sull'imperfezione, avesse in qualche modo l'intento di stabilire il legame tra la decomposizione e la verruca o la talpa. Il calore della mano fonde i corpi astrali, uno pieno di vitalità l'altro che ha l'influenza distruttiva della decomposizione. Laddove una febbre o una malattia doveva essere portata via da un animale, una pianta o un ruscello, veniva stabilita una connessione con la persona malata attraverso un fluido, come sangue o saliva o urina, prelevato dalla persona e impartito a ciò che era per trascinarlo via. Laddove il fluido era su un panno o su una carta messi tra le altre cose in un fascio e che era stato raccolto da uno la cui curiosità lo aveva portato, ha avuto la malattia. Le cerimonie, spesso fantastiche, che potrebbero aver accompagnato la preparazione del fascio non erano la causa efficiente, ma servivano a impressionare il pensiero e l'intento. Il rumore che gli uomini della medicina indiana fanno per curare la malattia allontanando lo spirito che la causa può agire sul corpo astrale della parte interessata e disconnetterlo dall'influenza che è la causa del malato, o dai suoni emessi dagli uomini della medicina spezzare la forma elementale, e quindi questi guaritori ripristinano il corpo alla sua normale azione.

Queste pratiche sono spesso realizzate e realizzano i risultati desiderati. I tentativi di guarire per simpatia, oggi potrebbero non dare gli stessi risultati perché gli aspiranti praticanti non sanno come lavorare correttamente. Gli stessi risultati possono essere ottenuti con altri mezzi. Quindi le ferite possono essere curate in un modo o nell'altro. Tuttavia, in qualunque modo venga fatta la guarigione o la lesione, una cosa è certa, vale a dire che la stessa classe di elementali deve essere usata per ottenere un risultato particolare.

Il principio di guarigione per simpatia può ben essere illustrato dall'innesto o dal germogliamento dei rami sugli alberi da frutto. Non tutti i ramoscelli possono essere innestati su alcun tipo di albero. Ci deve essere simpatia per stabilire il contatto. Ad esempio, una pesca può essere messa su un susino, o un'albicocca su un pesco, o un tipo di pesca su un'altra pesca, ma non una mela su una pesca né una pera su un'albicocca, ma le pere possono essere abbinate mele cotogne. Gli elementali rilegati collegati al piccolo germoglio della pesca, portano con sé alcuni elementali liberi, o influenze magnetiche, che seguiranno nel susino, in modo che l'intera forza del tronco di prugna si imbatterà nel ramo di pesca innestato e nella prugna la vita è condotta nelle pesche.

Se un bacino di acqua stagnante è collegato a un flusso di acqua che scorre, i canali dell'acqua stagnante vengono ripuliti e la stantia diventa acqua corrente. Gli elementali legati del magnete sono la forma o il canale attraverso il quale vengono trascinati gli elementali liberi e agiscono sugli elementali legati nell'oggetto malato che deve essere influenzato.

La guarigione per simpatia è una scienza che anche nel Medioevo non lasciava quasi mai lo stato di superstizione e infanzia. Con una migliore conoscenza dei principi di simpatie e antipatie di cui questo tentativo di guarigione tocca solo una parte, verrà conosciuta una legge occulta e fondamentale dell'universo fisico e con essa i mezzi per produrre pietre, erbe, piante, metalli, fluidi, e altri oggetti nei magneti e posizionandoli per influenzare gli oggetti, migliorare i corpi umani e curare le malattie.

Continua