La fondazione di parole

Come nel seme di loto il futuro loto è, così nella forma dell'uomo viene nascosto il tipo perfetto di umanità. Questo tipo deve essere concepito in modo immacolato, quindi attraverso il suo corpo vergine nato. Ognuno così nato diventa il Salvatore del mondo che salva dall'ignoranza e dalla morte.

Si diceva di una volta: la parola è persa: è diventata carne. Con l'innalzamento del Salvatore si troverà la parola perduta.

-Vergine

IL

PAROLA

Vol 1 SETTEMBRE, 1905. No. 12

Copyright, 1905, di HW PERCIVAL.

MODULO.

La materia PRIMORDIALE non avrebbe potuto svilupparsi attraverso circostanze fortuite nei mondi ordinati nello spazio senza un principio di progettazione o forma.

Senza un principio di forma, la semplice materia non avrebbe potuto combinarsi e svilupparsi in forma concreta. Senza un principio di forma, gli elementi della terra, delle piante e degli animali non potrebbero continuare come tali. Senza il principio di forma, gli elementi della terra, delle piante e degli animali, si dissocerebbero e ritornerebbero in quello stato primordiale da cui sono emersi. Dalla forma la materia si adatta agli usi e progredisce di regno in regno attraverso la forma. Tutta la forza è materia e tutta la materia è forza, forza e materia essendo i due opposti della stessa sostanza su qualsiasi piano d'azione. Lo spirito sui piani superiori diventa materia sul nostro piano e la materia del nostro piano diventerà nuovamente spirito. Dalla semplice materia elementare, attraverso il nostro mondo e oltre, alle intelligenze spirituali, tutto è composto da materia e spirito, o "forza" come alcuni preferiscono chiamare spirito, ma ci sono sette piani della loro azione. Viviamo sul fisico, il più basso in termini di materialità, ma non in punto di sviluppo.

La forma è un principio importante su qualsiasi piano d'azione e, come principio, la forma opera su ciascuno dei sette piani. Esistono forme di respiro che la mente usa per fare il suo ingresso iniziale nella vita materiale; forme di vita, che il grande oceano della vita usa per trasferire il suo potere attraverso i mondi manifestati; forme astrali, che sono usate come punto focale o terreno di incontro per tutte le forze e forme con cui, come su un tornio da vasaio, la mente lavora; forme sessuali fisiche, che sono usate come equilibrio o ruota di equilibrio attraverso la quale la mente apprende il mistero di equilibrio, altruismo e unione; forme del desiderio, che servono a delineare, visualizzare e classificare i desideri in base al loro sviluppo naturale nel mondo animale; forme-pensiero, spesso materializzate da scultori, pittori e altri artisti, che descrivono il carattere della mente, indicano gli ideali dell'umanità e fungono da residuo o seme in base al quale viene costruita la forma della nuova personalità; forma individuale, che è il carattere o ego che persiste di vita in vita, portando avanti la somma totale dello sviluppo. Quando la forma individuale ha completato il suo ciclo di sviluppo è immortale nella forma attraverso i secoli e non ha più bisogno di uscire. Prima che sia completo, tuttavia, la sua forma è soggetta a modifiche. Esistono forme ideali oltre in scala sempre crescente, anche se ora potrebbe non essere redditizio speculare su di esse.

Il corpo fisico umano sembra permanente, ma sappiamo che il materiale di cui è composto viene costantemente espulso e che altro materiale deve essere usato per sostituire i tessuti di scarto. La pelle, la carne, il sangue, il grasso, le ossa, il midollo e la forza nervosa devono essere sostituiti quando utilizzati, altrimenti il ​​corpo si disperde. Il cibo che viene utilizzato per questo scopo è costituito da ciò che mangiamo, beviamo, respiriamo, odoriamo, ascoltiamo, vediamo e pensiamo. Quando il cibo viene assunto nel corpo, passa nel flusso sanguigno, che è la vita fisica del corpo. Tutto ciò che può essere assorbito dal flusso vitale e depositato dal sangue nei tessuti o ovunque sia necessario. Una delle più grandi meraviglie dei normali processi fisiologici è che, dopo l'assimilazione dei prodotti alimentari, le particelle sono costruite in cellule che, nel loro insieme, sono disposte secondo la forma degli organi e dei tessuti del corpo. Come è possibile che un corpo vivente e in crescita rimanga praticamente invariato per quanto riguarda la sua forma per tutta la vita, a meno che la materia utilizzata nella sua costruzione non sia modellata e trattenuta secondo un disegno definito nella forma.

Mentre il flusso sanguigno nel nostro corpo mantiene tutta la sua materia in circolazione, così scorre un flusso vitale attraverso il corpo dell'universo che mantiene tutta la sua materia in costante circolazione. Riduce il visibile nell'invisibile e dissolve nuovamente l'invisibile nel visibile in modo che ciascuna delle sue parti possa lavorare verso l'alto e verso l'alto alla perfezione attraverso la forma.

Vediamo innumerevoli forme intorno a noi, ma raramente chiediamo come gli elementi materiali assumano le forme in cui li vediamo; se la forma e la materia grossolana sono identiche; che forma è; o perché una data forma dovrebbe persistere nella stessa specie?

La materia grossolana non può essere forma, altrimenti non cambierebbe così facilmente; o se cambiasse, cambierebbe in nessuna forma particolare. La forma non può essere la materia grossolana o sarebbe mutevole come la materia, mentre vediamo che ogni corpo conserva la sua forma, nonostante il continuo cambiamento della materia per preservare il corpo nella forma. Vediamo la materia grossolana e vediamo la forma in cui si trova. Se vediamo la materia grossolana e la vediamo nella forma e la materia grossolana non è la forma, né la materia grossolana è la forma, allora non vediamo la forma separatamente dalla materia. La forma, quindi, sebbene invisibile in sé, diventa visibile solo con l'aiuto della materia, ma, allo stesso tempo, consente alla materia di diventare visibile, e attraverso la visibilità, di indicarne lo sviluppo nei regni inferiori; servire come veicolo per l'educazione della mente; e servendo in tal modo ad aiutare i propri progressi attraverso il contatto con la mente.

Le forme della natura che vediamo sono le copie più o meno vere delle riflessioni astrali delle forme ideali. La vita si costruisce secondo il disegno della forma astrale e nel corso del tempo la forma appare nel nostro mondo.

Le forme sono pensieri cristallizzati. Un cristallo, una lucertola o un mondo, ognuno entra in visibilità attraverso la forma, che è pensiero cristallizzato. I pensieri di una vita si cristallizzano nella forma dopo la morte e forniscono il seme da cui, quando arriva il momento giusto, viene modellata la nuova personalità.

Materia, figura e colore sono i tre elementi essenziali per formare. La materia è il corpo della forma, ne calcola il limite e il confine e ne colora il carattere. Nelle giuste condizioni la forma intercetta il passaggio della vita e la vita gradualmente si costruisce nella forma e diventa visibile.

Le forme non esistono allo scopo di irretire e illudere la mente, anche se le forme irretiscono e illudono la mente. È proprio la mente stessa che si illude e si lascia ingannare dalla forma, e la mente deve continuare nell'illusione fino a quando non vede attraverso le forme e lo scopo delle forme.

Lo scopo della forma è di servire come un campo, un laboratorio, per far funzionare l'intelligenza interiore. Apprezzare la forma al suo vero valore e la parte che sta prendendo nell'evoluzione del principio intelligente di cui parliamo come mente, dovremmo sapere che ci sono due Percorsi: il Percorso della Forma e il Percorso della Coscienza. Questi sono gli unici percorsi. Solo uno può essere scelto. Nessuno può viaggiare entrambi. Tutti devono scegliere in tempo, nessuno può rifiutare. La scelta è naturale come la crescita. È deciso dal motivo alla base della vita. Il percorso scelto, il viaggiatore adora mentre viaggia. Il percorso delle forme porta avanti e in alto, verso altezze di potere e gloria, ma la fine è l'oscurità dell'annientamento, poiché tutte le forme ritornano in sostanza omogenea. Dal primo desiderio di possedere o di essere una forma, al desiderio di essere posseduto o di essere assorbito dalla forma; dal desiderio di possesso fisico concreto, all'adorazione ideale di un dio personale; la fine del percorso delle forme è la stessa per tutti: l'annientamento dell'individualità. La forma più grande assorbe il più piccolo, sia le forme fisiche o spirituali, e il culto accelera il processo. Le forme concrete che sono venerate dalle menti umane danno luogo al culto delle forme ideali. Gli dei più piccoli sono assorbiti dagli dei più grandi e questi da un dio più grande, ma gli dei e il dio degli dei devono, alla fine delle eternità, essere risolti in sostanza omogenea.

Desiderio, ambizione e ricchezza, guidano attraverso il mondo e le formalità del mondo. Le formalità del mondo sono gli ideali astratti delle forme concrete. Le formalità della società, del governo, della chiesa sono reali per la mente e hanno le loro forme ideali tanto quanto le forme esistenti con cui sono costruiti palazzi, cattedrali o esseri umani.

Ma le forme concrete e le formalità della società, del governo e dei credi non sono mali da distruggere. La forma è preziosa, ma solo in proporzione al grado in cui aiuta a comprendere la Coscienza. Solo come aiuta il progresso verso la coscienza è davvero prezioso.

Il percorso della coscienza inizia con la presenza cosciente della coscienza. Continua e si estende con questa comprensione e nella risoluzione di tutte le forme e pensieri nella coscienza. Questo porta alla solitudine, che è come un punto in mezzo a mondi di forme. Quando si può rimanere fermi, senza paura e senza ansia nel punto della solitudine, c'è questo mistero: il punto della solitudine si espande e diventa la totalità della Coscienza.

Entrando nel flusso di vita del mondo, avvolgendosi nella materia più grossolana e densa, sprofondando nei sensi e drogato nell'oblio dalle emozioni, la mente è circondata, circondata, legata e trattenuta un prigioniero dalla forma. I sensi, le emozioni e le forme, sono soggetti della mente - il loro vero creatore - ma incapaci di dominare i suoi soggetti si sono allontanati, sconcertati e resi prigionieri volontari del loro re. Attraverso la forma i sensi sono diventati realtà apparenti, hanno forgiato intorno alla mente corde invisibili delle emozioni che sono più forti delle bande d'acciaio, ma sono state così delicatamente modellate da sembrare simili a tutto ciò che è caro nella vita, alla vita stessa .

La forma è ora Dio; i suoi sommi sacerdoti sono i sensi e le emozioni; la mente è il loro argomento, sebbene sia ancora il loro creatore. La forma è il dio degli affari, della società e della nazione; di arte, scienza, letteratura e chiesa.

Chi osa rinunciare alla fedeltà a Dio? Chi lo sa, osa e vuole, può detronizzare il falso dio, e usarlo per fini divinatori; sganciare il prigioniero; rivendicare la sua divina eredità; e inizia il percorso che conduce all'Unicità della Coscienza.