La fondazione di parole

IL

PAROLA

♎︎

Vol 17 SETTEMBRE, 1913. No. 6

Copyright, 1913, di HW PERCIVAL.

FANTASMI

(Continua a leggere)

Il fantasma del desiderio di un uomo vivente è visto raramente, perché raramente esiste un desiderio abbastanza forte da controllare e attirare altri desideri nella sua speciale inclinazione; quindi, perché le persone non credono più e gli uomini ora non hanno fiducia nel loro potere di controllare e manifestare il loro desiderio; e terzo, perché il fantasma del desiderio non è generalmente visibile alla vista fisica. Eppure ci sono desideri fantasmi di uomini viventi che, a volte, diventano visibili.

Il fantasma del desiderio di un uomo vivente è fatto di materia invisibile, immateriale con il potere che lo circonda; tira e attraversa il corpo, spara i nervi e spinge gli organi e i sensi verso i loro oggetti del desiderio. Questa è una parte del desiderio cosmico, ripartito e appropriato e individuato dall'uomo. Circonda ogni corpo animale come una massa vorticosa vibrante, impennata e impetuosa, ed entra attraverso il respiro, i sensi e gli organi, i lacci del corpo o dà fuoco al sangue; brucia e consuma, o brucia senza consumare, secondo la natura del desiderio. Tale è la materia di cui sono fatti i fantasmi del desiderio degli uomini viventi.

Il desiderio è energia senza forma. Un fantasma deve avere una forma e il desiderio, prima di poter diventare un fantasma del desiderio, deve prendere forma. Prende forma nel corpo astrale, molecolare, del corpo cellulare fisico. All'interno della forma astrale il corpo del fisico è la potenza di tutte le forme. Che possa apparire come il fantasma di un uomo vivente, il mutevole, mutevole desiderio deve diventare fisso e plasmato in una forma. La forma che assume è quella che esprime la natura del desiderio manifestante. I sensi non possono distinguere né soppesare né misurare un desiderio quando agisce attraverso di loro. Dipendono dal desiderio della loro azione e il desiderio si oppone ed elude l'analisi attraverso i sensi.

Il desiderio può essere compreso sotto due aspetti: materia-desiderio e forza-desiderio. La materia del desiderio è la massa; la forza del desiderio è il potere, l'energia o la qualità guida intrinseca e inseparabile dalla massa. Questa massa di energia fluisce e fluisce, come le maree, attraverso il corpo fisico; ma è sottile. L'uomo è così sopraffatto e portato via dalla sua ascesa e caduta, dall'aggressività e dalla ritirata, che non focalizza così tanto la luce della sua mente da vedere e comprendere la nebbia, come i vapori di ferro-zolfo e le nuvole di fuoco, con cui lo circonda , né il flusso e riflusso e il funzionamento del desiderio attraverso i suoi sensi e organi. Il desiderio dentro e intorno all'uomo non è visibile alla vista fisica, né può essere visto dai chiaroveggenti della classe ordinaria. I vapori e le nuvole che emettono dall'uomo circostante e non sono il suo fantasma, ma sono il materiale che, quando controllato e condensato nella forma, diventa il fantasma del desiderio. Sebbene invisibile, il desiderio e le sue nuvole sono reali come il respiro dell'uomo. Il desiderio non è delineato e non può essere gestito, ma le sue attività sono sentite attraverso ogni senso e organo dell'uomo.

Le cellule di cui è costituito il corpo fisico sono piccole e di materia molto fine. Il corpo di forma molecolare al loro interno e sul quale è costruito il fisico è più fine. Ancora più fine, è il desiderio. All'interno di ogni organo e centro del corpo c'è il desiderio latente. Il canale attraverso il quale il desiderio impetuoso senza, agisce sul desiderio latente all'interno del corpo, è il sangue. Il desiderio ottiene l'ingresso nel sangue attraverso uno dei respiri, il respiro del desiderio. Il pensiero e il motivo determinano la natura e la qualità dei desideri e ne consentono il passaggio attraverso il respiro. Dopo che il desiderio attivo è entrato nel sangue attraverso il respiro, si risveglia e accende i desideri latenti degli organi. I desideri così risvegliati trovano espressione attraverso i loro rispettivi organi. I molti possono essere controllati da un desiderio che li domina e li usa per i propri fini. Quando i desideri sono controllati da un desiderio dominante, sono condensati da tale controllo e questa condensazione è modellata nella forma che quasi quasi esprime la natura del desiderio di controllo. Tale desiderio si forma secondo un tipo di animale speciale.

Per dare forma al desiderio non formato e specializzarlo, in quello che è sempre un tipo animale, il desiderio deve essere governato e trasformato dal piano fisico a quello psichico, dove riceve la sua forma speciale e separata. È quindi un fantasma del desiderio che agisce nel mondo psichico. Tutte le forme animali sono tipi specializzati di desiderio.

Il desiderio non formato viene espulso attraverso passioni incontrollate, come rabbia, rapacia, odio o sensualità, astuzia, golosità, rapina, massacro, un intenso desiderio di furto e possesso di persone e proprietà senza riguardo ai diritti e alle responsabilità. Tale desiderio quando non viene dato sfogo dall'azione fisica, ma controllato e trasformato attraverso la natura psichica, può diventare un fantasma del desiderio nella forma di una tigre o di un lupo. Il forte desiderio sessuale, quando controllato e forzato dalla natura fisica a quella psichica, può diventare un fantasma del desiderio specializzato nella forma di un toro, un serpente, una scrofa. I desideri non diventano fantasmi del desiderio dalla fusione improvvisa di desideri spasmodici in fantasmi del desiderio. Un fantasma del desiderio è il risultato di un desiderio forte e costante, controllato attraverso le sue particolari aree psichiche nel corpo fisico. La formazione del fantasma del desiderio in tipi animali, avviene attraverso quel centro psichico e organo fisico che corrisponde ed è correlato al tipo. Un fantasma del desiderio deve essere formato nella regione pelvica o addominale e per mezzo del suo organo particolare al suo interno. Ad esempio, un appetito famelico sarebbe controllato e condensato per mezzo dell'organo e del centro, come lo stomaco e il plesso solare corrispondenti al desiderio; lussuria attraverso gli organi e i centri generativi.

Quando il corpo fisico è coccolato dal lusso, offuscato dalla gola, indebolito dalla rabbia o svuotato dalla sessualità, il desiderio non può essere specializzato e dare forma come fantasma del desiderio, tranne che per il periodo più breve; perché dove non c'è restrizione non c'è forza, e perché quando quel desiderio viene scaricato attraverso il fisico, non può prendere forma attraverso la natura psichica. Ma quando non c'è opportunità di gratificazione fisica di un desiderio, o quando c'è opportunità ma nessuna gratificazione, allora il desiderio aumenta di forza e indurrà, suggerirà, costringerà il pensiero su di esso e sulla sua natura. La mente allora indugerà e rimuginerà su quel particolare desiderio, che, per moderazione e rimuginare, sarà schiuso come un fantasma del desiderio nel mondo psichico attraverso il suo centro e organo speciali. Ogni organo nelle regioni addominali e pelviche del corpo umano fisico è il genitore attraverso il quale vengono modellate molte e varie forme.

Il desiderio è la materia energetica; il respiro gli dà accesso al sangue circolante attraverso il quale passa nei suoi organi, dove viene condensato e formato; ma la mente provoca la sua forma. Si forma attraverso il pensiero. Il cervello è l'apparato che la mente contatta e attraverso il quale vengono portati avanti i processi del pensiero.

Se la mente non si inclina verso i suggerimenti o le esigenze del desiderio, il desiderio non può prendere forma e non può ricevere espressione fisica. Solo l'inclinazione della mente al desiderio può prendere forma il desiderio. L'inclinazione della mente verso un desiderio dà a quel desiderio particolare la sanzione e la forma. La luce della mente non può, non può, essere proiettata direttamente sul desiderio e sull'organo in cui il desiderio si sta condensando nel processo di formazione. La luce della mente viene verso il desiderio attraverso molti centri nervosi tra l'organo del desiderio e il cervello. La luce della mente viene rifratta e riflessa sul desiderio dai nervi e dai centri nervosi, che agiscono come conduttori e specchi tra l'organo del desiderio e il cervello. Dall'inclinazione della mente attraverso il pensiero, dai suggerimenti e dalle esigenze del desiderio e dalla moderazione del desiderio fisico, i desideri sono specializzati e possono essere dati forme e inviati nel mondo psichico, come fantasmi del desiderio di uomini viventi.

Questi desideri fantasmi di uomini viventi possono essere tenuti al guinzaglio o inviati su ordine dei loro creatori che possono dominarli, o ancora una volta il desiderio dei fantasmi può andare a cacciare e predare come bestie selvagge, sulle loro vittime. Queste vittime sono o persone con desideri simili ma senza la forza di specializzarle in forme; o le vittime sono i progenitori dei fantasmi, poiché questi desideri spesso i fantasmi tornano a perseguitare, rapire e distruggere i loro creatori. Chi si sofferma e nutre nel pensiero un vizio segreto, dovrebbe prestare attenzione e cambiare il pensiero in quello di una virtù virile per non diventare il genitore di un mostro che lo perseguiterà e lavorerà su di lui con follia o furia, secondo la sua natura e forza; o, peggio, che, prima che si rivoltasse su di lui, preda della mente debole e amante del desiderio, e li indurrà o li spingerà verso atti di furto, licenziosità, lussuria e omicidio.

I fantasmi dei desideri perseguitano e cacciano coloro che hanno desideri simili in natura e qualità. Il pericolo derivante da tali fantasmi aumenta perché di solito non sono visti e la loro esistenza è sconosciuta o screditata.

Il termine della vita di un fantasma del desiderio dell'uomo vivente può essere fino al momento in cui l'uomo vuole cambiarlo e trasmutarlo, o fino a quando dura la vita del suo genitore, o fino alla morte dell'uomo su cui il fantasma può nutrirsi i desideri e gli atti di altri di natura simile; o, fino a quando non si avventura oltre il suo diritto di azione, nel qual caso può essere arrestato e distrutto da un ufficiale della Grande Legge.

Un fantasma del desiderio ha diritto all'esistenza. Agisce alla sua destra fintanto che si associa e preda di coloro che desiderano o invitano o sfidano la sua presenza con i loro desideri e pensieri; e agisce secondo la legge quando perseguita o sottopone colui che l'ha chiamato in essere, se riesce a ottenere padronanza su di lui. Ma corre il rischio di arresto e distruzione quando costringe un altro al suo desiderio contro la sua volontà, o quando cerca di entrare nell'atmosfera di chi non ha un desiderio simile e la cui volontà si oppone ad essa, o se dovrebbe tentare di entrare e prendere possesso di qualsiasi altro corpo fisico diverso da quello attraverso il quale è stato dato forma. Se uno qualsiasi di questi tentativi illegali viene fatto da esso, dal suo stesso impulso intrinseco, o per ordine del suo genitore, allora: può essere distrutto dalla volontà di colui che attacca illegalmente, o da un essere che è un ufficiale del La Grande Legge, che ha un'esistenza consapevole e doveri definiti e prescritti nel mondo psichico. Se a un fantasma del desiderio viene ordinato di agire al di fuori della legge dal suo genitore e viene distrutto mentre agisce in tal modo, la sua distruzione poggia sul genitore vivente e subisce una perdita di potere e può essere altrimenti ferito psichicamente e disabilitato mentalmente.