La fondazione di parole

IL

PAROLA

Vol 25 LUGLIO, 1917. No. 4

Copyright, 1917, di HW PERCIVAL.

FANTASMI CHE NON SONO MAI STATI UOMINI

Figli di umani ed elementali.

In questi due casi, di generazione dall'unione di due umani e della nascita del corpo psichico di un ordine superiore dell'uomo da parte di auto-generazione, sono indicati alcuni fatti sull'unione di un essere umano con un elementale. Anche in questo caso la base fisica deve essere una cellula umana, una cellula germinale. Dei due esseri uno è umano, maschio o femmina, ha un corpo fisico e una mente, e l'altro essere non ha corpo fisico né mente. Non ha un corpo astrale come gli umani. Tutto ciò che deve essere affermato al riguardo è che l'elementale appartiene a uno dei quattro elementi della sfera terrestre; che attraverso gli atti elementari il desiderio del mondo; e che la forma dell'elementale è la forma di quell'elemento, come umana. Non importa per il momento da dove provenga la forma, non più da dove provenga l'umano. Vi è quindi solo uno dei due che può fornire una cellula germinale fisica. Tale cellula germinale, tuttavia, come può essere fornita attualmente da un essere umano, non è abbastanza sviluppata, e quindi non consente in essa l'azione delle forze sia maschile che femminile. Se ci debba essere un'unione tra un umano e un elementale, seguito da una questione umana, dipende, in primo luogo, dalla cellula germinale che l'umano può fornire. Il germe nella cellula viene fornito dall'elementale umano nel corpo fisico umano. Questo elementale, tuttavia, è modellato e adattato solo alla forza maschile o alla forza femminile.

Affinché un partner umano si adatti all'unione con un elementale, l'elementale umano nel partner umano deve essere forte, sviluppato, sollevato oltre lo stato ordinario. Deve aver lasciato sufficientemente indietro la condizione ordinaria, in modo da poter produrre una cellula in cui una delle forze è pienamente attiva e l'altra almeno non del tutto in sospeso. Lo sviluppo non deve essere progredito fino a quello di una persona che potrebbe auto-essere nata; tuttavia deve trovarsi lungo la direzione in cui tale persona ha viaggiato. Quando un essere umano ha un tale elementale umano, allora alcuni elementali di un ordine superiore vengono attratti e cercano l'associazione con l'umano. Spetta all'umano decidere se avrà o meno un'unione con l'elementale.

Se l'uomo acconsente, il partner elementale dovrà diventare così materiale da consentire l'unione fisica. L'elementale, uomo o donna, non ha un corpo fisico e non può fornire cellule germinali. Pertanto è necessario che attraverso l'unica cellula germinale fornita dall'uomo, dall'uomo o dalla donna, entrambe le forze agiscano. L'elementale, uomo o donna, prende in prestito materiale fisico dal suo partner umano per rivestirsi di carne per l'unione. Prima della loro unione l'elementale apparirà al suo partner umano, ma non otterrà solidità fisica nella carne fino al trasferimento di alcune cellule attraverso il corpo astrale dell'essere umano. L'elementale umano del partner umano contiene parti di tutti e quattro gli elementi, così come l'elemento a cui appartiene il partner elementale. Con il consenso dell'umano viene stabilita naturalmente una connessione tra il suo elementale umano e il partner elementale quando gli appare. Attraverso l'elementale umano l'astrale dell'umano viene attirato nel partner elementale e con l'astrale - che è il corpo della forma del fisico - seguono alcune cellule fisiche. Questo transfert può essere effettuato più volte prima dell'unione. Con la forma astrale e le cellule fisiche del partner umano, l'elementale assume visibilità e solidità fisica. Quindi all'unione ci sono due corpi solidi; ma solo l'uomo può fornire una cellula germinale. Un'energia agisce attraverso l'umano in base al sesso dell'essere umano, maschio o femmina, l'altra agisce attraverso l'elementale e risveglia quel lato della cellula germinale umana che era dormiente. Quindi entrambe le forze che agiscono in quella cellula sono centrate sul terzo fattore, che si svilupperà nel bambino quando nato. Quindi ha luogo la concezione, seguono gestazione e nascita. Naturalmente, procedono con la donna, sia essa umana o elementale. In cambio di ciò che l'elementale ha ricevuto, il partner umano ottiene la forza diretta non solo dell'elemento elementale ma di tutta la natura, e così viene reso completo per la sua perdita temporanea di cellule fisiche. Il partner elementale può conservare la visibilità e la solidità, oppure no, a seconda delle condizioni. Gli umani possono essere maschi o femmine e gli elementali ovviamente appaiono in forma femminile o maschile. Il metodo qui descritto è facilmente comprensibile come applicato alla femmina umana. Ma non è diverso nel caso di una femmina elementale e di un maschio umano. La base è sempre la natura della cellula germinale fisica che può essere fornita dall'uomo.

Una divisione si trova tra il mondo umano e quello elementale. Fortunato per la razza umana e per il mondo che l'unica via conosciuta della generazione umana è la riproduzione attraverso due umani di sesso opposto. Poiché, nello stato attuale dell'umanità, se fossero noti altri metodi, gli esseri che spingono intorno alla soglia della vita fisica in cerca di lì per entrare nel mondo fisico otterrebbero l'ingresso. Sono tenuti fuori. È necessario un tipo più elevato di umano prima che l'ordine migliore degli elementali si unisca all'uomo. (Vedere La Parola, Vol. 21, pagg. 82, 91). Attualmente i tipi inferiori circondano solo l'uomo. Contro di loro la porta è chiusa. C'è questa somiglianza tra gli elementali inferiori e l'umanità media - che è davvero in gran parte anche elementare - che entrambi non si preoccupano di responsabilità e desiderano solo piacere e divertimento. Agli elementali inferiori non importa nulla dell'immortalità. Non lo sanno, non lo apprezzano. Tutto ciò che vogliono è sensazione, divertimento, sport. La classe migliore qui citata sono elementali che sono più avanzate. Questi possono e hanno forme umane, sebbene non esistano corpi fisici. Desiderano l'immortalità e li pagano volentieri. Desiderano ardentemente diventare umani; e, poiché solo attraverso l'umano possono ottenere la loro immortalità, la natura li spinge a collaborare con un essere umano. Sono guidati dall'istinto; non si tratta di sapere. Ma l'immortalità non si ottiene subito dalla semplice consorzio con un essere umano. Se la divisione tra i mondi fisico umano ed elementale fosse rimossa, gli ordini superiori si terranno lontani e le razze elementali inferiori si riverserebbero in questo mondo. Ci sarebbe una degenerazione della razza umana. Sarebbe respinto per secoli in evoluzione. In effetti, se dovesse sorgere una tale condizione, le grandi Intelligenze sarebbero richieste dalle leggi per distruggere gran parte del mondo umano. Le ragioni della degenerazione sarebbero molteplici. Alcuni umani sarebbero in grado di gratificare i loro gusti sessuali senza sembrare responsabili. Altri avrebbero gratificato la loro brama di potere con l'uso degli elementali nella magia. L'equilibrio tra compensi e lavori di ogni genere, compresi quelli artistici e scientifici, verrebbe distrutto ben oltre qualsiasi cosa si possa immaginare. Quindi gli adattamenti karmici richiederebbero una cancellazione della gara.

Prima che la divisione tra l'elementale e l'umano venga eliminata, l'uomo, l'uomo e la donna devono essere nella giusta condizione e devono realizzare la santità della responsabilità ed eccellere nel rispetto di sé, nell'abnegazione e nell'autocontrollo. Se l'essere umano ha le qualità, fisiche e mentali e il giusto atteggiamento di responsabilità per l'unione con gli elementali, la divisione verrà rimossa. Il rapporto non sarebbe quindi solo possibile; potrebbe essere corretto.

Per giuste condizioni fisiche si intende che l'essere umano avrebbe un corpo sano, che avrebbe una corretta alimentazione, in grado di digerire e assimilare il suo cibo senza fermentazione e putrefazione, avere un giusto equilibrio tra i corpuscoli bianchi e rossi del suo sangue nel circolazione, una respirazione completa e uniforme, ed essere astemi e puliti sessualmente. La condizione mentale deve essere quella in cui desidera essere responsabile ed è consapevole del proprio dovere di progredire e aiutare gli altri nel progresso. Queste due sono le giuste condizioni. Quindi una migliore classe di elementali cercherebbe il riconoscimento dell'uomo e il rapporto sessuale, e quindi, anche l'elementale umano dell'umano sarebbe stato fisicamente rinvigorito, e attraverso l'elementale umano il corpo fisico produrrebbe il tipo di cellula che rende il unione con un elementale possibile.

Con il giusto stato fisico e mentale in una disposizione umana e la giusta disposizione in una riunione elementale in unione, la divisione sarà rimossa e il terzo fattore sarà presente all'unione. La forza maschile o femminile fornita dall'umano e convergente nella forza opposta che lavora attraverso l'elementale è fusa nella cellula germinale umana dal terzo fattore, che "sigilla" il concetto. Il problema sarebbe un'entità umana nella forma, fisica nel corpo e con o senza una mente. Questo prodotto potrebbe avere due caratteristiche, la solidità dell'essere umano e anche i poteri elementali, in particolare quelli del particolare elemento del suo genitore.

L'elemento elementare genitore, per contatto con la mente del suo associato umano, avrebbe impressionato su di essa qualcosa della luce mentale, così come la personalità di un corpo umano è colpita e influenzata dalla luce della sua mente; ma non sarebbe immortale, cioè non avrebbe una mente immortale. Ciò che otterrebbe dalla costante associazione con un essere umano e l'uso delle cellule fisiche ricevute e appropriatamente da esso attraverso l'elementale umano dell'essere umano sarebbe una personalità. Svilupperebbe in sé un modello di personalità e quindi una personalità. Una personalità significherebbe che, sebbene sia privo di mente e non immortale alla morte, in quel momento passerebbe un germe che avrebbe il potere di trasformarsi in una nuova personalità. Avendo una personalità, l'elementale nella sua vita quotidiana non poteva essere distinto da un normale essere umano. Perché tutto ciò che può essere percepito anche dall'umano è la sua personalità. Inoltre, tutte le personalità in un determinato ambiente agiscono in gran parte secondo le forme; inoltre, vi è un particolare riflesso della mente mediante il quale viene mascherata l'assenza di una mente individuale.

Un modello è impostato nella luce astrale per ciascuna delle varie regioni della terra, in base al quale gli umani agiscono. Sotto questi modelli che cambiano lentamente, gli esseri umani formano le loro abitudini, i loro costumi, riti, sport, divertimenti, stile e indossano i loro vestiti. Tutte queste questioni variano per le diverse parti della terra, alcune piccole, altre grandi. Gli umani, a causa delle loro menti, non seguono rigidamente gli schemi. Un elementale che ha recentemente acquisito una personalità come affermato, risponde prontamente alle esigenze degli schemi. Quindi l'elementale si allinea immediatamente con il resto degli abitanti e agisce in modo ancora più naturale e grazioso di loro. Un elementale che ha recentemente acquisito una forma umana e proviene dall'elemento invisibile a pieno titolo nel mondo umano non può essere notato come diverso dagli umani, tranne per il fatto che appare più fresco, nuovo, più grazioso. Parla e agisce in modo intelligente, eppure non ha mente. Non ha una mente individuale. Il suo ragionamento apparente e le sue azioni intelligenti sono causati dalle impressioni ricevute dal suo partner umano, e ulteriormente dai poteri mentali collettivi dei suoi associati umani nella comunità. Riflettono sul suo meccanismo nervoso e risponde. L'elementale può agire come hostess, governante, uomo d'affari, agricoltore e nella media. Per quanto riguarda gli affari, sarà persino più accorto, perché ha dietro l'istinto della natura ed è consapevole dell'intenzione degli altri. Se l'elementale acquisisce una personalità non può quindi essere distinto dagli umani comuni, anche se manca la mente individuale.

In effetti, gli umani medi oggi vivono una vita elementale, solo che non sono naturali come un elementale. Cercano divertimento e sensazioni. Lo ottengono da affari, politica e rapporti sociali. La loro è una vita dei sensi, quasi del tutto. La loro natura elementare predomina. Quando la mente funziona, deve schiavizzare per fornire soddisfazione per la natura elementale. Le operazioni intellettuali sono rivolte a gratificazioni sensuali.

Quando l'elementale muore ha una personalità, e dopo la morte rimane un germe di personalità. Da ciò nasce una nuova personalità. Certo, nessun ricordo viene trasferito, perché la personalità non ha memoria che abbraccia la morte.

La personalità potrebbe e quindi verrebbe usata da una mente per connettersi durante la vita terrena della mente. In questo modo, vita dopo vita, per associazione con una mente, l'elementale risveglierebbe in sé ciò che si illuminerebbe e diventerebbe la mente stessa, e quindi avrebbe una mente immortale.

L'evoluzione del passato con cui le entità elementali inferiori, non gli animali, sono state aggiunte all'umanità fisica e sono diventate così privilegiate per essere i corpi astrali e fisici di una mente, è proceduta in parte seguendo le linee qui indicate. Gli animali non entrano nel regno umano in questo modo. L'elementale umano è un elementale che in passato è diventato il socio di una mente in uno dei diversi modi. Ciò che è stato menzionato qui è uno dei modi.

I bambini che nascono dall'unione di umani ed elementali devono essere distinti come quelli in cui si incarna una mente individuale e quelli che sono senza una mente individuale.

I bambini che non hanno mente sono semplicemente il prodotto dell'unione e di un terzo fattore, che è un germe di personalità. Hanno una personalità, ma nessuna mente si incarna. Il germe della personalità ha legato e sigillato l'unione dei genitori sotto la sanzione di una mente. Tali bambini, attraverso la loro associazione nell'infanzia con gli umani e successivamente nella vita adulta per matrimonio, entrano in contatto con una mentalità sufficiente dei loro compagni umani per agire come questi. Eppure non hanno una mente individuale, quindi nessuna iniziativa; sebbene siano buone espressioni delle opinioni consolidate e dei metodi convenzionali e ortodossi delle loro comunità. Tali sono gli esseri che sono semplici personalità, non raggiunti da una mente individuata.

C'è un'altra classe di tale progenie senza mente; sono straordinari. Avendo un corpo sano e una pura organizzazione psichica, sono usati dalle Intelligenze per realizzare i piani che gli uomini con pensieri e azioni hanno reso necessari come loro karma collettivo. Gli esseri di questa classe agiscono sulla terra come gli elementali superiori agiscono nel lato non manifestato della sfera terrestre (vedi La Parola, Vol. 21, pagg. 77, 78, 79). Alcuni di questi potrebbero essere apparsi nella storia, per determinare e introdurre un nuovo ordine di cose. Possono essere leader in battaglia, eroi, conquistatori, mai grandi pensatori. Sono usati come strumenti per cambiare il destino delle nazioni. Eppure tutto ciò viene fatto senza la propria conoscenza e intuizione individuali, poiché non hanno mente. Fanno come sono spinti e sono spinti dalle Intelligenze governative. La loro ricompensa è l'impatto di queste Intelligenze che le guidano, e così saranno presto predisposte per essere illuminate dalle menti individuali nel corso dell'evoluzione, e in seguito diventeranno cittadini a pieno titolo del mondo mentale.

I bambini che sono la progenie di elementali e umani possono, tuttavia, essere di un altro tipo, quelli in cui le menti si incarnano. Tali hanno grandi vantaggi rispetto all'essere umano comune. Provengono da un genitore umano migliore e più forte e dalla freschezza e dalla forza del genitore elementare, che è incontaminato. Molte delle imperfezioni, malattie, vizi, che l'uomo comune eredita alla nascita, non sono presenti nel corpo di un bambino nato da tali genitori. Tale prole avrebbe determinati poteri elementali, lungimiranza, un'accurata sensibilità psichica alle impressioni. Ma al di là di tutto ciò, avrebbe una mente che aveva selezionato questo strumento corporeo, una mente potente, capace di afferrare, discernere, immaginare, creare. Potrebbe essere uno statista, un guerriero, un pensatore o una persona oscura e umile, secondo il lavoro che ha in vista. La sua origine fisica potrebbe essere tra gli umili o i potenti. Avrebbe mappato il suo lavoro indipendentemente da quale livello sociale fosse nato.

Questi sono alcuni fatti sui figli degli umani e degli elementali attorno ai quali galleggiano miti e leggende.

Continua.