La fondazione di parole
Circa l'autore

MASSONERIA EI SUOI ​​SIMBOLI

Harold W. Percival

Per quanto riguarda questo insolito gentiluomo, Harold Waldwin Percival, non siamo così preoccupati per la sua personalità. Il nostro interesse risiede in ciò che ha fatto e in come l'ha realizzato. Percival stesso preferiva rimanere poco appariscente. Fu per questo che non desiderava scrivere un'autobiografia o scrivere una biografia. Voleva che i suoi scritti si basassero sul loro merito. La sua intenzione era che la validità delle sue affermazioni venisse messa alla prova in base al grado di conoscenza del Sé all'interno del lettore e non influenzata dalla sua stessa personalità. Tuttavia, le persone vogliono sapere qualcosa su un autore degno di nota, soprattutto se sono fortemente influenzate dalle sue idee. Quando Percival morì nel 1953, non c'è più nessuno che lo conosca nella sua prima vita. Alcuni fatti su di lui sono menzionati qui, e informazioni più dettagliate sono disponibili sul nostro sito Web: thewordfoundation.org.

Harold Waldwin Percival è nato nel 1868. Anche da ragazzo desiderava conoscere i segreti della vita e della morte ed era deciso nella sua intenzione di acquisire conoscenza di sé. Avido lettore, era in gran parte autodidatta. Nel 1893, e due volte nei successivi quattordici anni, Percival ebbe l'esperienza unica di essere consapevole Coscienza, una potente illuminazione spirituale e noetica che rivela l'ignoto a chi è stato così consapevole. Ciò gli ha permesso di conoscere qualsiasi argomento attraverso un processo che ha definito "pensiero reale". Poiché queste esperienze hanno rivelato più di quanto fosse contenuto in qualsiasi informazione che aveva precedentemente incontrato, ha ritenuto suo dovere condividere questa conoscenza con l'umanità. Nel 1912 Percival iniziò il libro che tratta in dettaglio esaustivo i soggetti dell'uomo e dell'universo. Pensiero e Destino fu infine stampato nel 1946. Dal 1904 al 1917, Percival pubblicò una rivista mensile, La parola, che ebbe una diffusione in tutto il mondo e gli guadagnò un posto in Who's Who in America. È stato affermato da coloro che lo conoscevano che nessuno poteva incontrare Percival senza la sensazione di aver incontrato un essere umano davvero straordinario.