La fondazione di parole

PENSIERO E DESTINO

Harold W. Percival

CAPITOLO VII

MESTAL DESTINY

Sezione 9

Concezione di un inizio. Il mondo fisico permanente o il regno della permanenza e le quattro terre. Il test di prova dei sessi. La "caduta" del colpevole. Gli autori divennero soggetti alla nuova esistenza nei corpi di uomini e donne.

All'interno del mondo fisico permanente o regno della permanenza ci sono quattro terre invisibili.

La nostra terra umana (Fig. VB, a) è un'interruzione o, per così dire, un abbandono dall'Ordine Eterno della Progressione.

Queste quattro terre sono coesistenti; la numerazione serve solo a dare distinzione e mostrare differenza. Non sono qui trattati in dettaglio. Miti e leggende non li affrontano quasi, tranne forse come il Paradiso o il Giardino dell'Eden, e la storia per niente.

La terra permanente o regno della permanenza, contiene, mantiene ed equilibra tutte le cose che cambiano nel mondo umano, ma non è essa stessa cambiata dal mondo umano mutevole al suo interno. Il regno della permanenza è composto da unità bilanciate degli stati radianti, ariosi, fluidi e solidi della materia; pervade il mondo umano, ma non è percettibile alla visione umana perché la visione umana non è in sintonia con le unità equilibrate del Regno di Permanenza. Il regno della permanenza è necessario per lo sviluppo di tutte le unità, più necessario del sole, che è rappresentativo della nostra attuale terra mutevole.

Parole come "tempo", "primo", "inizio", "inizio", "origine" e simili, sono qui impiegate a causa del loro uso comune o perché non ci sono parole nel nostro vocabolario per descrivere e spiegare le condizioni in altri mondi. Davvero, non c'è stato un "inizio" nel senso di un inizio nel tempo. Ci sono concezioni determinate dalla condizione del corpo di un attivatore legato al senso umano. Le misurazioni del tempo secondo gli anni solari sono inapplicabili al tempo in stati fisici diversi da quello del tempo e della dimensione attuali.

Nel Regno della Permanenza i corpi fisici del Sé Trino sono senza sesso e perfetti, e le creature di quello stato di materia non sono come gli animali sulla nostra terra. Per nostra limitata percezione sensuale sono invisibili; sono forti e rispondono all'intenzione in ciò che viene pensato o detto loro. Questo era, ed è tuttora, il periodo della creazione esternalizzando il pensiero dell'intero Sé Triune. Il pensiero di Triune Selves è costante e, dal suono, prende forma. Intorno alla forma si raccolgono e raggruppano particelle di materia radiante, ariosa, fluida e solida. Le cellule fisiche sono bilanciate e quindi non dei sessi. I creatori nel Regno della Permanenza sono nei loro corpi fisici perfetti e i loro Sé Triune brillano attraverso di loro. La natura è animata dal pensiero di questi brillanti attivisti e i corpi per gli animali sono preparati pensando e esprimendoli in essere fisico. Gli elementali puri entrano in questi corpi.

Nel regno della permanenza non c'è morte, nessun dolore, nessuna malattia, nessun dolore. Non ci sono uomini, né donne, né bambini, né ricchezze. I Sé Triune conoscono la legge e agiscono con essa. I corpi perfetti continuano, non mangiando cibo, ma dalle unità transitorie dei quattro elementi, assorbite e distribuite dal respiro.

Oggi chi agisce sulla terra, intossicato e impazzito in corpi drogati di senso, non può immediatamente entrare in contatto con il pensiero e il sentimento di quello stato permanente. In quello stato gli autori hanno la loro formazione finale e il Sé Triune passa, dopo che hanno adempiuto ai loro doveri di ufficiali nel governo del mondo e come amministratori del destino delle nazioni; sono cresciuti per essere Intelligenze e l'aias di coloro che agiscono diventano i Triune Sé delle loro Intelligenze. I creatori di questi Sé Triune ereditano i loro corpi fisici puri. Queste persone vivono nel regno della permanenza. Questo era ed è lo stato degli autori prima della prova di prova del sentimento e del desiderio attraverso i sessi per qualificarli per operare i corpi perfetti. In quella prova, coloro che agivano ora nei corpi umani fallirono e così furono auto-esiliati e soggetti alla morte e alle esistenze nel mondo umano temporale. Quelli che hanno superato il test hanno continuato secondo l'Eternal Order of Progression (Fig. II-G).

Durante quel test, coloro che agivano ora nei corpi umani continuavano a pensare a se stessi in due modi invece che come unità. Hanno creato pensieri del tipo di due. Quindi il colpevole aveva due corpi, uniti da un cordone invisibile nel punto in cui si trova ora l'ombelico. Il sentimento di chi agiva era in uno dei due corpi e il desiderio era nell'altro, e ciascuno godeva della presenza dell'altro nel suo pensiero. Questa potrebbe essere stata la base per storie come quella di Adamo ed Eva.

Questo modo di pensare imposta il modello del cambiamento dalla permanenza; un cambiamento alla nascita e alla morte, al giorno e alla notte, alle coppie e agli opposti ovunque. A questa prima transizione, il committente divenne consapevole delle doppie forze in atto sulla seconda terra del Regno di Permanenza.

Il corpo perfetto originale è scomparso quando si è trasformato in un corpo maschile in cui era il desiderio e in un corpo femminile in cui era il sentimento. Rappresentavano due forze che prima avevano agito come una sola. Il colpevole sentì queste due forze attraverso i suoi corpi doppi. Se oggi qualcuno potesse sentire un'unione casta di queste forze in se stesso, senza spreco fisico e senza la presenza di un'altra persona, ci sarebbe una gioia e un potere mai sognati.

Quindi iniziarono i cambiamenti nel colpevole e nei suoi corpi che portarono a una seconda transizione e che resero cosciente del terzo stadio terrestre. Questi cambiamenti sono iniziati quando l'aspetto del desiderio di chi agisce in un corpo ha guardato il suo aspetto del sentimento nell'altro corpo con un senso affine al desiderio e al sentimento sessuali. Il loro pensiero ha causato lo sviluppo di organi sessuali. Cominciarono a convivere e procreare, e così persero il potere di creare.

I corpi sulla terza terra sono corpi maschili e corpi femminili. L'unione dei corpi è una cerimonia importante, cui partecipano rivelazioni estatiche e si svolge solo quando un nuovo corpo deve essere procreato. Non c'è vergogna, nessun peccato, e il piacere è un'apertura temporanea del mondo della creazione, cioè il mondo della vita, ai sensi. I corpi sono di forma umana generale, ma potenti, belli e puliti, e non hanno dolore o malattia. I loro corpi nascono e muoiono. I loro autori, sebbene ora senza il potere di creare forme consapevolmente, possono ancora dirigere le forze elementali della natura. Dirigono questi elementali per assisterli in qualsiasi lavoro intraprendano e non usano strumenti o macchine. Non ci sono case, città, tempeste, guerre, sconvolgimenti della natura e malattie. I mondi animale e vegetale nascono come fanno sulla nostra terra, inconsciamente per i creatori in forme umane, anche se quei creatori conoscono le leggi con cui portano alla luce animali e piante. Gli animali appartengono ai due sessi e non sono feroci.

La prima deviazione da quei tempi pacifici venne quando i responsabili dei corpi umani convissero, non per lo scopo legittimo dell'unione, ma per il piacere che dava loro. All'inizio si unirono alla stagione giusta, poi fuori stagione. Precedentemente la forza della natura era usata ai fini della procreazione quando si unirono in stagione; ma più tardi, quando hanno liberato il potere, non per la procreazione, ma per piacere e fini egoistici, ogni sesso che cercava di soggiogare l'altro sesso, hanno perso il comando sulla forza della natura e le loro attività sessuali sono diventate peccaminose. Così i corpi umani furono chiamati all'esistenza per unione sessuale. Con l'uso illegale dei loro organi sessuali, i colpevoli furono esiliati nel mondo umano della nascita, della morte e della nuova esistenza; se ne andarono e cessarono di essere consapevoli della terza terra; sono diventati coscienti e vissuti sulla terra umana temporale. Qui la nascita è dolorosa, così come la morte e la vita è gravata dal peccato e dal dolore.

La prima terra è permanente; nella seconda i corpi degli autori vengono adattati o cambiati pensando. In nessuna di queste terre c'è la morte. Il terzo, la morte viene dalla nascita, attraverso l'unione dei sessi. I corpi degli umani e quelli degli animali e delle piante possono vivere per secoli, ma devono morire.

Sulla terra prima o permanente c'è un progresso costante di coloro che agiscono alla perfezione; e, con il loro perfetto Triune Sé, diventano Intelligenze. Nel secondo, anche la maggior parte dei Sé Triune avanzano per diventare Intelligenze. Sulla terza terra i creatori di alcuni Sé Triune avanzano durante le prime fasi e i Sé Triune diventano Intelligenze.

All'interno della quarta terra del Regno di Permanenza - la cui terra è anche invisibile perché è di unità bilanciate, - è l'universo fisico visibile, con la terra umana temporale di nascita e morte (Fig. IC). Tale universo è visibile agli occhi umani perché è composto da unità sbilanciate. Il mondo umano, la terra su cui viviamo, come affermato, è una sorta di abbandono o interruzione nell'Eterno Ordine della Progressione. Esiste per gli autori di Triune Selves che hanno fallito, o potrebbero fallire, nel loro test. Tali autori devono ri-esistere nel mondo umano del tempo, della morte e della nascita, fino a quando non rigenerano i loro corpi e li riportano all'Eterno Ordine della Progressione. Quindi la terra su cui viviamo è senza inizio; è stato cambiato ancora e ancora da enormi eventi geologici, dopo di che è stato come se tutta la terra fosse nata. Il pensiero di coloro che agiscono negli esseri umani fornisce le forme dei regni della natura su questa nostra terra uomo e donna.

La terra solida è ed è stata una crosta sferica nell'elemento terra. All'interno e all'esterno della crosta sono presenti zone sferiche. All'interno della crosta e delle zone vi sono razze ed entità, alcune superiori e altre inferiori alla razza umana. Per alcuni di questi esseri la crosta terrestre è trasparente quanto l'atmosfera terrestre è per gli umani, perché la materia grossolana non ostacola la loro visione quando è focalizzata su ciò che è al di là. Poiché i loro corpi sono della materia della forma, della vita e dei mondi leggeri, possono passare attraverso la spessa crosta terrestre con la stessa facilità con cui gli umani si muovono nell'aria. Tra questi esseri ci sono i creatori di Triune Selves che in passato erano collegati con l'Umanità e che apparivano di volta in volta sulla terra. Non erano conosciuti o erano conosciuti come Saggi, che mostravano autorità e potere e avevano alcune caratteristiche umane che creavano un legame comune tra loro e le persone sulla terra. Sono apparsi dall'interno quando doveva essere fatto un nuovo inizio.

Sulla nostra terra umana, ci sono cicli di quattro grandi civiltà, che vengono in sequenza; in ognuna di queste sono numerose civiltà minori.

Alla fine di questa Quarta Civiltà ora sulla terra - se i responsabili non riusciranno a renderla una civiltà permanente - ci sarà un lungo periodo in cui non ci sarà vita civile. Come in passato, sarà come se la terra fosse morta o nell'oscurità. Quindi entrerà in funzione un altro ciclo di Quattro Civiltà, e successivamente un altro e un altro. In realtà, non c'è una fine di uno e un inizio di un altro; finiscono e iniziano quando un anno passa in un altro. L'apparente inizio o fine è solo nella resa dei conti. Lo scopo di queste civiltà è, ovviamente, l'educazione dei datori di lavoro verso il riconoscimento del loro Io Trino.