La fondazione di parole

PENSIERO E DESTINO

Harold W. Percival

DEFINIZIONI E SPIEGAZIONI

Accident, An: di solito si dice che sia un evento o evento inaspettato senza una causa apparente. Tuttavia, un incidente è l'unico segmento visibile in una catena o un cerchio di cause inosservate o precedenti che inevitabilmente si traducono in quell'evento chiamato incidente. Gli altri segmenti del cerchio sono i pensieri e gli atti che sono legati all'incidente.
Questo è tutto: è il nome qui dato a un'unità che ha progressivamente progredito attraverso ogni singolo grado nell'essere cosciente come sua funzione in un'università di leggi, in un corpo perfetto, asessuale e immortale; che si è laureato dalla natura, ed è dal lato intelligente come punto o linea che lo distingue dal lato della natura.
Alcolismo: is a psychic disease of the doer of desire-and-feeling, with which disease the physical body is infected by the drinking of alcoholic liquors. Alcohol is excellent and trustworthy, while kept as a servant, or used as a medium in the making of pharmaceutical preparations. But alcohol, as a spirit, is ruthless and relentless when it becomes master. It is only a matter of time, in this or some future life, when every doer will of necessity have to face the fiend and conquer or be conquered by it. The liquor is harmless, if one does not drink it; it is only a medium. But when one drinks it, the spirit of which alcohol is the medium makes contact with desire in the blood and with feeling in the nerves and cajoles the desire and feeling into the belief that it is a friend, and this belief grows and grows. It is the spirit of conviviality and good fellowship through all stages of drunkenness along which it leads its victim. And when the doer eventually is too depraved to take on the human form, the fiend leads it to its prison in the inner recesses of the earth, where it is fixed in conscious inertia. Conscious inertia is more galling and frightful than the fiercest fires of any theological or other hell conceivable. Alcohol is the preserving spirit in nature; but it kills the thing which it preserves. The spirit of drunkenness fears the Conscious Light in the human, and strives to incapacitate the human. The only sure way to be the master and not the slave of the spirit of alcohol is: Do not taste it. Have a firm and definite mental attitude and set not to take it under any pretense or form. Then one will be the master.
Rabbia: è il desiderio che brucia nel sangue e agisce nel risentimento per ciò che è o dovrebbe essere un torto a se stessi o ad un altro.
Comparsa: le unità della natura sono raggruppate in massa o in forma ed è visibile; è soggetto a cambiamento o scomparsa, quando ciò che lo tiene insieme cambia o viene ritirato.
Appetito: è il desiderio di gratificare il gusto e l'olfatto con la materia, in risposta all'impulso delle entità della natura di mantenere la materia in circolazione.
Arte: è l'abilità nell'espressione del sentimento e del desiderio.
Astrale: è materia stellata.
Corpo Astrale: as a term used in this book is to describe the radiant-solid of the fourfold physical body. The other three are the airy-solid, fluid-solid, and solid-solid. The airy-solid and fluid-solid are only masses, they are not developed into form. The astral body is that which shapes the matter of the growing body according to the form of the breath-form until birth. Thereafter, the physical body depends on the astral body to keep its structure in form according to the form of the breath-form. After the breath-form leaves the body at death, the astral body remains near the physical structure. Then the astral body depends on the structure for maintenance, and is dispersed as the structure decays.
Atmosfera: è la massa di materia diffusa che irradia e circonda qualsiasi oggetto o cosa.
Atmosfera, fisico umano: è la massa sferica di unità radianti, ariose, fluide e solide che emanano e continuano a circolare in quattro flussi costanti di unità nel e attraverso il corpo dal respiro, il lato attivo della forma respiratoria.
Atmosfera umana, psichica: è il lato attivo dell'agente, la parte psichica del Sé Trino, il lato passivo di una parte dei quali esiste nei reni e nelle ghiandole surrenali e nei nervi volontari e nel sangue del corpo umano. Si gonfia, libbra, tira e spinge attraverso il sangue e i nervi del corpo in risposta al desiderio e al sentimento del soggetto che riecheggia nel corpo.
Atmosfera dell'umano, mentale: è quella parte dell'atmosfera mentale del Sé Trino che è attraverso l'atmosfera psichica e per mezzo della quale il sentimento-mente e la mente-desiderio possono pensare ai punti neutri tra l'afflusso ininterrotto e il deflusso del respiro.
Atmosfera, del Sé Uno e Trino, Noetica: è, per così dire, il serbatoio, da cui la luce cosciente viene trasmessa dalle atmosfere mentali e psichiche al soggetto che agisce attraverso il respiro.
Atmosfera della Terra: è costituito dalle quattro zone sferiche o masse di unità radianti, ariose, fluide e solide che mantengono una circolazione costante da e attraverso la crosta terrestre compatta e sferica, e da e attraverso l'interno fino alle stelle più lontane.
Respiro: è la vita del sangue, il pervadente e il costruttore del tessuto, il preservatore e il distruttore, da o in cui tutte le operazioni del corpo continuano ad esistere o passano fuori dall'esistenza, fino a quando si pensa che sia fatto per rigenerare e ripristinare il corpo vita eterna.
Breath-form: è un'unità della natura che è la forma vivente individuale (anima) di ogni corpo umano. Il suo respiro costruisce e rinnova e dà vita al tessuto secondo il modello fornito dalla forma, e la sua forma mantiene in forma la struttura, il suo corpo, durante la sua presenza nel corpo. La morte è il risultato della sua separazione dal corpo.
Cell, A: è un'organizzazione composta da unità transitorie di materia dai flussi radianti, ariosi, fluidi e solidi della materia, organizzata in struttura vivente dall'azione correlata e reciproca di quattro unità compositori: il respiro-legame, il legame vitale, il legame-forma e unità del compositore cell-link che costituiscono quella cellula, che non è visibile, non il corpo di unità transitorie composte che possono essere visibili o viste al microscopio. Le quattro unità del compositore sono collegate tra loro e rimangono in quella cella; le unità transitorie sono come flussi fluenti da cui i compositori continuano a catturare e comporre unità transitorie in e come il corpo di quella cellula durante la continuazione dell'organizzazione più grande di cui quella cellula è una parte componente. Le quattro unità compositive di una cellula in un corpo umano sono indistruttibili; quando non vengono forniti con unità transitorie il corpo cellulare cesserà, si decomporrà e scomparirà, ma i compositori della cellula costruiranno di nuovo un corpo in un momento futuro.
possibilità: è una parola usata per scusarsi per non capire, o per spiegare atti, oggetti ed eventi che accadono e che non sono facilmente spiegabili, come "giochi di fortuna" o "eventi casuali". Ma non esiste il caso, nel senso che un accadimento potrebbe essere accaduto in un altro modo diverso da quello che ha fatto, indipendentemente dalla legge e dall'ordine. Ogni atto del caso, come il lanciare una moneta, il girare di una carta, il lancio di un dado, avviene secondo certe leggi e nell'ordine, sia che siano secondo le leggi della fisica o le leggi della furfanteria e degli inganni. Se ciò che è chiamato il caso fosse indipendente dalla legge, non ci sarebbero leggi della natura affidabili. Allora non ci sarebbe certezza delle stagioni, del giorno e della notte. Queste sono leggi che comprendiamo più o meno, così come gli eventi "casuali", che non prendiamo abbastanza problemi per capire.
Carattere: è il grado di onestà e veridicità dei propri sentimenti e desideri, espresso dal suo pensiero, parola e azione individuali. L'onestà e la veridicità nel pensiero e nell'atto sono i fondamenti del buon carattere, i segni distintivi di un personaggio forte, premuroso e senza paura. Il personaggio è innato, ereditato dalle proprie vite precedenti, come predisposizione a pensare e agire; viene continuato o modificato a scelta.
Comunione: è il pensare se stessi in relazione con il giusto, e nel ricevere la Luce, secondo il sistema del pensiero.
Conception, Divine, “Immaculate”: non è l'impregnazione di un uovo in una donna, per essere seguito dalla gestazione e dalla nascita di un altro corpo fisico. Una nascita sessuale non può derivare da una concezione divina. Una concezione veramente "immacolata" è per la ricostruzione del corpo fisico sessuale imperfetto della morte in un perfetto corpo fisico senza sesso di vita eterna. Quando i dodici germi lunari precedenti sono stati fusi con il tredicesimo germe lunare, al suo ritorno alla testa, è lì incontrato dal germe solare e riceve un raggio di luce dall'intelligenza. Questa è un'auto-impregnazione, una concezione divina. Segue la ricostruzione del corpo perfetto.
Coscienza: è la somma delle conoscenze su ciò che non dovrebbe essere fatto in relazione a qualsiasi argomento morale. È uno standard per il giusto pensiero, il giusto sentimento e la giusta azione; è la voce silenziosa della giustezza nel cuore che vieta qualsiasi pensiero o atto che varia da ciò che sa essere giusto. Il "No" o il "Non" è la voce della conoscenza dell'autore riguardo a ciò che dovrebbe evitare o non fare o non dare il consenso per essere fatto in qualsiasi situazione.
Consapevole: è, con conoscenza; il grado in cui ciò che è cosciente è cosciente in relazione alla conoscenza.
Coscienza: è la Presenza in tutte le cose - mediante la quale ogni cosa è cosciente nella misura in cui è cosciente as cosa o of quello che è o fa. Come parola è l'aggettivo "cosciente" sviluppato in un sostantivo dal suffisso "ness". È una parola unica nel linguaggio; non ha sinonimi e il suo significato si estende oltre la comprensione umana. La coscienza è senza inizio e senza fine; è indivisibile, senza parti, qualità, stati, attributi o limitazioni. Eppure, tutto, dal più piccolo al più grande, nel e oltre il tempo e lo spazio dipende da esso, essere e fare. La sua presenza in ogni unità della natura e oltre la natura consente a tutte le cose e gli esseri di essere coscienti as cosa o of cosa sono e cosa devono fare per essere consapevoli e consapevoli di tutte le altre cose ed esseri, e di progredire in gradi sempre più elevati di essere coscienti verso la sola Coscienza-Realtà ultima.
Credulità: è la prontezza innocente del doer-in-the-body a credere che le cose siano come appaiono e accettare come vero ciò che viene detto o scritto.
Cultura: è l'alto sviluppo dell'apprendimento, dell'abilità e del carattere di un popolo o della civiltà nel suo insieme.
Morte: è la partenza del sé cosciente nel corpo dalla sua residenza carnale, lo spezzarsi o la separazione del sottile filo elastico argenteo che collega la forma del respiro con il corpo. La separazione è causata dalla volontà o dal consenso di se stessi a far morire il suo corpo. Con la rottura del filo, la rianimazione è impossibile.
Definizione: è quella composizione di parole correlate che esprime il significato di un soggetto o cosa e, riflettendo su quale, la conoscenza è disponibile.
Discesa dell'Uomo: has been variously and figuratively told in ancient scriptures, as in the Bible story of Adam and Eve in the Garden of Eden; their temptation, their fall, their original sin and expulsion from Eden. This is shown as the four stages in the departure of the doer-in-the-body from the Realm of Permanence. The descent from the Realm of Permanence into this world of birth and death, was by variation, division, modification and degeneration. Variation began when the doer of desire-and-feeling extended a part of its perfect body and saw feeling in the extended part. Division was the doer’s seeing its desire in the male body and its feeling in the female body and thinking of itself as two instead of one, and its departure from permanence. Modification was the descending or extending from the interior and finer to the outer and lower state of matter and change in structure of body. Degeneration was coming on the outside crust of the earth, the development of sexual organs and generation of sexual bodies.
desiderio: è il potere cosciente interiore; comporta cambiamenti in sé e causa cambiamenti in altre cose. Il desiderio è il lato attivo del doer-in-the-body, il cui lato passivo è il sentimento; ma il desiderio non può agire senza il suo altro lato inseparabile, il sentimento. Il desiderio è indivisibile ma sembra essere diviso; deve essere distinto come: il desiderio di conoscenza e il desiderio di sesso. È, con sentimento, la causa della produzione e della riproduzione di tutte le cose conosciute o percepite dall'umano. Come il desiderio del sesso rimane oscuro, ma si manifesta attraverso i suoi quattro rami: il desiderio di cibo, il desiderio di possessi, il desiderio di un nome e il desiderio di potere, e le loro innumerevoli propaggini, come la fame, l'amore, l'odio , affetto, crudeltà, conflitto, avidità, ambizione, avventura, scoperta e realizzazione. Il desiderio di conoscenza non sarà cambiato; è costante come il desiderio di conoscere il Sé.
Desire for a Name, (Fame): è un insieme di impressioni di attributi indeterminati per una personalità, che sono vuote ed evanescenti come una bolla.
Desire for Power: è l'illusione creata che è la progenie e l'avversario del desiderio di conoscenza di sé (il desiderio del sesso).
Desire for Self-Knowledge: è il desiderio determinato e inflessibile dell'agente di essere in relazione cosciente o unione con il conoscitore del suo Sé Trino.
Desire for Sex: è l'egoismo radicato nell'ignoranza riguardo a se stesso; il desiderio che è espresso dal sesso del corpo in cui è, e che cerca di unirsi con il suo lato represso e inespresso, dall'unione con un corpo dell'altro sesso.
Disperazione: è la resa alla paura; la rassegnazione senza riserve per far accadere ciò che può.
Destino : è necessità; ciò che deve essere o accadere, come risultato di ciò che è stato pensato, detto o fatto.
Destino, fisico: include tutto ciò che riguarda l'eredità e la costituzione del corpo fisico umano; i sensi, il sesso, la forma e le caratteristiche; la salute, la posizione nella vita, la famiglia e le relazioni umane; l'arco della vita e il modo di morire. Il corpo e tutto ciò che riguarda il corpo è il bilancio del credito e del debito che è derivato dalle vite passate come risultato di ciò che si pensava e faceva in quelle vite e con cui si ha a che fare con la vita presente. Non si può sfuggire a ciò che il corpo è e rappresenta. Bisogna accettarlo e continuare ad agire come in passato, oppure si può cambiare quel passato in ciò che si pensa e si vuole essere, fare e avere.
Destino, psichico: è tutto ciò che ha a che fare con il sentimento e il desiderio come sé cosciente nel corpo; è il risultato di ciò che in passato si è desiderato, pensato e fatto, e di ciò che in futuro deriverà da ciò che ora si desidera, si pensa e si fa e che si ripercuote sul proprio sentimento e desiderio.
Destino, mentale: è determinato come ciò che, di cosa, e per ciò che pensano il desiderio e il sentimento del doer-in-the-body. Tre menti - il corpo-mente, il desiderio-mente e il sentimento-mente - sono messi al servizio del soggetto, dal pensatore del suo Sé Trino. Il pensiero che il soggetto fa con queste tre menti è il suo destino mentale. Il suo destino mentale è nella sua atmosfera mentale e include il suo carattere mentale, gli atteggiamenti mentali, le conquiste intellettuali e altre doti mentali.
Destino, Noetic: è la quantità o il grado di Conoscenza di Sé che uno ha di sé come sentimento e desiderio, che è disponibile, è in quella parte dell'atmosfera noetica che è nella propria atmosfera psichica. Questo è il risultato del pensiero e dell'uso della propria forza creativa e generativa; si manifesta come conoscenza dell'umanità e delle relazioni umane da un lato e dall'altro attraverso il destino fisico, come problemi, afflizioni, malattie o infermità. L'autoconoscenza è dimostrata dall'autocontrollo, il controllo dei propri sentimenti e desideri. Il destino noetico di uno può essere visto in tempo di crisi, quando si sa esattamente cosa si dovrebbe fare per se stessi e per gli altri. Può anche venire come intuizione per l'illuminazione su un argomento.
Devil, The: è il proprio principale desiderio malvagio. Tenta, pungola e spinge all'azione sbagliata nella vita fisica, e tormenta quella durante una parte dei suoi stati dopo la morte.
Dimensions:

sono di materia, non di spazio; lo spazio non ha dimensioni, lo spazio non è dimensionale. Le dimensioni sono di unità; le unità sono componenti indivisibili della materia di massa; quindi quella materia è un trucco, composto da o come unità indivisibili correlate e distinte l'una dall'altra per il loro particolare tipo di materia, come dimensioni. La materia ha quattro dimensioni: oneness o materia superficiale; in-ness o materia angolare; throughness o line line; e presenza, o punto questione. La numerazione va dall'apparente e familiare al telecomando.

La prima dimensione delle unità, unità on-on o superficie, non ha profondità o spessore percepibile o solidità; dipende e ha particolarmente bisogno della seconda e della terza dimensione per renderla visibile, tangibile, solida.

La seconda dimensione delle unità è in-ness o angle angle; dipende dalla terza dimensione per poter compattare le superfici sulle superfici come massa.

La terza dimensione delle unità è il throughness o la line matter; dipende dalla quarta dimensione per il trasporto, la conduzione, la trasmissione, il trasporto, l'importazione e l'esportazione di materia dalla materia non dimensionale non manifestata all'infinito e fissa le superfici sulle superfici, in modo che fuoriescano e stabilizzino le superfici come materia solida.

La quarta dimensione delle unità è presenza o materia punto, una successione di punti come linea di punti materia base, lungo la quale o attraverso la quale viene costruita e sviluppata la dimensione successiva della materia linea.

Così si vedrà che la materia non dimensionale non manifestata si manifesta come o attraverso o tramite un punto e come una successione di punti come una linea di materia di unità di punti, mediante la quale viene sviluppata la dimensione successiva di unità come materia di linea e per mezzo di ciò che è l'intimità o la materia angolare, che compatta le superfici sulle superfici fino a quando la materia solida tangibile visibile viene mostrata come gli atti, gli oggetti e gli eventi di questo mondo fisico oggettivo.

Malattia: Una malattia deriva dall'azione cumulativa di un pensiero che continua a passare attraverso la parte o il corpo per essere colpita, e alla fine l'esteriorizzazione di tale pensiero è la malattia.
Disonestà: è il pensiero o l'agire contro ciò che è noto per essere giusto, e il pensare e il fare di ciò che è noto per essere sbagliato. Colui che pensa e agisce può alla fine farsi credere che ciò che è giusto è sbagliato; e ciò che è sbagliato è giusto.
chi fa: Quella parte cosciente e inseparabile del Sé Triune che periodicamente riappare nel corpo dell'uomo o del corpo della donna e che di solito si identifica come il corpo e con il nome del corpo. È composto da dodici parti, sei delle quali rappresentano il lato attivo come desiderio e sei il lato passivo come sentimento. Le sei parti attive del desiderio riemergono successivamente nei corpi umani e le sei parti passive del sentimento riemergono successivamente nei corpi delle donne. Ma il desiderio e il sentimento non sono mai separati; il desiderio nel corpo dell'uomo fece sì che il corpo fosse maschio e domina il suo lato sentimentale; e il sentimento nel corpo della donna faceva sì che il suo corpo fosse femmina e domina il lato del desiderio.
Doubt: è una condizione dell'oscurità mentale come risultato del non abbastanza chiaro pensiero per sapere cosa fare e cosa non fare in una situazione.
Sogni: are of the objective and the subjective. The objective dream is the waking state or state of being awake; nevertheless it is the waking dream. The subjective dream is the sleeping dream. The difference is that in the waking dream all objects or sounds that are seen or heard and which seem so real are the exteriorizations of one’s own or other’s thoughts on the background of the objective world; and, that the things that we see or hear in the sleeping dream are the reflections on the background of the subjective world of the projections of the objective world. While we are dreaming in sleep the reflections are just as real to us as are the projections in the waking world now. But, of course, when we are awake we cannot remember how real the sleeping dream then was, because from the waking world the dream world seems shadowy and unreal. However, all that we see or hear or do in dream while asleep are the more or less distorted reflections of the things that happen to us and the things we think about while we are in the waking state. The sleeping dream may be likened to a mirror which reflects the things held before it. By meditating on the happenings in the sleeping dream one may interpret much about himself, his thoughts and his motions, that he did not before realize. Dream life is another world, vast and varied. Dreams have not been, but should be, classified, at least into kinds and varieties. The after death states are related to earth life somewhat as is the sleeping dream to the waking state.
Dovere: è ciò che si deve a se stessi o agli altri, che deve essere pagato, volentieri o malvolentieri, in una prestazione come quella richiesta dal dovere. I doveri legano chi agisce nel corpo a vite ripetute sulla terra, fino a quando l'agente non si libera dall'adempimento di tutti i doveri, volentieri e volentieri, senza speranza di lode o paura di colpa, e non essendo attaccato ai risultati ben fatto. "Abitante": è un termine usato per indicare un desiderio vizioso di una vita precedente di chi agisce nell'attuale corpo umano, che abita nell'atmosfera psichica e cerca di entrare nel corpo e influenzare chi lo fa ad atti di violenza, o di indulgere in pratiche dannose per il comportamento e il corpo. L'autore è responsabile dei suoi desideri, come abitante o mantello dei vizi; i suoi desideri non possono essere distrutti; alla fine devono essere cambiati pensando e dalla volontà.
“Dweller”: is a term used to signify a vicious desire from a former life of the doer in the present human body, which dwells in the psychic atmosphere and tries to enter the body and influence the doer to acts of violence, or to indulge in practices harmful to doer and body. The doer is responsible for its desires, as dweller or as cloak of vices; its desires cannot be destroyed; they must eventually be changed by thinking and by the will.
Morente: è il processo, improvviso o lungo, della forma respiratoria di raccogliere la sua forma fine dalle estremità al cuore e poi gonfiarsi attraverso la bocca con l'ultimo rantolo del respiro, di solito causando un gorgoglio o un crepitio nella gola. Alla morte l'agente lascia il corpo con il respiro.
Alleviare: è il risultato della dipendenza del ricercatore nel destino e in se stesso; un certo equilibrio in azione, indipendentemente dalla ricchezza o povertà, posizione nella vita o in famiglia o amici.
Ego: è il sentimento dell'identità dell '"Io" dell'umano, dovuto alla relazione del sentimento con l'identità dell'Io del suo Sé Trino. L'ego di solito include la personalità del corpo con se stesso, ma l'ego è solo il sensazione di identità. Se il sentimento fosse l'identità, il sentimento nel corpo si riconoscerebbe come l'io permanente e senza morte che persiste per tutto il tempo e ininterrottamente nella continuità ininterrotta, mentre l'ego umano non sa più di sé di quanto non sia "un sentimento “.
Element, An: è uno dei quattro tipi fondamentali di unità della natura in cui la natura come materia è classificata e di cui sono composti tutti i corpi o fenomeni, in modo che ogni elemento possa essere distinto per il suo genere da ciascuno degli altri tre elementi, e così che ogni tipo può essere conosciuto per il suo carattere e la sua funzione, sia che si combinino e agiscano come forze della natura o nella composizione di qualsiasi corpo.
Elementale, An: è un'unità della natura che si manifesta come elemento del fuoco, o dell'aria, o dell'acqua, o della terra, individualmente; o come unità individuale di un elemento in una massa di altre unità della natura e che domina quella massa di unità.
Elementali, inferiori: sono dei quattro elementi di unità di fuoco, aria, acqua e terra, qui chiamati unità causali, portale, forma e struttura. Sono le cause, i cambiamenti, i manutentori e le apparenze di tutte le cose in natura che nascono, che cambiano, che rimangono per un po 'e che si dissolveranno e svaniranno, per essere ricreate in altre apparenze.
Elementale, superiore: sono esseri del fuoco, dell'aria, dell'acqua e degli elementi della terra, dai quali sono creati dalle Intelligenze delle sfere o dal Sé Triune completo, che costituiscono il governo del mondo. Di per sé questi esseri non sanno nulla e non possono fare nulla. Non sono elementali della natura individuale come unità della natura, in fase di sviluppo. Sono creati dal lato non manifestato degli elementi pensando e rispondono perfettamente al pensiero dei Sé Triune che li guidano in ciò che devono fare. Sono carnefici della legge, contro i quali nessuna divinità della natura o altre forze possono prevalere. Nelle religioni o tradizioni possono essere menzionati come arcangeli, angeli o messaggeri. Agiscono per ordine diretto del governo del mondo, senza strumentalità umana, anche se uno o più possono sembrare dare istruzioni all'umano o causare cambiamenti negli affari degli uomini.
Emozione: è il risveglio e l'espressione del desiderio mediante parole o atti, in risposta a sensazioni di dolore o piacere dal sentimento.
Invidia: è il sentimento di malevolenza o amarezza rancorosa nei confronti di una persona che è o che ha ciò che si desidera ardentemente essere o avere.
Equality in the Human: is that each responsible person has the right to think, to be, to will, to do, and to have, what he is able to be, to will, to do and to have, without force, pressure or restraint, to the extent that he does not try to prevent another from the same rights.
Eterno, il: è ciò che non è influenzato dal tempo, il senza-inizio e senza fine, dentro e oltre il tempo e i sensi, non dipendenti da, limitati o misurabili dal tempo e dai sensi come passato, presente o futuro; quello in cui si sa che le cose sono come sono e che non possono apparire come non lo sono.
Esperienza: è l'impressione di un atto, di un oggetto o di un evento prodotto attraverso i sensi sul sentimento nel corpo e la reazione come la risposta del sentimento come dolore o piacere, gioia o dolore, o qualsiasi altro sentimento o emozione. L'esperienza è l'essenza dell'esteriorizzazione per l'agente ed è quella di insegnare, che il soggetto può estrarre l'apprendimento dall'esperienza.
Exteriorization, An: è l'atto, l'oggetto o l'evento che è stata l'impressione fisica in un pensiero prima di essere esteriorizzato come un atto, oggetto o evento sul piano fisico, come destino fisico.
Caratteristiche: sono le realtà degli atti oggettivi o soggettivi, oggetti o eventi nello stato o sul piano su cui sono vissuti o osservati, come evidente e provato dai sensi, o come considerato e giudicato dalla ragione. I fatti sono di quattro tipi: fatti fisici, fatti psichici, fatti mentali e fatti noetici.
Fede: è l'immaginazione di colui che fa una forte impressione sulla forma del respiro a causa della fiducia e della fiducia senza dubbio. La fede viene dall'agente.
Falsità: è un'affermazione come fatto di ciò che si crede sia falso, o la negazione di ciò che si crede sia vero.
Fame, (A Name): è il mutevole ammasso di impressioni di attributi indeterminati per una personalità, che sono evanescenti come bolle.
Paura: è la sensazione di presagio o di pericolo imminente per problemi mentali, emotivi o fisici.
sensazione: è quello del proprio sé cosciente nel corpo che sente; che sente il corpo, ma non si identifica e si distingue come sentimento, dal corpo e dalle sensazioni che sente; è il lato passivo del doer-in-the-body, il cui lato attivo è il desiderio.
Feeling, Isolation of: è la sua libertà dal controllo del corpo-mente e la realizzazione di se stesso come beatitudine cosciente.
Cibo: è un materiale naturale composto da innumerevoli combinazioni di composti di unità di fuoco, aria, acqua e terra, per la costruzione dei quattro sistemi e il mantenimento del corpo.
modulo: è l'idea, il tipo, il modello o il disegno che guida e modella e fissa i limiti della vita come crescita; e forma le prese e la struttura delle mode in visibilità come apparenza.
La libertà: è lo stato o la condizione del desiderio-e-sentimento dell'agente quando si è distaccato dalla natura e rimane distaccato. La libertà non significa che si possa dire o fare ciò che gli piace, ovunque sia. La libertà è: essere e fare e fare e avere senza attaccamento a qualsiasi oggetto o cosa dei quattro sensi; e, per continuare ad essere, per volere, per fare e per avere, senza essere attaccati, pensando, a ciò che si è o si vuole o si o ha. Ciò significa che non sei attaccato al pensiero a nessun oggetto o cosa della natura e che non ti attaccherai mentre pensi. Attaccamento significa schiavitù.
Funzione: è il corso dell'azione inteso per una persona o cosa, e che viene eseguito per scelta o per necessità.
Gioco d'azzardo: è un'ossessione di uno per lo spirito del gioco d'azzardo, o l'entusiasmante desiderio cronico di ottenere, di vincere denaro o qualcosa di valore con "fortuna", con "scommesse", con giochi di "possibilità", invece di guadagnarselo con un lavoro onesto.
Genius, A: è colui che mostra l'originalità e l'abilità che lo distinguono dagli altri nei campi del suo sforzo. I suoi doni sono inerenti. Non sono stati acquisiti dallo studio nella vita presente. Sono stati acquisiti da molti pensieri e sforzi in molte delle sue vite passate e sono stati portati da lui come il risultato di quel passato. Le caratteristiche distintive del genio sono l'originalità riguardante le idee, il metodo e il modo diretto di esprimere il suo genio. Non dipende dall'insegnamento di alcuna scuola; escogita nuovi metodi e usa le sue tre menti per esprimere il suo sentimento e desiderio secondo i sensi. È in contatto con la somma dei suoi ricordi del suo passato nel campo del suo genio.
Germ, The Lunar: è prodotto dal sistema generativo ed è necessario per la procreazione di un corpo umano, per essere la residenza di un operatore esistente. Si chiama lunare perché il suo viaggio attraverso il corpo è simile alle fasi della luna crescente e calante, e ha una relazione con la luna. Inizia dal corpo pituitario e continua il suo percorso verso il basso lungo i nervi dell'esofago e del tratto digestivo, quindi, se non perduto, sale lungo la spina dorsale fino alla testa. Nel suo percorso verso il basso raccoglie la Luce che è stata inviata alla natura, e che viene restituita dalla natura nel cibo immesso nel sistema digestivo, e raccoglie la Luce dal sangue che è stato recuperato dall'autocontrollo.
Germ, The Solar: è una porzione del soggetto che alla pubertà è nel corpo pituitario e ha una luce chiara. Per sei mesi discende, come il sole, sul sentiero meridionale, sul lato destro del midollo spinale; poi gira, alla prima vertebra lombare, e sale sul lato sinistro sul suo corso settentrionale per sei mesi fino a raggiungere il corpo pineale. Durante il suo viaggio nel sud e nel nord pattuglia il midollo spinale, la via della vita eterna. Il germe lunare si rafforza ogni volta che passa il germe solare.
Glamour: è uno stato in cui si è affascinati da un oggetto o una cosa da un incantesimo, che i sensi proiettano sul suo sentimento-e-desiderio, e che lo tiene prigioniero, e così gli impedisce di vedere attraverso il fascino, e dalla comprensione che cosa com'è infatti.
oscurità: is a psychic state, for the brooding over unsatisfied feelings and desires. In it one may create an atmosphere of gloom which will attract thoughts of morbidness and discomfort, which may lead to acts of harm to oneself and others. The cure for gloom is self-determined thought and right action.
Dio, A: è un essere di pensiero, creato dai pensieri degli esseri umani come rappresentante della grandezza di ciò che sentono o temono; come quello che qualcuno vorrebbe o vorrebbe essere, volere e fare.
Governo, auto-: Il sé stesso è la somma dei sentimenti e dei desideri dell'autore consapevole che è all'interno del corpo umano e che è l'operatore del corpo. Il governo è autorità, amministrazione e metodo con cui un organo o stato è governato. Autogoverno significa che i propri sentimenti e desideri che sono o possono essere inclini, attraverso preferenze, pregiudizi o passioni a sconvolgere il corpo, saranno frenati e guidati e governati dai propri sentimenti e desideri migliori che pensano e agiscono con giustizia e ragione, come standard di autorità dall'interno, invece di essere controllati da simpatie e antipatie riguardanti gli oggetti dei sensi, che sono le autorità esterne al corpo.
Grazia: è amorevolezza a favore degli altri e facilità di pensiero e sentimento espressi in relazione cosciente con forma e azione.
Grandezza: è nel grado della propria indipendenza con responsabilità e conoscenza nella sua relazione e nel trattare con gli altri.
Avidità: è il desiderio insaziabile di ottenere, di avere e di mantenere ciò che si desidera.
Ground, Common: è usato qui per indicare un luogo o un corpo in cui due o più si incontrano per interessi reciproci. La terra è il punto d'incontro per gli attori dei corpi umani che agiscono insieme per i loro interessi comuni. Il corpo umano è il terreno comune per l'azione tra chi fa e le unità degli elementi della natura che lo attraversano. Così anche la superficie terrestre è il terreno comune su cui i pensieri di tutte le persone sulla terra sono esteriorizzati come le piante e gli animali che crescono e abitano la terra, e che sono le esternazioni in forme di desideri e sentimenti degli esseri umani.
Abitudine: è l'espressione per parola o l'atto di un'impressione sulla forma del respiro attraverso il pensiero. La ripetizione di strani suoni o atti causa spesso disagio per l'individuo e per l'osservatore, che è probabile che diventi sempre più pronunciato a meno che la causa non venga rimossa. Questo può essere fatto non continuando il pensiero che causa l'abitudine, o dal pensiero positivo a "fermarsi" e "non ripetere", qualunque sia la parola o l'atto. Il pensiero positivo e l'atteggiamento mentale contro l'abitudine cancelleranno l'impressione sulla forma del respiro, evitando così il suo ripetersi.
Hall of Judgment: is an after death state in which the doer finds itself. What there seems to be a hall of light is really the sphere of Conscious Light. The doer is astonished and alarmed and would escape, anywhere, if it could; but it cannot. It is conscious of the form which, on earth, it believed to be itself, though it is not in that form; the form is its breath-form without the physical body. In or on this breath-form the Conscious Light, Truth, makes the doer conscious of all that it had thought, and of the acts that it did while in its body on earth. The doer is conscious of these as they are, as the Conscious Light, Truth, shows them to be, and the doer itself judges them, and its judgment makes it liable for them as duties in future lives on earth.
Felicità: is the result of what one thinks and does in accord with rightness-and-reason, and the state of desire-and-feeling when they are in balanced union and have found love.
Healing by Laying on of Hands: To benefit the patient, the healer should understand that he is only a willing instrument to be used by nature for the purpose of re-establishing the orderly flow of life which has been obstructed or interfered with in the patient’s body. This the healer may do by placing the palms of his right and left hands on the front and back of the head, and then to the three other potential brains, in the thorax, the abdomen, and the pelvis. In so doing the healer’s own body is the instrument through which the electric and magnetic forces flow and put into adjustment the machinery of the patient for its orderly operation by nature. The healer should remain in passive good-will, without thought of pay or gain.
Healing, Mental: is the attempt to cure physical ills by mental means. There are many schools that attempt to teach and practice the cure of disease by mental effort, as by the denial that there is disease, or by affirming health in place of the disease, or by prayer, or by repetition of words or phrases, or by whatever other mental effort. Thinking and emotions do affect the body, by hope, cheer, joy, sorrow, trouble, fear. The cure of an actual disease can be affected by the balancing of the thought of which the disease is the exteriorization. By removing the cause, the disease disappears. Denial of a disease is a make-believe. If there were no disease there would be no denial of it. Where there is health, there is nothing gained by affirming what already is.
udito: è l'unità dell'aria, che agisce come l'ambasciatore dell'elemento aria della natura in un corpo umano. L'udito è il canale attraverso il quale l'elemento aereo della natura e il sistema respiratorio nel corpo comunicano tra loro. L'udito è l'unità della natura che attraversa e mette in relazione e vitalizza gli organi dell'apparato respiratorio e funziona come udito attraverso la giusta relazione tra i suoi organi.
Paradiso: è lo stato e il periodo di felicità, non limitato dal tempo terrestre dei sensi, e che sembra non avere inizio. È un composto di tutti i pensieri e gli ideali della vita sulla terra, dove nessun pensiero di sofferenza o infelicità può entrare, perché questi come ricordi sono stati rimossi dalla forma del respiro durante il periodo purgatorio. Il paradiso inizia davvero quando l'agente è pronto e assume la sua forma di respiro. Questo non sembra un inizio; è come se fosse sempre stato. Il cielo termina quando l'agente ha attraversato ed esaurito i buoni pensieri e le buone azioni che aveva e ha fatto mentre era sulla terra. Quindi i sensi della vista, dell'udito, del gusto e dell'olfatto vengono allentati dalla forma del respiro e penetrano negli elementi di cui erano espressione nel corpo; la parte del colpevole ritorna in se stessa, istanza, dov'è fino al suo turno per la sua prossima resistenza sulla terra.
Inferno: è una condizione individuale o stato di sofferenza, di tormento, non un affare di comunità. La sofferenza o il tormento è causato da parti dei sentimenti e dei desideri che sono stati separati e spazzati via dall'agente nel suo passaggio attraverso la metempsicosi. La sofferenza è perché i sentimenti e i desideri non hanno mezzi per i quali possono essere alleviati, o per ottenere ciò per cui soffrono, bramano e desiderano. Quello è il loro tormento, l'inferno. Mentre si trovavano in un corpo fisico sulla terra, i sentimenti ei desideri buoni e cattivi avevano i loro periodi di gioia e di dolore che si erano mescolati per tutta la vita sulla terra. Ma durante la metempsicosi, il processo purgatorio separa il male dal bene; il bene continua a godere della loro pura felicità nel "paradiso", e il male rimane in quello che poi è tormento della sofferenza, dove i sentimenti e i desideri individuali possono essere e sono impressionati, così che quando sono di nuovo riuniti, possono, se scelgono, evitano il male e traggono profitto dal bene. Il paradiso e l'inferno sono per sperimentare, ma non per l'apprendimento. La Terra è il luogo in cui imparare dall'esperienza, perché la terra è il luogo in cui pensare e apprendere. Negli stati dopo la morte i pensieri e le azioni sono come in un sogno vissuto di nuovo, ma non c'è alcun ragionamento o nuovo modo di pensare.
Eredità: is generally understood to mean that the physical and mental qualities, factors and features of one’s ancestors are transmitted to and inherited by that human being. Of course, this must be true to some degree because of relation of blood and family. But the most important verity is not given place. That is, that the feeling-and-desire of an immortal doer takes residence in a human body after its birth and brings its own mentality and character with it. Lineage, breeding, environment and associations are important, but according to its own quality and strength the doer distinguishes itself from these. The breath-form of the doer causes conception; the form furnishes the compositor units and the breath builds out into its own form the material furnished by the mother, and after birth the breath-form continues to build and maintain its own form through all stages of growth and age. The doer in each human body is beyond time. Its breath-form bears its history, which antecedes all known history.
Onestà: è il desiderio di pensare e vedere le cose come la Luce Cosciente nel pensare mostra queste cose come sono realmente e poi trattare queste cose mentre la Luce Cosciente mostra che dovrebbero essere affrontate.
sperare: è la luce potenziale insita nell'agente in tutte le sue peregrinazioni attraverso le terre selvagge del mondo; conduce o sollecita nel bene o nel male secondo la disposizione del soggetto; è sempre incerto riguardo agli oggetti dei sensi, ma è sicuro quando le regole della ragione.
Essere umano, A: è una composizione di unità dei quattro elementi della natura composta e organizzata come cellule e organi in quattro sistemi rappresentati dai quattro sensi di vista, udito, gusto e odore, e automaticamente coordinati e gestiti dalla forma del respiro, il direttore generale del corpo dell'uomo o del corpo della donna; e, in cui una parte del condannato entra e ri-esiste, e rende l'animale umano.
Human Beings, The Four Classes of: By thinking people divided themselves into four classes. The particular class in which each one is, he has put himself in by his thinking; he will stay in it as long as he thinks as he does; he will take himself out of it and put himself into any other of the four classes when he does the thinking that will put him into the class in which he will then belong. The four classes are: the laborers, the traders, the thinkers, the knowers. The laborer thinks to satisfy the desires of his body, the appetites and comforts of his body, and the entertainment or pleasures of the senses of his body. The trader thinks to satisfy his desire for gain, to buy or sell or barter for profit, to get possessions, to have wealth. The thinker thinks to satisfy his desire to think, to idealize, to discover, in the professions or arts or sciences, and to excel in learning and accomplishments. The knower thinks to satisfy the desire to know the causes of things: to know who and what and where and when and how and why, and to impart to others what he himself knows.
Umanità: è l'origine e la relazione comune di tutti gli esseri incorporei e immortali nei corpi umani ed è il sentimento simpatico negli esseri umani di quella relazione.
Hypnosis, Self-: è il mettersi intenzionalmente nello stato di sonno profondo ipnotizzando e controllando se stessi da soli. Lo scopo dell'ipnotismo dovrebbe essere autocontrollato. Nell'autoipnosi il soggetto agisce come ipnotizzatore e anche come soggetto. Considera cosa vorrebbe fare che non sia in grado di fare. Quindi, agendo da ipnotista, si istruisce chiaramente a rilasciare questi comandi a se stesso quando si trova nel sonno ipnotico. Poi, per suggestione, si addormenta dicendosi che sta per addormentarsi e infine che dorme. Nel sonno ipnotico si comanda di fare le cose nel tempo e nello spazio. Quando ha comandato a se stesso, ritorna allo stato di veglia. Sveglio, fa come chiesto di fare. In questa pratica si deve in alcun modo ingannare se stesso, altrimenti sarà confuso e fallirà nell'autocontrollo.
Hypnotism or Hypnosis: is an artificial state of sleep produced on a subject who suffers himself to be hypnotized. The subject is or makes himself to be negative to the hypnotist, who must be positive. The subject surrenders his feeling-and-desire to the feeling-and-desire of the hypnotist and by so doing surrenders control of his breath-form and use of his four senses. The hypnotist hypnotizes the subject by using any or all of his own electric-magnetic force through the eyes or voice and hands of his subject and by repeatedly telling him that he is going to sleep and that he is asleep. Submitting to the suggestion of sleep the subject is put to sleep. Having submitted himself, his breath-form and his four senses to the control of the hypnotist, the subject is in condition to obey the orders and do anything commanded by the hypnotist without knowing what he actually is doing—except that he cannot be made to commit a crime or perform an immoral act unless he would in his waking state so do or act. A hypnotist assumes grave responsibility when he hypnotizes anyone. The subject must suffer through long periods for allowing himself to be controlled by another. Each should practice self-control until he is self-controlled. Then he will not control another or allow another to control him.
Hypnotist, A: è colui che ha volontà, immaginazione e fiducia in se stesso e chi riesce a ipnotizzare i suoi soggetti e a produrre i fenomeni dell'ipnotismo nella misura in cui li esercita con comprensione.
“I” as Identity, The False: is the feeling of the presence of the real identity of the I-ness of one’s knower. I-ness is the self-conscious selfsame identity of the knower, changeless and without beginning or end in the Eternal. Thinking with the body-mind and feeling the presence of its real identity, deludes the doer into the belief that it is one and the same with the body and the senses.
Ideale: è la concezione di ciò che è meglio per uno di pensare, di essere, di fare o di avere.
Identità, Uno: è il sentimento di identità nel proprio corpo, il proprio sentimento di essere lo stesso ora di ciò che si era nel passato, e lo stesso sentimento di essere nel futuro. Il sentimento di identità di qualcuno è necessario e determinato nell'agire attraverso il corpo, a causa della sua inseparabilità dall'identità del conoscitore del proprio Sé Trino.
I-ness: è l'identità incorporeo, immortale e continuamente immutabile del Sé Trino nell'Eterno; non incarnato, ma la cui presenza consente al sentimento nel corpo umano di pensare e sentire e parlare di se stesso come "io" e di essere consapevole dell'identità immutabile attraverso la vita in continua evoluzione del suo corpo corporeo.
Ignoranza: è l'oscurità mentale, lo stato in cui si trova chi agisce nel corpo, senza conoscenza di se stesso e della sua correttezza e ragione. Le emozioni e le passioni del suo sentimento e desiderio hanno eclissato il suo pensatore e conoscitore. Senza la luce cosciente da loro è nell'oscurità. Non può distinguersi dai sensi e dal corpo in cui si trova.
Illusione: La confusione di fantasia o apparenza per la realtà, come un miraggio di essere un luogo o una scena che rappresenta, o un post lontano per essere un uomo; tutto ciò che inganna i sensi e causa un errore di giudizio.
Immaginazione: è lo stato in cui il pensiero del sentimento-e-desiderio dà forma alla materia.
Imagination, Nature-: è il gioco spontaneo e incontrollato delle impressioni del senso presente con i ricordi; la combinazione o fusione di immagini fatte sulla forma del respiro dai sensi con ricordi di impressioni simili, e quale combinazione rappresenta la realtà del piano fisico. Queste impressionanti impressioni costringono e possono impedire il ragionamento.
Incubus: è una forma maschile invisibile che cerca di ossessionare o avere rapporti sessuali con una donna durante il sonno. Gli incubi sono di due tipi e ci sono varietà di ogni tipo. Il più comune è l'incubo sessuale, l'altro è l'incubo che cerca di ossessionare la donna, come in quello che viene chiamato un incubo, il cui orribile sogno può essere in gran parte dovuto a indigestione o qualche disturbo fisiologico. Il tipo di incubo dipenderà dalle abitudini di pensiero e dalle modalità di azione del dormiente durante la sua vita da sveglio. La forma di un incubo, se fosse visualizzata, varierebbe da quella di un angelo o di un dio, a un diavolo o un ragno o un cinghiale.
Instinct in the Animal: è la forza motrice dell'umano che è in quell'animale. La luce dall'umano, legata al desiderio, è quella che guida o guida l'animale nelle sue azioni, secondo i quattro sensi della natura.
Intelligenza: è ciò per cui tutte le Intelligenze sono collegate e che distingue e collega e stabilisce la relazione tra tutti gli esseri che sono consapevoli di essere coscienti; e, con il quale essi, come e nei loro diversi gradi nell'essere coscienti, impressionano, distinguono e mettono in relazione tutte le unità o masse di unità nella loro relazione l'una con l'altra.
Intelligenza, An: è il più alto ordine di unità nell'Universo, che collega il Sé Trino dell'uomo con l'Intelligenza Suprema attraverso la sua Luce autocosciente, con cui dota l'uomo e così gli permette di pensare.
Intelligenza, facoltà di un: Ce ne sono sette: la luce e le facoltà Io-sono che governano la sfera di fuoco; il tempo e le facoltà motrici che governano la sfera dell'aria; l'immagine e le facoltà oscure nella sfera dell'acqua; e la facoltà di focalizzazione nella sfera della terra. Ogni facoltà ha una sua funzione, un suo potere e uno scopo particolari ed è inscindibilmente correlata con le altre. La facoltà di luce invia luce ai mondi per mezzo del suo Sé Trino; la facoltà del tempo è quella che causa la regolamentazione e i cambiamenti nelle unità della natura nella loro relazione reciproca. La facoltà di immagine impressiona l'idea della forma sulla materia. La facoltà di focalizzazione concentra altre facoltà sull'argomento a cui è diretta. La facoltà oscura resiste o dà forza alle altre facoltà. La facoltà motrice dà uno scopo e una direzione al pensiero. La facoltà dell'Io-io è il vero Sé dell'Intelligenza. La facoltà di messa a fuoco è l'unica che viene a contatto con il corpo attraverso chi agisce nel corpo.
Intelligence, The Supreme: è il limite e il grado ultimo a cui un'unità intelligente può avanzare per essere cosciente come unità. L'Intelligenza Suprema rappresenta e comprende tutte le altre Intelligenze nelle sfere. Non è il sovrano di altre Intelligenze, perché le Intelligenze conoscono tutta la legge; sono legge e ogni Intelligenza governa se stessa e pensa e agisce in accordo con la legge universale. Ma la Suprema Intelligenza ha il suo compito e la sua supervisione su tutte le sfere e sui mondi e conosce gli dei e gli esseri in tutta la natura universale.
Intuizione: è l'insegnamento, le lezioni dall'interno; è una conoscenza diretta che viene attraverso la ragione per l'agente. Non si occupa di commercio o affari dei sensi, ma di questioni morali o di argomenti filosofici, ed è raro. Se l'agente potrebbe aprire la comunicazione con il suo conoscitore, potrebbe quindi avere conoscenza su qualsiasi argomento.
Istence: è il sentimento-e-desiderio dell'agente, consapevole della realtà di se stesso in se stesso, come se stesso; non come esistenza, non in esistenza, ma nella sua solitudine risultante dal suo intenzionale distacco di sé dalle illusioni della natura.
Gelosia: è la paura risentita e irritata di non ottenere o di avere i propri diritti negli affetti o negli interessi di un altro o di altri.
Joyousness: è l'espressione del sentimento e del desiderio di colui nel quale c'è fiducia.
giustizia: è l'azione della conoscenza in relazione al soggetto preso in considerazione e nel giudizio pronunciato e prescritto come legge.
Karma: è il risultato delle azioni e delle reazioni della mente e del desiderio.
Knower, The: è quello del Sé Trino che ha ed è conoscenza effettiva e reale, di e nel tempo e dell'Eterno.
La conoscenza è di due tipi:

reale o auto-conoscenza e senso o conoscenza umana. La conoscenza di sé del Sé Trino è inesauribile e incommensurabile ed è comune ai conoscitori di tutti gli Sé Trini. Non dipende dai sensi sebbene includa tutto ciò che è avvenuto nei mondi; questo riguarda tutto, dall'unità della natura meno sviluppata all'onniscioso Sé Triunfo dei mondi per tutto il tempo nell'Eterno. È la conoscenza reale e immutabile, disponibile al tempo stesso nei minimi dettagli e come un tutto perfettamente correlato e completo.

La conoscenza del senso, la scienza o la conoscenza umana, è la somma accumulata e sistematizzata dei fatti della natura osservati come leggi naturali, o vissuta dai lavoratori attraverso i loro sensi non sviluppati e corpi imperfetti. E la conoscenza e le dichiarazioni delle leggi devono essere cambiate di volta in volta.

Knowledge of the Doer: è l'essenza dell'apprendimento del macchinista pensando. La luce liberata dai suoi attaccamenti e ristabilita nell'atmosfera noetica, nell'equilibrio dei suoi pensieri, è distaccata e inattaccabile, e quindi conoscenza; non è "conoscenza" umana.
Knowledge of the Thinker of the Triune Self: includes all knowledge concerning the administration of law and justice to its doer, and in the doer’s relation to other doers in human bodies, through their thinkers. All thinkers know the law. They are always in agreement with each other and with their knowers in the administering of destiny to their respective doers in human bodies. Their knowledge of law and justice precludes doubt and prevents the possibility of favoritism. The doer in every human body gets its destiny as it makes it. That is, law and justice.
Knowledge of the Knower of the Triune Self, Self-Knowledge: comprises and embraces everything in the four worlds. As selfness it is knowledge, and as I-ness it identifies and is the identity of the knowledge. It served its apprenticeship to nature as a nature unit. There it was conscious as its function successively in every part of the nature machine of time. When it became a Triune Self in the Self-knowing Light of its Intelligence in the Eternal, every function as which it was successively conscious in time is at once available, unlimited by time, in the Eternal. The I-ness of the knower identifies each function and is the identity as which the unit was conscious, and the selfness of the knower knows and is the knowledge of each such function separately, as in time, and all together compositely in the Eternal. This knowledge is conveyed to the thinker by the minds of I-ness and selfness, and may be available to the doer as conscience in rightness, and as intuition in reason.
Knowledge, Noetic (The World of Knowledge): è composto dalle atmosfere noetiche di tutti i conoscitori di Triune Selves. Lì tutta la conoscenza di ogni Sé Trino è disponibile e al servizio di ogni altro conoscitore.
Legge: è una prescrizione per la prestazione, fatta dai pensieri e dagli atti del suo creatore o produttore, e alla quale coloro che hanno sottoscritto sono vincolati.
Law of Nature, A: è l'azione o la funzione di un'unità che è conscia solo come sua funzione.
Law of Thought, The: is that every thing on the physical plane is the exteriorization of a thought which must be balanced by the one who generated it, according to his responsibility and at the conjunction of time, condition and place.
Law of Thought, Destiny. Agents of the: Each human is an agent for good or for wickedness by his purpose in life and by what he thinks and what he does. By what he thinks and does, one fits himself or herself to be used by others. People cannot be used or coerced to act against their inner motives, except as they have fitted themselves by their thoughts and acts. Then they are influenced to act or yield by other humans, especially when they have no definite purpose in life. Those who have a purpose are also instruments, because, whatever the purpose, it will fit in for good or for evil with The Government of the world by the conscious agents of the law.
Learning: è l'essenza dell'esperienza estratta dall'esperienza attraverso il pensiero, in modo che la Luce possa essere liberata e quell'esperienza non debba essere ripetuta. L'apprendimento è di due tipi: l'apprendimento sensoriale come esperienza, l'esperimento, l'osservazione e la registrazione di questi come ricordi riguardanti la natura; e, l'apprendistato come risultato del pensiero di se stesso come sentimento e desiderio e della loro relazione. I dettagli dell'apprendimento della memoria possono durare per tutta la vita del corpo ma saranno persi dopo la morte. Ciò che l'agente impara su se stesso come distinto dal corpo non andrà perso; che in seguito sarà con l'agente attraverso le sue vite sulla terra come sua conoscenza intrinseca.
Liar, A: è colui che dice come vero ciò che sa di non essere così, falso.
Libertà: è l'immunità dalla prigionia o dalla schiavitù, e il diritto di uno a fare ciò che piace, purché non si interferisca con l'uguale diritto e la scelta di un altro.
Life: è un'unità di crescita, il vettore della luce attraverso la forma. La vita agisce da agente tra il sopra e il sotto, portando la multa nel grossolano e ricostruendo e trasformando il lordo in raffinatezza. In ogni seme c'è un'unità di vita. Nell'uomo è la forma del respiro.
La vita (alla propria comprensione critica): è più o meno un incubo, una serie apparentemente reale ma incerta di improvvisi o lunghi trascorsi, avvenimenti più o meno vividi e intensi - una fantasmagoria.
luce: è ciò che rende le cose visibili, ma che non possono essere viste da sé. È composto da unità di luce stellare o luce solare o chiaro di luna o luce di terra, o della combinazione o condensazione ed espressione di questi come elettricità o come combustione di gas, fluidi o solidi.
Leggero, attaccabile e inattaccabile: è la Luce Cosciente dell'Intelligenza prestata al Sé Trino, che usa il doer-in-the-body nel suo pensiero. La luce attaccabile è ciò che l'agente invia alla natura con i suoi pensieri e atti, e reclama e usa ancora e ancora. La Luce inattaccabile è ciò che l'autore ha reclamato e reso inattaccabile, perché ha bilanciato i pensieri in cui si trovava la Luce. La luce resa inattaccabile viene ripristinata nella propria atmosfera noetica ed è disponibile a quella come conoscenza.
Leggero, cosciente: è la Luce che il Sé Trino riceve dalla sua Intelligenza. Non è la natura né riflessa dalla natura, tuttavia, quando viene inviata alla natura e associata alle unità della natura, la natura sembra manifestare intelligenza e può essere chiamata Dio in natura. Quando, pensando, la Luce Cosciente viene accesa e trattenuta da qualsiasi cosa, mostra che quella cosa è come è. La Luce Cosciente è quindi la Verità, perché la Verità mostra che le cose sono come sono, senza preferenze o pregiudizi, senza travestimenti o pretese. Tutto viene reso noto da esso quando viene girato e trattenuto su di essi. Ma la Luce Consapevole è annebbiata e oscurata dai pensieri quando il sentimento e il desiderio cercano di pensare, così l'essere umano vede le cose come vuole vederle, o in un grado modificato di Verità.
Luce nell'azione, potenziale: Quando si compiono doveri inspiegabili, in modo poco gratificante e con piacere perché sono i suoi doveri, e non perché egli possa trarne profitto o guadagno o sbarazzarsene, sta bilanciando i suoi pensieri che hanno reso tali doveri il suo doveri, e la Luce che libera quando i pensieri sono equilibrati gli dà un nuovo senso della gioia della libertà. Gli dà un'idea di cose e argomenti che non aveva mai capito prima. Mentre continua a liberare la Luce che aveva tenuto legato alle cose che desiderava e desiderava, inizia a sentire e comprendere la Luce potenziale che è in lui e che sarà la Luce Conscia quando diventa Intelligenza.
Luce della natura: è la reazione come lucentezza, scintillio, luminosità o scintillio di combinazioni di unità della natura, alla Luce Cosciente inviata nella natura da coloro che agiscono nei corpi umani.
“Lost Soul,” A: What is called a “lost soul” is not the “soul” but is a portion of the doer part, and it is not permanently, but only temporarily, lost or cut off from its re-existences and the other portions of the doer. This happens when, in one of two cases, a doer portion has through long periods of time persisted in extreme selfishness and used the Light loaned to it in deliberate fraud, murder, ruin, or cruelty to others and has become an enemy to mankind. Then the Light is withdrawn and the doer portion ceases to re-exist; it retires into chambers of the earth crust in self-torment until it has exhausted itself, and may thereafter reappear on earth. The second case is when a doer portion has wasted the Light through self-indulgence in pleasure, gluttony, drinks and drugs, and eventually becomes an incurable idiot. Then that doer portion goes to a chamber in the earth. There it remains until it can be allowed to continue its re-existences. In both cases, the retirement is for the safety of others, as well as its own.
Amore: è Coscienza Consapevole attraverso i mondi; all'agente nell'umano, è il sentimento-e-desiderio di e come un altro dentro e come se stessi e il desiderio-e-sentimento di se stessi e come l'altro.
Love in the Doer: is the state of balanced union and interaction between feeling-and-desire, in which each feels and desires itself to be and is itself in and as the other.
Lying and Dishonesty: The desire to be dishonest and to lie are a special pair of evils; they go together. He who chooses to be dishonest and to lie is one who after long experiences through lives has failed to see things as they are and has misinterpreted what he has observed. He has more particularly seen the worst sides of people and has convinced himself that all men are liars and are dishonest, and that those who are usually believed to be honest and truthful are only clever enough to cover up their dishonesty and to conceal their lies. This conclusion breeds hatred and revenge and self-interest; and that one becomes an enemy to humanity, as an outright criminal or as a shrewd and careful plotter against others for his own advantage. However great a curse to the world that one may become, his thoughts as his destiny will eventually reveal him to the world and to himself. He will in time learn that honesty and truthfulness in thought and action show the way to Self-knowledge.
Malizia: è l'ossessione di uno spirito di malevolenza e malizia intenta a ferire, a causare sofferenza; è un nemico della buona volontà e dell'azione giusta.
Maniere: Le buone maniere sono inerenti al carattere del soggetto; sono sviluppati, non innestati. Lo smalto superficiale non nasconderà la qualità intrinseca delle buone o cattive maniere, qualunque possa essere la posizione dell'agente nella vita.
Importanza: è una sostanza manifestata come unità non intelligenti come la natura, e che progrediscono come unità intelligenti come Sé Triuni.
Significato: è l'intenzione in un pensiero espresso.
Medium, A: è un termine generico che significa canale, mezzi o trasporto. È qui usato per descrivere una persona il cui corpo radioso o astrale emana e irradia un'atmosfera che attrae uno qualsiasi degli spiriti naturali, elementali o vagabondi negli stati dopo la morte e che cercano la vita. Il medium agisce quindi come mezzo di comunicazione tra questo e colui che agisce nei corpi umani.
Memoria: è la riproduzione di un'impressione con quella su cui viene presa l'impronta. Esistono due tipi di memoria: memoria sensoriale e memoria esecutiva. Di memoria sensoriale ci sono quattro classi: memoria visiva, memoria uditiva, memoria gusto e memoria olfattiva. Ogni insieme di organi dei quattro sensi è predisposto per prendere le impressioni dell'elemento di cui è rappresentante e per trasmettere le impressioni a quello su cui sono registrate le impressioni e con le quali vengono riprodotte; nell'umano, è la forma del respiro. La riproduzione di un'impressione è un ricordo.
Memory, Doer-: is the reproduction of the states of its feeling-and-desire in its present body, or in any of the former bodies it has lived in on this earth. The doer does not see or hear or taste or smell. But the sights, sounds, tastes, and smells which are impressed on the breath-form react on feeling-and-desire of the doer and produce pain or pleasure, joy or sorrow, hope or fear, gaiety or gloom. These feelings are doer-memories of states of exhilaration or depression which it has experienced. There are four classes of doer-memory: the psycho-physical, which are reactions of feeling-and-desire to physical events of the present life; psychic memories, which are the reactions of feeling-and-desire to places and things, for or against, which are due to similar conditions experienced in former lives; psycho-mental memories, which concern questions of right or wrong or are the solving of mental problems or the settling of sudden or unexpected situations of life; and psycho-noetic memory, which concerns the knowledge of identity, when time disappears in a moment and the doer is conscious of its isolation in timeless identity irrespective of all the lives and deaths it has passed through.
Memory, Sense-: coinvolge (a) gli organi dell'occhio, come una macchina fotografica con cui l'immagine deve essere presa; (b) il senso della vista con cui deve essere effettuata la chiara visione e messa a fuoco; (c) il negativo o la piastra su cui l'immagine deve essere impressa e da cui l'immagine deve essere riprodotta; e (d) colui che esegue la messa a fuoco e scatta la foto. L'insieme degli organi di vista è l'apparato meccanico usato nel vedere. La vista è l'unità della natura elementale usata per trasmettere le impressioni o l'immagine focalizzata sulla forma della forma respiratoria. L'agente è il veggente che percepisce l'immagine focalizzata sulla sua forma del respiro. La riproduzione o la memoria di quell'immagine sono automaticamente e meccanicamente riprodotte per associazione con l'oggetto da ricordare. Qualsiasi altro processo mentale interferisce o impedisce una facile riproduzione o memoria. Come con il senso della vista e dei suoi organi per vedere, così è con l'udito e il gusto e l'olfatto, e le loro riproduzioni come ricordi. Vedere è la memoria ottica o fotografica; udito, memoria uditiva o fonografica; degustazione, la memoria gustativa; e annusando, la memoria olfattiva.
Mental Attitude and Mental Set: L'atteggiamento mentale di uno è la visione di una persona sulla vita; è come un'atmosfera con l'intenzione generale di essere o di fare o di avere qualcosa. Il suo set mentale è il modo e il modo particolare di essere o fare o avere qualunque cosa sia, che è determinata e determinata dal pensare.
Mental Operations: sono il modo o il modo o il funzionamento di una qualsiasi delle tre menti utilizzate dal doer-in-the-body.
Metempsicosi: È il periodo dopo che il condannato ha lasciato la Sala del Giudizio e la forma del respiro, ed è dentro e passa attraverso il processo di purificazione, dove separa quelli dei suoi desideri che causano sofferenza, dai suoi migliori desideri che lo rendono felice. La metempsicosi finisce quando questo è fatto.
Mente:

è il funzionamento della materia intelligente. Ci sono sette menti, cioè sette tipi di pensiero dal Sé Trino, con la Luce dell'Intelligenza, -se sono uno. Tutti e sette i tipi devono agire secondo un principio, che è quello di tenere la Luce costantemente sul soggetto del pensiero. Essi sono: la mente dell'io e la mente del sé del conoscitore; la mente del giusto e la mente della ragione del pensatore; la mente del sentimento e la mente del desiderio del soggetto; e il corpo-mente che è anche usato dall'agente per la natura e solo per la natura.

Il termine "mente" è qui usato come quella funzione o processo o cosa con cui o con quale pensiero viene fatto. È un termine generale qui per le sette menti, e ciascuno dei sette è il lato ragione del pensatore del Sé Trino. Il pensiero è la presa costante della luce cosciente sul soggetto del pensiero. La mente per l'io e la mente per il sé sono usati dai due lati del conoscitore del Sé Trino. La mente per la correttezza e la mente della ragione sono usate dal pensatore del Sé Trino. Il sentimento-mente e il desiderio-mente e corpo-mente devono essere usati dall'agente: i primi due distinguono il sentimento e il desiderio dal corpo e dalla natura e li hanno in unione equilibrata; il corpo-mente deve essere usato attraverso i quattro sensi, per il corpo e il suo rapporto con la natura.

Mind, The Body-: Il vero scopo del corpo-mente è l'uso del sentimento-e-desiderio, di prendersi cura e controllare il corpo, e attraverso il corpo di guidare e controllare i quattro mondi attraverso i quattro sensi ei loro organi nel corpo. Il corpo-mente può pensare solo attraverso i sensi e in termini limitati ai sensi e alla materia sensuale. Invece di essere controllati, la mente-corpo controlla il sentimento-e-desiderio in modo che non siano in grado di distinguersi dal corpo, e il corpo-mente domina così il loro pensiero che sono costretti a pensare in termini di sensi invece che in termini adatti al sentimento e al desiderio.
Mind, The Feeling-: è quello con cui il sentimento pensa, secondo le sue quattro funzioni. Questi sono percettività, creatività, formalità e proiettività. Ma invece di usare questi per l'emancipazione di sé dalla schiavitù alla natura, sono controllati attraverso il corpo-mente dalla natura attraverso i quattro sensi: vista, udito, gusto e odore.
Mind, The Desire-: quale desiderio dovrebbe usare per disciplinare e controllare il sentimento e se stesso; per distinguersi come desiderio dal corpo in cui è; e, per realizzare l'unione di se stesso con il sentimento; ha, invece, permesso a se stesso di essere subordinato e di essere controllato dal corpo-mente in servizio ai sensi e agli oggetti della natura.
Morale: sono determinati nella misura in cui i sentimenti e i desideri di ognuno sono guidati dalla voce silenziosa della coscienza nel cuore riguardo a cosa non fare, e dal buon giudizio della ragione, su cosa fare. Quindi, nonostante le seduzioni dei sensi, la propria condotta sarà diretta e giusta, rispetto a se stessi e alla considerazione per gli altri. La morale di uno sarà lo sfondo del proprio atteggiamento mentale.
Misticismo: è la fede o lo sforzo per la comunione con Dio, attraverso la meditazione o sperimentando la vicinanza, la presenza o la comunione con Dio. I mistici sono di ogni nazione e religione, e alcuni non hanno una religione speciale. I loro metodi o pratiche variano dal silenzio in silenzio a esercizi fisici violenti ed esclamazioni e dall'isolamento individuale alla dimostrazione di massa. I mistici sono generalmente onesti nelle loro intenzioni e convinzioni e sono sinceri nelle loro devozioni. Possono sorgere improvvisamente in estasi fino a raggiungere altezze beatifiche e sprofondare nelle profondità della depressione; le loro esperienze possono essere brevi o prolungate. Ma queste sono solo esperienze di sentimenti e desideri. Non sono i risultati di un pensiero chiaro; non hanno conoscenza Ciò che considerano essere la conoscenza di Dio o la vicinanza a Dio è invariabilmente connesso con gli oggetti della vista, dell'udito, del gusto o dell'olfatto, che sono dei sensi - non del Sé, né dell'intelligenza.
Natura: è una macchina composta dalla totalità di unità non intelligenti; unità che sono consapevoli solo come funzioni.
Necessità: è il destino, azione irresistibile, di solito immediata, da cui non c'è scampo per divinità o uomini.
noetic: Ciò che è di conoscenza o legato alla conoscenza.
Numero: è Uno, un intero, come un cerchio, in cui sono inclusi tutti i numeri.
numeri: sono i principi dell'essere, in continuità e relazione all'unità, Unità.
uno: è un'unità, un'unità o un insieme, l'origine e l'inclusione di tutti i numeri come parti, in estensione o completamento.
Unità: is the right relation of all principles and parts to each other.
Opinione: il giudizio è pronunciato dopo aver debitamente preso in considerazione tutti gli aspetti dell'argomento in questione.
Opportunità: è il momento o condizione favorevole o favorevole o luogo di azione per raggiungere un determinato scopo e che riguarda in particolare i bisogni o le esigenze delle persone.
Dolore: è un insieme di sensazioni inquietanti come la penalità di pensare o fare cose improprie, ed è l'avvertimento che viene fatto sull'agente del sentimento e del desiderio di rimuovere la sua causa.
Passione: è la rabbia di sentimenti e desideri riguardanti oggetti o soggetti dei sensi.
Pazienza: è una calma e un'attenta persistenza nel compimento del desiderio o dello scopo.
Corpo fisico perfetto: è lo stato o la condizione che è il massimo, il completo; da cui non si può perdere nulla, né a cui si può aggiungere qualcosa. Tale è il perfetto corpo fisico senza sesso del Sé Trino nel Regno della Permanenza.
Personalità: è il corpo umano corporeo, la maschera, dentro e attraverso il quale l'agente incorporeo del desiderio-e-sentimento pensa, parla e agisce.
Pessimismo: è un atteggiamento mentale prodotto dall'osservazione o dalla convinzione che i desideri umani non possono essere soddisfatti; che il popolo e il mondo non sono uniti; e, che non c'è nulla da fare al riguardo.
Piano: è ciò che mostra il modo o il mezzo con cui lo scopo è compiuto.
piacere: è il flusso delle sensazioni in accordo con i sensi e gratificante per il sentimento e il desiderio.
Poesia: è l'arte di modellare il significato di pensiero e ritmo in forme o parole di grazia o di potere.
Point, A: è ciò che è senza dimensione ma da cui vengono le dimensioni. Un punto è l'inizio di ogni cosa. Il non manifestato e il manifestato sono divisi da un punto. Il non manifestato si manifesta attraverso un punto. Il manifestato ritorna al non manifesto attraverso un punto.
Equilibrio: è lo stato di equilibrio, di equanimità della mente e controllo del corpo, in cui si pensa e si sente e si agisce con facilità, non disturbato da circostanze o condizioni, o dai pensieri o atti degli altri.
patrimonio: sono cose necessarie come cibo, vestiti, riparo e mezzi per mantenere la propria personalità nella sua posizione nella vita; al di sopra di questi e sotto tutti gli altri aspetti sono lacci, cure e catene.
Potenza, Cosciente: è il desiderio, che produce cambiamenti in sé o che causano cambiamenti in altre cose.
Pranayama: è un termine sanscrito che è soggetto a numerose interpretazioni. Praticamente applicato significa controllo o regolazione della respirazione mediante esercizi prescritti di inalazione, sospensione, espirazione, sospensione e inalazione misurati per un certo numero di tali cicli o per un certo periodo di tempo. Negli Yoga Sutra di Patanjali, il pranayama viene indicato come quarto negli otto passi o stadi dello yoga. Si dice che lo scopo del pranayama sia il controllo del prana, o il controllo della mente in concentrazione. Tuttavia, la pratica del pranayama confonde e sconfigge lo scopo, perché il pensiero è diretto verso o sui respiri o sul prana e gli arresti nella respirazione. Questo pensare e fermarsi in respiri impedisce il vero pensiero. La luce cosciente usata nel pensare - per far conoscere al pensatore il soggetto del suo pensiero - è impedita di fluire fermando il flusso naturale e regolare della respirazione fisica. La luce cosciente entra solo nei due punti neutri tra l'inspirazione e l'espirazione e l'espirazione e l'inspirazione. L'arresto tiene fuori la luce. Quindi, nessuna luce; nessun pensiero reale; nessun vero yoga o unione; nessuna vera conoscenza.
preferenza: è il favore di qualche persona, luogo o cosa per sentimento e desiderio, senza il dovuto rispetto per il diritto o la ragione; previene la vera visione mentale.
Pregiudica: sta giudicando una persona, un luogo o una cosa a cui si oppongono il sentimento e il desiderio, senza considerare, o indipendentemente da, ragione o ragione. Il pregiudizio impedisce un giudizio giusto e giusto.
Principio: è il substrato dal quale tutti i principi sono ciò che sono e con cui possono essere distinti.
Principio, A: è fondamentale in una cosa di cui era, con cui è diventato quello che è, e in base al quale il suo carattere può essere conosciuto ovunque si trovi.
Progressi: è il continuo aumento della capacità di essere cosciente e nella capacità di fare buon uso di ciò di cui si è consapevoli.
Punizione: è la penalità per un'azione sbagliata. Non è destinato a causare tormento e sofferenza a chi è punito; è inteso per insegnare a colui che è punito che non può sbagliare senza soffrire, presto o tardi, le conseguenze del torto.
Scopo: è il motivo guida dello sforzo come la cosa immediata, per la quale ci si sforza, o il soggetto ultimo da conoscere; è la direzione cosciente della forza, l'intenzione nelle parole o nell'azione, il compimento del pensiero e dello sforzo, la fine del conseguimento.
Qualità: è il grado di eccellenza sviluppato nella natura e nella funzione di una cosa.
Reality, A: è un'unità in quanto è, senza legami, la cosa stessa; ciò di cui si percepisce o si è consapevoli, nello stato o sul piano su cui si trova, senza considerazione o relazione con qualcosa di diverso da quello.
Reality, Relative: la continuità di fatti o cose e il loro rapporto reciproco, nello stato e nel piano in cui sono osservati.
Reality, Ultimate: Coscienza, immutabile e assoluta; la Presenza di Coscienza in e attraverso ogni unità della natura e il Sé Trino e l'Intelligenza attraverso il tempo e lo spazio nell'Eterno, durante l'interezza della continuità del suo costante progresso attraverso gradi sempre più alti nell'essere coscienti finché non è uno con e come Coscienza .
Regno della permanenza, The: pervade la fantasmagoria di questo mondo umano di nascita e morte, come la luce del sole pervade l'aria che respiriamo. Ma il mortale vede e comprende il Regno non più di quanto vediamo o comprendiamo la luce del sole. La ragione è che i sensi e le percezioni sono squilibrati e non in sintonia con le cose che il tempo e la morte non possono influenzare. Ma il Regno della Permanenza sostiene e preserva il mondo umano dalla completa distruzione, come la luce del sole fa la vita e la crescita delle cose viventi. L'agente cosciente nel corpo capirà e percepirà il Regno di Permanenza come capisce e si distingue dal corpo mutevole in cui desidera, sente e pensa.
Ragione: è l'analizzatore, il regolatore e il giudice; l'amministratore della giustizia come l'azione della conoscenza secondo la legge della giustizia. È la risposta di domande e problemi, l'inizio e la fine del pensiero e la guida alla conoscenza.
Re-Esistenza: è la parte agente che lascia le altre parti di se stessa, in istanza, a re-esistere lontano da se stessa, in natura, quando il corpo umano animale è stato preparato e preparato per entrare e prendere una residenza di vita in quel corpo. Il corpo animale è preparato preparandolo per far uso dei suoi sensi, per camminare e per ripetere le parole che è addestrato a usare. Che lo fa, come un pappagallo, mentre è ancora animale. Diventa umano non appena è intelligente, come dimostrato dalle domande che chiede e da cosa comprende.
Rigenerazione: is the reversal of generation, procreation of body. This means: the germ cells in the body are used not to bring another body into the world but to change and give a new and higher order of life to the body. This is done by rebuilding the body from an incomplete male or female body into a complete and perfect sexless physical body, which is accomplished by not entertaining thoughts of sex or thinking about sexual acts; and by the persistent mental attitude to regenerate one’s own body to the original perfect state from which it came.
Relazione: è l'origine e la sequenza nell'unità finale mediante la quale tutte le unità della natura, le unità intelligenti e le Intelligenze sono correlate in Sameness Conscio.
Religione: è il legame di uno o tutti e quattro gli elementi della natura, come il fuoco o l'aria, l'acqua o la terra, attraverso i sensi del corpo della vista, dell'udito, del gusto o dell'olfatto, che trattiene o lega l'essere cosciente nel corpo natura. Ciò avviene in pensieri e atti mediante l'adorazione e mediante olocausti e canti, spruzzi o immersioni nell'acqua e incenso a uno o più dei degli elementi del fuoco, dell'aria, dell'acqua o della terra.
Responsabilità: dipende dalla capacità di riconoscere il bene dal male; è la dipendenza e la fiducia che possono essere posti in uno per fare tutto ciò che ha fatto nel passato e nel presente, o che sarà in futuro responsabile di se stesso. La responsabilità implica onestà e veridicità, onore e affidabilità e altre caratteristiche tali da costituire un personaggio forte e senza paura, la cui parola è più affidabile di un contratto legale.
Risurrezione: ha un duplice significato. Il primo è la raccolta dei quattro sensi e dei compositori del corpo della vita passata, che sono stati distribuiti nella natura dopo la sua morte, e la ricostruzione mediante la forma del respiro di un nuovo corpo carnale che funge da residenza del fare il suo ritorno alla vita terrena. Il secondo e vero significato è che l'agente nel corpo dell'uomo o della donna rigenera il corpo sessuale dall'uomo imperfetto o corpo femminile che è, in un corpo in cui l'essenziale dei due sessi viene fuso in un corpo fisico perfetto e restaurato, risorto al suo precedente e originale e immortale stato di perfezione.
Vendetta: è un desiderio affamato di infliggere ferite a un altro in rappresaglia e come punizione per i torti reali o immaginari sofferti, e per soddisfare il proprio desiderio di vendetta.
Ritmo: è il carattere e il significato del pensiero espresso attraverso la misura o il movimento nel suono o nella forma, o con segni o parole scritte.
giustezza: è lo standard del pensiero e dell'azione, come la legge prescritta e la regola di condotta, per l'agente del sentimento e del desiderio nel corpo. Si trova nel cuore.
Tristezza: è la depressione del sentimento attraverso il pensiero passivo.
Self, The Higher: is the desire or desires which the human is conscious of as being higher, above, superior to the sensuous, carnal, trivial and petty desires of its everyday life. The higher self is not a being separate from desire in the human, but the human thinks of a higher self because it, as desire, is inseparably related to the selfness of the knower of its Triune Self, hence the real source of one’s desire for “the Higher Self.”
Auto delusione: è lo stato in cui si pone se stesso facendo attrazione o repulsione, preferenza o pregiudizio, influenza il pensiero.
Selfness: è la conoscenza di se stesso come il conoscitore del Sé Trino.
Sensazione: è il contatto e l'impressione delle unità della natura sul sentire, attraverso i sensi e i nervi del corpo, risultante in un sentimento, un'emozione, un desiderio. La sensazione non è un sentimento, un'emozione o un desiderio. Senza il corpo, la sensazione non ha sensazione. Mentre la sensazione è nel corpo, c'è un flusso costante di unità della natura che attraversano i sensi e passano attraverso il corpo come impressioni sul sentimento, un po 'come un'impressione di inchiostro su carta. Come senza l'inchiostro e la carta non ci sarebbe nessuna pagina stampata, quindi senza i flussi delle unità della natura e sentendo che non ci sarebbe stata sensazione. Tutti i dolori, i piaceri e le emozioni, tutte le gioie e le speranze e le paure, la tristezza, l'oscurità e lo sconforto sono sensazioni, i risultati delle impressioni fatte sul sentimento, dal contatto delle unità della natura. Così anche le risposte sono il desiderio delle impressioni fatte sul sentimento, come avidità, cupidigia, cupidigia, avarizia, rapacità, lussuria o aspirazione. Ma il desiderio in se stesso senza il corpo non è nessuno di questi, non più di sentire è l'impressione fatta su di esso dal suo contatto con le unità della natura.
I sensi del corpo: sono gli ambasciatori della natura alla corte dell'uomo; i rappresentanti dei quattro grandi elementi del fuoco, dell'aria, dell'acqua e della terra, che sono individualizzati come vista, udito, gusto e odore del corpo umano.
Sentiment: è un'opinione espressa dal sentirsi e dal pensare nei confronti di una persona, luogo o cosa.
sentimentalità: è il degrado del sentimento dal falso sentimento.
sessi: sono le esternazioni nella natura dei pensieri del desiderio e del sentimento che si traducono in corpi maschili e femminili.
Sessualità: è la condizione ipnotica del sentimento-e-desiderio in un corpo umano che vive forme e fasi della natura - follia o intossicazione della natura.
Vista: è un'unità di fuoco, che agisce come l'ambasciatore dell'elemento fuoco della natura nel corpo dell'uomo. La vista è il canale attraverso il quale l'elemento fuoco della natura e il sistema generativo nel corpo agiscono e reagiscono l'uno sull'altro. La vista è l'unità della natura che collega e coordina gli organi del sistema generativo e funziona come vista dalla giusta relazione dei suoi organi.
silenzio: è la conoscenza in riposo: calma consapevole senza movimento o suono.
Peccato: è il pensare e fare ciò che si sa che è sbagliato, contro la correttezza, ciò che si sa di avere ragione. Qualsiasi deviazione da ciò che si sa ha ragione, è peccato. Ci sono peccati contro se stessi, contro gli altri e contro la natura. Le pene del peccato sono dolore, malattia, sofferenza e, alla fine, la morte. Il peccato originale è il pensiero, seguito dall'atto sessuale.
Abilità: è il grado di arte nell'espressione di ciò che si pensa, si desidera e si sente.
sonno: è il lasciar andare il sentimento e il desiderio del soggetto, del sistema nervoso e dei quattro sensi del corpo, e di ritirarsi in se stesso nel sonno senza sogni. Il lasciarsi andare è causato dal rallentamento delle attività del corpo a causa del suo bisogno di riposo, per la natura di riparare i rifiuti e di condizionare il corpo durante l'assenza del condannato. Quindi il soggetto non ha contatto con la natura e non può vedere, ascoltare, toccare o annusare.
Odore: è un'unità dell'elemento terra, il rappresentante dell'elemento terra in un corpo umano. L'odore è il terreno su cui si incontrano e si toccano gli elementi terrestri della natura e il sistema digestivo del corpo. La vista agisce con l'udito, l'udito agisce attraverso il gusto, il gusto agisce nell'olfatto, l'odore agisce sul corpo. La vista è il fuoco, l'udito è arioso, il sapore dell'acqua e l'odore del solido terriccio. L'olfatto è la base su cui agiscono gli altri tre sensi.
Sonnambulismo: è il camminare durante il sonno profondo, il fare le cose dal dormiente come se fosse sveglio, e, in certi casi, di compiere imprese che il sonnambulo non tenterebbe di svegliarsi. Il sonnambulismo è il risultato del pensiero passivo quando è sveglio; e un tale pensiero passivo fa profonde impressioni sulla forma del respiro. Poi a volte nel sonno profondo ciò che è stato sognato nello stato di veglia viene eseguito automaticamente dalla forma del respiro, secondo il piano inscritto dal sonnambulo.
Somnambulist, A: è un deambulatore, uno che è fantasioso e il cui corpo astrale e la forma del respiro sono impressionabili e soggetti a suggestioni; uno che pensa a ciò che vorrebbe fare, ma ha paura di fare. Le cose a cui ha pensato in sogno ad occhi aperti nello stato di veglia sono in seguito emanate dalla sua forma del respiro durante il sonno. Ma, al risveglio, non è consapevole di ciò che il suo corpo è stato fatto per addormentarsi.
Anima: Il qualcosa indefinito di religioni e filosofie, a volte si dice che sia immortale e altre volte si dice che sia soggetto a morte, la cui origine e destino sono stati variamente spiegati, ma che è sempre stato detto essere parte o associato all'essere umano corpo. È la forma o il lato passivo della forma del respiro di ogni corpo umano; il suo lato attivo è il respiro.
Spazio: è la sostanza, la cosa mai manifestata e inconscia, nessuna cosa, che è l'origine e la fonte di ogni cosa manifestata. È senza limiti, parti, stati o dimensioni. È attraverso ogni unità della natura, in cui tutte le dimensioni esistono e tutta la natura si muove e ha il suo essere.
Spirito: è il lato attivo di un'unità di natura che eccita e opera attraverso l'altro o lato passivo di se stesso, chiamato materia.
Spiritismo: usually called spiritualism, has to do with the nature sprites or elementals of the fire, air, water, and earth, and sometimes with parts of the doer of the human who has departed from the earth life. These are usually seen or communicated with through a medium in trance. In trance, the radiant or astral body of the medium is the material or form used in which the departed one appears, and particles from the medium’s fleshly body and the particles of the onlookers’ bodies may be drawn off to give the appearance body and weight. Notwithstanding the ignorance and deception connected with such materializations at seances, parts of the one who died may return and appear through the instrumentality of a medium.
Sostanza: è uno spazio senza confini, senza parti, omogeneo, uguale in tutto, il tutto contenente "nessuna cosa", identità inconscia, che tuttavia è presente in tutta la natura.
Successo: è nel raggiungimento dello scopo.
Succubus: è una forma femminile invisibile che cerca di ossessionare o avere una relazione sessuale con un uomo durante il sonno. Come l'incubo, i succubi sono di due tipi e variano nella forma e nell'intento. Incubi e succubi non dovrebbero essere tollerati con alcun pretesto. Potrebbero fare molti danni e causare sofferenza non sognata a un umano.
Simbolo, A: è un oggetto visibile per rappresentare un soggetto invisibile al quale si deve pensare, come se stesso o in relazione ad un altro soggetto.
Gusto: Un'unità dell'elemento acqua della natura progredisce fino al grado di agire come ministro della natura nel corpo umano. Il gusto è il canale in cui l'elemento acqua della natura e il sistema circolatorio nel corpo circolano l'uno nell'altro. Il gusto è l'unità della natura che mescola e collega le unità di aria e di terra nelle sue unità d'acqua per prepararle alla circolazione e alla digestione e nei suoi organi per funzionare come gusto.
Pensatore:

Il vero pensatore del Sé Trino è tra il suo conoscitore e il suo agente nel corpo umano. Pensa con la mente del giusto e la mente della ragione. Non c'è esitazione o dubbio nel suo modo di pensare, nessun disaccordo tra ragione e ragione. Non fa errori nel suo modo di pensare; e ciò che pensa è allo stesso tempo efficace.

Chi agisce nel corpo è spasmodico e instabile nel pensare; le sue menti sentimento e desiderio non sono sempre in accordo e il loro pensiero è controllato dalla mente-corpo che pensa attraverso i sensi e gli oggetti dei sensi. E, invece che con la Luce chiara, il pensiero viene di solito fatto in una nebbia e con la Luce diffusa nella nebbia. Tuttavia, la civiltà nel mondo è il risultato del pensiero e dei pensieri che l'hanno fatta. Se alcuni degli autori dei corpi umani diventassero consapevoli di essere gli immortali e, per controllare invece di essere controllati dalle loro menti corporee, avrebbero potuto trasformare la terra in un giardino in ogni modo superiore al leggendario Paradiso.

Pensiero: è il mantenimento costante della Luce Conscia all'interno del soggetto del pensiero. È un processo di (1) la selezione di un argomento o la formulazione di una domanda; (2) accendere la Luce Cosciente su di essa, cosa che viene fatta prestando la propria indivisa attenzione ad essa; (3) dalla costante presa e focalizzazione della Luce Conscia sull'argomento o sulla domanda; e (4) portando la Luce a fuoco sul soggetto come punto. Quando la Luce Consapevole è focalizzata sul punto, il punto si apre nella pienezza dell'intera conoscenza del soggetto selezionato o in risposta alla domanda formulata. Il pensiero influenza i soggetti in base alla loro suscettibilità e alla correttezza e al potere del pensiero.
Pensando, attivo: è l'intenzione di pensare a un soggetto, ed è lo sforzo di tenere la Luce Cosciuta all'interno del soggetto, fino a quando quel soggetto è conosciuto, o finché il pensiero non è distratto o si rivolge a un altro soggetto.
Pensando, passivo: è il pensiero che viene fatto senza alcun intento definito; è iniziato da un pensiero fugace o da un'impressione dei sensi; il gioco ozioso o il sogno ad occhi aperti che coinvolgono una o tutte e tre le menti dell'azione in quella Luce che può essere nell'atmosfera psichica.
Pensare che non crea pensieri, cioè il destino: Perché una persona pensa? Pensa perché i suoi sensi lo costringono a pensare, agli oggetti dei sensi, alle persone e agli eventi, e alle sue reazioni nei loro confronti. E quando pensa di voler essere qualcosa, di fare qualcosa o di ottenere o avere qualcosa. Lui vuole! E quando vuole, attacca se stesso e la Luce in un pensiero, a ciò che vuole; ha creato un pensiero. Ciò significa che la Luce nel suo pensiero è saldata al suo desiderio che desidera, alla materia e al corso dell'azione, o all'oggetto o alla cosa che desidera. Con quel pensiero ha attaccato e legato la Luce e se stesso. E l'unico modo in cui può mai liberare la Luce e se stesso da quel legame è di essere distaccato; cioè, deve bilanciare il pensiero che lo lega, liberando la Luce e il suo desiderio dalla cosa vuole. Per fare questo, di solito ci vogliono innumerevoli vite, età, per imparare, per capire; capire che non può agire altrettanto bene e liberamente con la cosa a cui è attaccato e legato, come può se non fosse attaccato, non legato. Il tuo desiderio è voi! L'azione o la cosa che vuoi non sei tu. Se ti leghi e ti leghi ad esso con un pensiero, non puoi agire come se non fossi legato e libero di agire senza attaccamento. Pertanto, il pensiero che non crea pensieri è nell'essere libero di pensare e di non voler, avere, trattenere, ma agire, avere, tenere, senza essere legato all'atto, a ciò che hai, a ciò che hai tenere. Cioè, pensare in libertà. Quindi puoi pensare chiaramente, con Luce chiara e con potere.
Pensiero, A: è un essere vivente nella natura, concepito e gestito nel cuore dal sentimento e dal desiderio con la Luce Conscia, elaborato ed emesso dal cervello e che si esternalizzerà come un atto, un oggetto o un evento, ancora e ancora, fino a quando è equilibrato. Il genitore del pensiero è responsabile di tutti i risultati che ne derivano fino a quando il pensiero non è equilibrato; cioè, dalle esperienze delle esteriorizzazioni, dall'apprendimento dalle esperienze, chi agisce libera la Luce e il sentimento e il desiderio dall'oggetto della natura a cui erano legati, e quindi acquisisce conoscenza.
Pensiero, bilanciamento a: Il pensiero estrae la luce da un pensiero quando sentimento-e-desiderio sono in accordo l'uno con l'altro ed entrambi sono in accordo con il sé riguardo all'atto, all'oggetto o all'evento che è stato testimoniato dall'I-ness. Quindi il pensiero trasferisce e restituisce la Luce all'atmosfera noetica e il pensiero è equilibrato, cessa di esistere.
Pensiero, il fattore di bilanciamento in a: è il marchio che la coscienza imprime su un pensiero come il suo sigillo di disapprovazione al momento della creazione del pensiero dal sentimento e dal desiderio. Attraverso tutti i cambiamenti e le esternazioni del pensiero, il marchio rimane fino al bilanciamento di quel pensiero. Il segno e il pensiero scompaiono quando il pensiero è equilibrato.
Pensiero, sentenza: Uno dei pensieri che presiedono al momento della morte è il pensiero dominante per la seguente vita sulla terra. Può essere cambiato, ma mentre governa influenza il suo pensiero, aiuta nella selezione dei suoi associati e lo conduce o lo introduce ad altri di pensiero simile. Decide spesso nella selezione di una professione o impresa o professione che può seguire per tutta la vita. Sebbene rimanga il suo dominio, il pensiero ne mitiga la disposizione e dà colore alla sua visione della vita.
Pensieri, Visitare: I pensieri circolano; sono socievoli quanto i loro genitori; si visitano l'un l'altro nelle atmosfere mentali degli esseri umani, a causa degli scopi e degli oggetti per cui sono creati, e si incontrano nell'atmosfera degli interessi simili degli esseri umani che li creano. I pensieri sono le cause principali dell'incontro e dell'associazione delle persone; la somiglianza dei loro pensieri attira le persone.
Tempo: è il cambio di unità o di masse di unità nella loro relazione l'una con l'altra. Ci sono molti tipi di tempo nei mondi e nei diversi stati. Per esempio: la massa delle unità che compongono il sole, la luna, la terra, cambiando il loro rapporto l'una con l'altra, sono misurate come tempo del sole, tempo della luna, tempo della terra.
Trasmigrazione: is the process which follows the bonding of the human male and female germs by the breath-form, the soul of the future body, at conception. It is the migrating and gathering together successively all the elements and lives and typal forms from the mineral and vegetable and animal kingdoms of nature into which they were distributed after death, and relating and building them into a new human body, a new universe, according to the soul, the form of the body to be, and preparing it to be the fleshly residence for the return and re-existence of the doer portion of the Triune Self. The migration of the constituents of the body is across or through these kingdoms of nature: the mineral or elemental, the plant or vegetable, and animal, into a baby. That is the end of the transmigration of the soul, the form, for the human, across or through three kingdoms of nature into the human.
Triune Self: L'indivisibile auto-conoscenza e l'Uno immortale; la sua identità e conoscenza parte come conoscitore; la sua giustezza e ragione parte come pensatore, nell'Eterno; e, il suo desiderio e sentimento parte come agente, esistente periodicamente sulla terra.
Triune Self of the Worlds, The: è come l'identità del mondo noetico di Sette Trini, e sta in relazione con l'Intelligenza Suprema come fa il Sé Trino alla sua Intelligenza.
Fidati: è la credenza fondamentale nell'onestà e nella veridicità di altri esseri umani, perché c'è l'onestà profondamente radicata in colui che confida. Quando uno è deluso dalla fiducia riposta in un altro, non dovrebbe perdere la fiducia in se stesso, ma dovrebbe imparare a stare attento, attento a ciò e in chi si fida.
Truthfulness: is the desire to think and speak straightforwardly about things without intending to falsify or misrepresent the subject thought of or spoken about. Of course, it is understood that one should not reveal to prying or inquisitive people all that he knows.
tipi: Un tipo è l'iniziale o l'inizio della forma e la forma è l'inclusione e il completamento del tipo. I pensieri sono i tipi degli animali e degli oggetti e sono forme che vengono trasformate in espressioni di sentimenti e desideri umani sullo schermo della natura.
Comprensione: è percepire e sentire quali sono le cose di se stesse, quali sono le loro relazioni e comprendere perché sono così e sono così correlate.
Unità, A: è indivisibile e irriducibile, un cerchio, che ha un lato non manifestato, come mostrato da un diametro orizzontale. Il lato manifestato ha un lato attivo e uno passivo, come mostrato da una linea medio-verticale. I cambiamenti apportati dalla loro interazione sono effettuati dalla presenza del non manifestato attraverso entrambi. Ogni unità ha la potenzialità di diventare una cosa sola con la realtà ultima, la Coscienza, attraverso la sua costante progressione nell'essere cosciente a livelli sempre più elevati.
Unità:

The training and education of units is based on the proposition that every nature unit has the potentiality of becoming an Intelligence. The education of the unit is conducted in a University of Laws. A University of Laws is a perfected, sexless physical body of the Realm of Permanence, which is governed by the doer and thinker and knower of a Triune Self complete according to the Eternal Order of Progression.

L'educazione dell'unità di natura non intelligente consiste nell'aumento dell'essere consciamente cosciente come la sua funzione attraverso tutti i gradi fino a quando non si laurea alla fine dell'università, per diventare un'unità intelligente oltre la natura.

I gradi nel corpo perfetto sono: unità transitorie, unità di composizione e unità di senso, e infine c'è l'unità forma-respiro, che è in formazione per essere laureata dalla natura ed essere un'unità cosciente intelligente as stesso e of all things and laws. Transient units are by the compositors composed into and function as structure in all parts of the University body of laws. During their transitory stay they are empowered and charged as laws and sent forth to be the operating laws of nature. Sense units are the ambassadors from the great elements fire, air, water, and earth, which are to guide the four systems—generative, respiratory, circulatory and digestive—of which the organs are operating parts. The breath-form unit coordinates the senses and systems and organs into the functioning constitution of the body.

Unità, natura: si distinguono per essere coscienti as solo le loro funzioni. Le unità della natura non sono coscienti of nulla. Vi sono quattro tipi: unità libere che sono libere e non attaccate ad altre unità in massa o struttura; unità transitorie, che sono composte o coese nella struttura o massa per un tempo e poi trasmettono; unità di composizione, che compongono e mantengono unità transitorie per un certo tempo; e unità di senso, come vista, udito, gusto e olfatto, che controllano o governano i quattro sistemi del corpo umano. Tutte le unità della natura non sono intelligenti.
Unit, An Organ: Attraverso un'unità di collegamento cellulare un'unità di organo mantiene in relazione tutte le cellule di cui è composto l'organo, in modo che possa svolgere la sua funzione o le sue funzioni che la collegano agli altri organi in uno dei quattro sistemi nel corpo a cui appartiene.
Units, Sense: sono le quattro unità naturali di collegamento nel corpo che collegano e mettono in relazione i quattro sensi della vista, dell'udito, del gusto e dell'olfatto, con i loro rispettivi quattro sistemi: vista col generativo, udito con il respiro, gusto con il circulativo e odore con il digestivo; e, con i quattro elementi: fuoco, aria, acqua e terra.
Vanità: is the unseen and unappreciated emptiness of all the objects or positions and possessions which are desired in the world, as compared with the Realm of Permanence; it is not understanding the uselessness of striving for the enjoyment of popularity, and excitement and appearance of situations, when their evanescence is compared with the power of will in the practice of honesty and truthfulness.
Vices, Cloaks of: here so called, are wicked and depraved desires of a doer in human life which, in its after death states cause suffering while the doer is trying to separate from them. The base desires as a cloak of vices also suffer, because they have no means of indulgence without a human body. Therefore they often seek the atmosphere of a human who has like desires and who is willing or becomes a victim to the urge to drunkenness or crime.
Virtù: è potere, forza di volontà, nella pratica dell'onestà e della verità.
Volontà, gratis: La volontà è il desiderio dominante, del momento, di un periodo o della vita. Domina i suoi desideri opposti e può dominare i desideri degli altri. Il desiderio è il potere cosciente interiore, che può determinare cambiamenti in sé o cambiamenti di altre cose. Nessun desiderio nell'umano è libero, perché è attaccato o si attacca agli oggetti dei sensi quando pensa. Un desiderio può controllare o essere controllato da un altro desiderio, ma nessun desiderio può cambiare un altro desiderio o essere costretto a cambiare se stesso. Nessun potere diverso dal proprio può cambiarlo. Un desiderio può essere sottomesso, schiacciato e reso subordinato, ma non può essere fatto per cambiare se stesso a meno che non scelga e voglia di cambiare. È libero di scegliere se cambierà o meno. Questo potere di scegliere se rimarrà attaccato a questa o quella cosa, o se lascerà andare la cosa ed essere libero, è il suo punto di libertà, il punto di libertà che ogni desiderio è e ha. Può estendere il suo punto a un'area di libertà desiderando di essere, di fare o di avere, senza attaccarsi a ciò che vorrebbe essere, a fare o avere. Quando la volontà pensa senza essere attaccato a ciò che pensa, è libero e ha libertà. In libertà, può essere o fare o avere ciò che vorrà essere o fare o avere, purché rimanga privo di legami. Il libero arbitrio deve essere libero, non attaccato.
Saggezza: è il giusto uso della conoscenza.
Lavoro: è l'attività mentale o corporea, i mezzi e il modo in cui lo scopo è compiuto.
World, Noetic: is not a world of nature-matter; it is the intelligent realm or knowledge of the Realm of Permanence, a oneness composed of the noetic atmospheres of all Triune Selves and of the laws which govern nature. It is the unchanging eternal knowledge concerning all Triune Selves and concerning the entirety of the past, present and what has been determined as future of the four worlds of the earth sphere. The ever accumulating and changing knowledge of the senses in the human world by experiencing and experimenting cannot add to the world of knowledge. These are like products of summer and winter, which come and go. The world of knowledge is the sum of the knowledge of all Triune Selves, and the knowledge of all is available to each Triune Self.
Wrong: è quel pensiero o atto che è una partenza da ciò che si è consapevoli di come giusto.