La fondazione di parole

PENSIERO E DESTINO

Harold W. Percival

SIMBOLI, ILLUSTRAZIONI e DIAGRAMMI

IL SISTEMA NERVOSO SIMPATICO O INVOLUNTARIO

Questo sistema è costituito da due tronchi o corde principali di gangli (centri nervosi), che si estendono dalla base del cervello al coccige e situati in parte sui lati destro e sinistro e in parte davanti alla colonna vertebrale; e, inoltre, di tre grandi plessi nervosi e molti gangli più piccoli nelle cavità del corpo; e di numerose fibre nervose che si estendono da queste strutture. Le due corde convergono sopra in un piccolo ganglio nel cervello e in basso nel ganglio coccigeo davanti al coccige.

Fig. VI-B

Spinale colonna Vagus nervo Plesso Solare

Fig. VI-C

In Fig. VI-B, a sinistra della colonna vertebrale, è indicata una delle due corde del sistema nervoso involontario. Da esso si vede estendere le ramificazioni diffuse delle fibre nervose, che formano i plessi che si diffondono come ragnatele sul digestivo e sugli altri organi nelle cavità del corpo; nel plesso solare sono uniti dal nervo vago del sistema volontario.

Fig. VI-C è uno schizzo che indica le due corde gangliari del sistema involontario, convergenti sotto; che scorre tra loro è il midollo spinale, che termina vicino al coccige. Ai lati sono indicati i reni, sormontati dalle ghiandole surrenali.


I PERCORSI DEL GERME LUNARE E DEL GERMO SOLARE NELL'UMANO ORDINARIO

L'ovulo nel corpo femminile e lo spermatozoo nel corpo maschile corrispondono al germe lunare e al germe solare, nella stessa persona; questi due germi sono il materiale per una concezione divina da parte del Sé Trino, per la costruzione di un corpo perfezionato, senza sesso, rigenerato, al di fuori del quale devono emettere un corpo forma per il facente, un corpo vitale per il pensatore e una luce corpo per il conoscitore del Sé Trino, (Fig. VI-D).

Il germe lunare: Una volta al mese si forma un germe lunare nella parte posteriore del corpo pituitario (Fig. VI-A, a) e scende sul lato destro, lungo il tronco del sistema nervoso involontario e i suoi rami (Fig. VI -B), al plesso solare, dove vengono uniti dal nervo vago destro del sistema volontario. I rami di queste strutture sono ampiamente distribuiti sulle cavità del corpo, in particolare sugli organi dell'apparato digerente, e continuano verso il basso nel bacino. Quando il germe lunare raggiunge il punto più basso, attraversa il lato sinistro, attraverso il ganglio coccigeo di fronte al coccige, e sale nella regione del rene sinistro; ma di solito ricade sugli organi sessuali e si perde.

Il germe solare: C'è solo un germe solare per ogni vita. Il decorso ordinario del germe solare è: una volta all'anno, nel corso di sei mesi, discende dalla regione del corpo pineale, nell'emisfero destro del midollo spinale alla regione della prima vertebra lombare; quindi, durante o nel corso di sei mesi, dopo aver attraversato e salito nell'emisfero sinistro del midollo spinale, ritorna alla testa.


DIVINA CONCEZIONE “IMMACOLATA”
e
RIGENERAZIONE DEL CORPO FISICO

La rigenerazione inizia con il pensare quando, per autocontrollo, il germe lunare non si perde dopo che ha raggiunto la regione del rene sinistro (Fig. VI-C); invece, continua il suo corso verso l'alto e sale al cervello, quindi completa il primo round.

Il mese successivo il germe lunare scende di nuovo, insieme al germe lunare successivo; se e quando i germi lunari vengono salvati per tredici round, pari a un anno solare, e i tredici si sono fusi in uno, una concezione divina ha luogo nella testa, dall'unione del germe lunare con il germe solare, attraverso l'emissione di luce dai corpi pituitario e pineale. Finora nel corpo umano si sono verificati solo lievi cambiamenti strutturali.

Dopo questa concezione divina il germe scende sul lato destro fino al bacino; ora, invece, invece di ascendere nel sistema nervoso involontario sul lato sinistro, si collega al sistema volontario costruendo un "ponte" dal ganglio coccigeo al filamento terminale (che a questo punto ha sviluppato un canale centrale dall'alto fino al coccige).

Il germe lunare quindi si apre ed entra nel filamento terminale ed è quindi sul percorso della forma della Grande Via, e quindi passa verso l'alto vicino alla giunzione della 1a vertebra lombare e 12a dorsale, all'interno del canale centrale. Costruire il "ponte" e quindi stabilire la connessione tra i due sistemi nervosi, segna un netto cambiamento nella struttura del corpo.

Una concezione divina è l'inizio della costruzione di un corpo fisico perfetto, che deve essere il mezzo per tre corpi più fini; cioè, uno, ciascuno, per l'essere-forma di colui che fa, l'essere-vita del pensatore e l'essere-luce del conoscitore del Sé Trino.

Quando il germe lunare ha viaggiato all'interno del filamento fino alla dodicesima vertebra dorsale, si è sviluppato in un corpo di forma embrionale; a quel punto viene incontrato e si fonde con il germe solare, che è disceso nell'emisfero destro del midollo spinale. Insieme entrano e salgono attraverso il canale centrale del midollo spinale, fino alla settima vertebra cervicale. La distanza tra il 12o dorsale e il 7o cervicale segna il percorso della vita e, mentre su questo percorso, il germe solare si sviluppa in un corpo di vita embrionale. Viaggiando lungo il canale centrale del midollo spinale, la forma embrionale e i corpi vitali embrionali si incontrano alla 12 ° vertebra cervicale da un leggero germe proveniente dal corpo ipofisario; questo segna l'inizio del percorso della luce e del corpo di luce embrionale. Quindi il corpo di luce embrionale, accompagnato dalla vita embrionale e dai corpi di forma, avanza attraverso il midollo allungato e il ponte varolii fino al corpo pineale, apre il pineale e riempie tutti i ventricoli e gli spazi tra le convoluzioni e immediatamente attorno al cervello, con la luce . Più tardi, i tre corpi embrionali raggiungono il loro pieno sviluppo e ascendono attraverso la sommità della testa, e colui che agisce, il pensatore e il conoscente del Sé Trino si stabiliscono in esso. L'agente ha quindi raggiunto la perfezione e il Sé Triune completo è in un corpo fisico perfetto, senza sesso, rigenerato, immortale e alla fine della Grande Via. Le altre due della triplice Via, la Via del pensiero e La Via all'interno della terra, sono state quindi percorse con successo.