La fondazione di parole

PENSIERO E DESTINO

Harold W. Percival

CAPITOLO VI

DESTINIO PSICICO

Sezione 10

Vibrazioni. Colori. Astrologia.

Tra le tendenze attuali c'è quella di spiegare le cose invisibili con la "legge delle vibrazioni" e di parlare di "vibrazioni spirituali" e "vibrazioni del pensiero". Queste frasi suonano bene e significano poco. Sono generalmente utilizzati da coloro che non sanno nulla della differenza tra il comportamento e la natura e che sono portati avanti dalle correnti emotive nello psichismo di un tipo o di un altro, da coloro che capiscono poco su cosa sono le vibrazioni, dove sono e sulla leggi che controllano le vibrazioni.

Esistono leggi in base alle quali i quattro elementi si combinano in base a numero, potenza e forma, ovvero i numeri uno, due, tre e quattro, il potere che le combinazioni ottengono sotto questi numeri e la forma dell'espressione delle combinazioni.

Una vibrazione è il nome dato a un movimento avanti e indietro o simile a un'onda, oppure a tremare o tremare. Si dice che una corda di violino vibra nell'aria. Il movimento è uno della materia in una massa che consiste in un diverso stato della materia, come l'oscillazione della corda di violino nell'aria, cioè il movimento della materia solida nella materia aerea. Una vibrazione è un elementale o una massa di elementali, un'unità naturale o una massa di unità naturali, che si muovono in un altro stato della materia.

Questo termine, vibrazioni, è usato da coloro che spiegherebbero tutte le cose invisibili come causate dalle vibrazioni. Non spiegano in che modo, con quali mezzi e con quali risultati.

Non ci sono vibrazioni effettive nel senso di quelle di una corda di violino o persino di una corrente wireless di elettricità, oltre i quattro stati della materia sul piano fisico. Le vibrazioni si riferiscono a una sola dimensione, l'essere umano, della materia fisica. Il termine non ha alcuna applicazione e non può avere alcunché per chi agisce o per i suoi sentimenti, desideri o pensieri. Non ci sono vibrazioni di un colpevole, di un colpevole o di un'intelligenza. Non ci sono vibrazioni a parte la materia che vibra. Le vibrazioni cessano quando quella materia smette di vibrare.

Un'altra classe di persone crede che i colori siano la chiave della conoscenza e del potere occulti. Uno studio sui colori non fornirà la conoscenza dell'autore o più di un minimo di informazioni occulte. Ciò che le persone chiamano colore è limitato al piano fisico del mondo fisico. I colori dipendono dalla luce solare. I pigmenti e i colori dello spettro sono elementali che si manifestano come materia superficiale su quel piano. Coloro che vedono i colori non possono vederli al di sopra dello stato radiante-solido della materia fisica. Nessuno può ricavare informazioni sulla natura dell'autore semplicemente dal colore, e il colore non gli dirà nulla sull'Intelligenza. Le persone che parlano dei colori di "Maestri" o di vedere le aure di Maestri, o di raccontare un Maestro con la sua aura o il suo colore, mostrano ignoranza. Un semplice fantasma può assumere un brillante e attraente cosiddetto "spirituale" rosso o giallo o blu. Gli elementali appaiono in colori gloriosi. Né un colore o un insieme di colori porterà a corrispondenze o parallelismi di alcun valore.

Affinché un essere umano possa sapere qualcosa su vibrazioni, colore, suono o numero, deve essere addestrato mentalmente. Deve essere mostrato la via al cosiddetto occultismo dalla Luce dell'Intelligenza. Deve usare un particolare metodo di pensiero. La chiaroveggenza non può guidarlo. La sua ragione, tuttavia, non insegnerà con la Luce dell'Intelligenza a meno che non sia al sicuro, cioè abbia la vista, l'udito, il gusto e l'olfatto così sotto controllo da non poterlo indurre in errore o ingannarlo; e, con il sentimento e il desiderio sotto controllo in modo da non lasciare le loro stazioni nominate nel corpo e agire da centri sbagliati. Quando l'essere umano è così lontano lungo la strada, i colori non saranno un richiamo. I colori occulti, i colori "dell'anima", le affinità, i colori e le aure "spirituali", così come le vibrazioni, sono spesso attirati dall'immoralità.

L'astrologia, la scienza delle stelle, è talvolta ricercata da persone che desiderano far loro rivelare una parte del futuro. Se stanno per avventurarsi in qualcosa o se vogliono conoscere il loro destino o conoscere il destino di una nave, un paese, una città o una speculazione, hanno una figura dei cieli eretti e letti per loro da un astrologo .

L'astrologo agisce secondo regole meccaniche, a volte chiamate grammatica dell'astrologia. Considera i segni dello zodiaco, il sole, la luna e i pianeti, le loro nature, gli aspetti e le relazioni come appaiono nella figura del cielo, che egli erige. Le conclusioni che ne trae sono a volte sbagliate, a volte vaghe, a volte giuste. Di solito hanno ragione se legge l'evento dopo che è successo.

L'astrologia non è una scienza strettamente fisica, né può essere elaborata solo da fatti rivelati nei cieli fisici. È la scienza occulta dell'astronomia e quindi si applicano due regole, vale a dire che uno che la pratica per guadagno o curiosità oziosa alla fine verrà ingannato e che chi agisce nel corpo deve essere in grado di pensare con il sentimento -menta e la mente-desiderio in congiunzione con la mente-corpo, in modo che con i loro poteri l'astrologo possa usare e controllare gli organi di senso e i nervi, che devono anche essere stati sufficientemente sviluppati.

C'è una connessione tra la forma del respiro che ha su di essa le impressioni del suo destino e l'universo siderale. L'astrologia è una scienza che si basa sul fatto che tutti gli atti, le cose e gli eventi sono pensieri esteriorizzati. Lanciare e leggere un oroscopo equivale a seguire le esteriorizzazioni dei pensieri di una persona. Naturalmente una semplice contemplazione dei cieli stellati non lo farà, specialmente se si ignora l'origine delle stelle. L'oroscopo trovato nei cieli è un'estensione del disegno sulla forma del respiro al momento della nascita o dell'evento indagato. Proprio come i disegni sulla forma del respiro di un neonato sono esteriorizzati nel corpo carnale e gli eventi nella sua vita, così sono ancora più estesi fino a raggiungere il cielo e oltre.

I percorsi del sole, della luna e dei pianeti sono stati e saranno seguiti regolarmente; quella regolarità è lo standard di regolarità e certezza sulla terra. Eppure queste stelle e i loro percorsi erano e sono le estensioni e saranno le estensioni dei disegni o degli oroscopi sull'invisibile forma di respiro di miliardi di esseri umani. Come è possibile?

I pensieri che stanno per esteriorizzare possono muoversi solo su determinate linee. I corsi del pensiero sono fissi come lo è il percorso del sangue, il corso della digestione, i movimenti del respiro, le correnti dei nervi, la produzione del seme e i corsi delle stelle. Vi sono relativamente pochi percorsi lungo i quali viaggiano i pensieri.

Nulla sembra più reale del sole, della luna e delle stelle, del tempo e dello spazio e delle posizioni delle stelle nello spazio. Gli astronomi pesano persino corpi celesti, calcolano i loro corsi e conoscono i loro componenti. Chi dubita che la terra sia solida?

Eppure il sole non è dove è visto, o dove gli astronomi hanno affermato di essere. Né il sole è un corpo in fiamme, non è un corpo solido e non è nemmeno caldo. È un focus di forze da cui si sviluppano luce, calore ed energia come con un vetro ardente. Se è così, diventa discutibile se l'universo celeste sia quello che sembra essere. La luna è un corpo ma non è dove è vista per essere. La sua materia fluida predomina sul suo lato solido. È una specie di stanza di schiarimento per i flussi di unità dal sole e dalla terra. Il sole manda la materia sulla terra e la terra manda la materia al sole, e la luna protegge e fa circolare le forze che si scambiano.

La terra è allo stato solido della materia fisica. Questo stato solido è quadruplo ed è esso stesso di natura terrena, fluida, ariosa e infuocata. All'interno, attraverso e al di là di questo solido stato della materia, si trova la materia negli stati fluidi, ariosi e radianti, che quattro stati, costantemente circolanti, formano la materia del piano fisico del mondo fisico della sfera terrestre. La terra solida, la cosiddetta, è solo una crosta, anche se profonda molte miglia. Gli altri stati della materia fisica fluiscono costantemente attraverso di essa. Su entrambi i lati dello strato solido o di crosta, c'è uno strato di materia nello stato fluido e oltre quello uno strato di materia nello stato aerato e oltre quello uno strato di materia nello stato radiante. Alla percezione sensuale ci sono quindi sette piani. In realtà, tuttavia, ce ne sono solo quattro, perché lo strato interno ed esterno di ciascuno dei tre stati sono uno. Il senso della vista con i suoi attuali limiti non può vederlo e non sarà in grado di vedere questa costituzione della terra fino a quando non sarà in grado di percepire le quattro dimensioni della materia fisica, e quindi non sarà limitato alla materia superficiale.

Allo stato attuale l'universo è antropocentrico, perché i corpi umani sono il fulcro su cui poggia tutto. Ciò non dovrebbe sembrare così strano se si considera che tra i milioni di corpi celesti la nostra terra è l'unica nota a sostenere la vita. Allo stesso tempo l'universo è eliocentrico, perché la materia di cui è composto circola da e verso il sole. La materia di cui è composta la terra solida è precipitata dal sole e risale ad essa. La terra e i pianeti ruotano attorno al sole, ma la terra e i pianeti non sono dove sembrano essere nei cieli. Alcuni pianeti sono corpi solidi, altri no. Le stelle fisse, le cosiddette, non sono corpi solidi e non sono dove sono viste per essere. Tuttavia esiste una “Via Lattea” e ci sono costellazioni e ammassi stellari, ma sono estensioni o proiezioni nella materia stellata, dei centri nervosi nei corpi umani e hanno una densità diversa rispetto alle fonti delle loro proiezioni; e i corpi umani ne sono la condensa.

Da qui deriva l'influenza che si dice esercitino sul destino umano. I cieli, come uno specchio, restituiscono i riflessi delle persone che si muovono all'interno delle costellazioni. Questi sono come gangli nel corpo celeste, che ricevono e inviano influenze da e verso le persone sulla terra.

Il tempo è variabile e non è fisso. Lo spazio è concepito come distanza, ma lo spazio stesso non è concepito. La distanza è relativa e non è fissa. Cambia. Né quello che viene chiamato spazio vuoto. La sostanza dello spazio è più solida della permanenza di quanto non lo sia la terra solida.

I corpi celesti si muovono attraverso un universo di materia densa, mentre i pesci si muovono nell'acqua. Cioè, la questione in cui si muovono è per loro densa come l'acqua per i pesci. I pesci non sono consapevoli che si stanno muovendo nella materia densa, non più di quanto gli uomini sappiano che ciò che chiamano spazio, in cui loro e le stelle si muovono, è materia densa. La differenza tra i percorsi del sole, della luna, dei pianeti e dei percorsi dei pesci, è che i percorsi dei corpi celesti sono certi e regolati nelle loro più piccole deviazioni.

Per essere un astrologo si dovrebbe sapere tutto di questo come lo scheletro della sua scienza. Tuttavia, non è probabile che trascorra il suo tempo a lanciare oroscopi.