La fondazione di parole

IL

PAROLA

Vol 22 MARZO, 1916. No. 6

Copyright, 1916, di HW PERCIVAL.

FANTASMI CHE NON SONO MAI STATI UOMINI

Tesoro situato da elementali

Pietre preziose possono essere trovate sullo stesso principio. Nel localizzarli l'elementale segue la richiesta di chi ha un sigillo che comanda l'aiuto del fantasma. Coloro ai quali non viene fornita alcuna assistenza magica dal possesso di un oggetto con un sigillo elementale e che, tuttavia, localizzano miniere, trovano tesori o pietre preziose, trovano le loro scoperte nel loro elementale umano che è attratto e corrisponde al elementali dei metalli o delle pietre.

Rendersi invisibili.

Il potere di rendere invisibile se stessi viene esercitato quando un elementale, di solito un elementale di fuoco, è chiamato a fare la volontà del possessore del sigillo. Il modo in cui ciò viene fatto è che l'elemento elementale devia i raggi di luce che emanano dalla persona che desidera essere invisibile, oppure l'elemento elementale devia o interrompe la linea di visione degli spettatori, in modo che non possano vedere il possessore. In entrambi i casi, i raggi di luce che emanano dal possessore sono disconnessi dalla linea di visione di chi guarda, e quindi è impossibile per lui vedere la persona che comanda l'elementale.

Naturalezza dei fenomeni magici.

Che un oggetto magico protegga chi lo indossa dal pericolo non è più innaturale di quanto un'asta di metallo protegga un fienile contro i fulmini. Un'asta di metallo adeguata porterà il fulmine e lo condurrà nel terreno. Un filo condurrà una corrente elettrica e trasmetterà la voce di una persona a grandi distanze. Questo, a suo modo, è magico come la trasmissione di messaggi senza strumenti, o l'invio di una corrente elettrica senza fili per condurla, il che può essere fatto con mezzi magici. La differenza è che ora sappiamo comunemente come funzionano il telefono e il telegrafo e conosciamo altre manifestazioni elettriche, mentre il potere di sigillare gli elementali non è generalmente noto sebbene un sigillo funzioni sullo stesso tipo di fantasmi utilizzati nella fisica applicata normali usi commerciali.

Perché le operazioni magiche falliscono.

Il mancato funzionamento di un sigillo è dovuto all'ignoranza o all'inesperienza del creatore nella selezione del materiale che utilizza, all'ignoranza della simpatia e dell'antipatia tra il materiale che usa e i fantasmi che sigillerebbe, o alla sua incapacità di impartire il potere di legare o sigillare. Se gli elettricisti non avessero le informazioni e l'esperienza della fisica, incontrerebbero altrettanti fallimenti nelle loro imprese nel produrre telegrafia senza fili o fornire luce, calore o energia.

Condizioni di successo.

Gli elementali non lavoreranno su un mero ordine o il mero desiderio a meno che non siano vincolati al e dal sigillo. Il successo dipende dalla creazione del sigillo e dalla sua dotazione con il potere magico di legare gli elementali all'obbedienza. I fattori nella realizzazione di un sigillo sono i materiali utilizzati, il tempo di realizzazione, lo scopo e la potenza del produttore del sigillo.

Il materiale usato deve essere dell'elemento o degli elementi dei fantasmi che devono servire, o dell'elemento opposto a quello delle influenze che devono essere tenute lontane. Alcuni sigilli hanno una combinazione di qualità protettive e aggressive. Il materiale con cui sono realizzate le guarnizioni può essere terra, argilla, pietre acquose o ignee, cristalli, pietre preziose, legno, erbe; o materiali di crescita animale, come ossa, avorio, peli; o combinazioni di alcuni di questi materiali. I metalli sono abbastanza spesso usati nella fabbricazione di sigilli, poiché i metalli rappresentano in forma compatta l'elemento di cui sono le precipitazioni. L'attenzione degli elementali si spinge facilmente attraverso i metalli, che sono quindi un buon mezzo di comunicazione. Un metallo come l'argento attirerà i fantasmi d'acqua e respingerà i fantasmi del fuoco; tuttavia può essere fatto per agire contro i fantasmi d'acqua. Tramite combinazioni di metalli, i fantasmi di diversi elementi possono essere collegati e legati insieme. Le pietre, tra cui diamanti, zaffiri, smeraldi, granati, opali, cristalli, attraggono gli elementali in misura maggiore rispetto a molte altre sostanze. Quindi una tale pietra può essere prontamente usata come talismano per raggiungere quell'elemento a cui appartiene la pietra, ma il mago deve sapere come fissare un sigillo particolare su di essa e deve inoltre sapere come sigillare l'elementale sulla pietra.

A volte il materiale viene utilizzato nel suo stato primitivo. A volte deve, prima di essere utilizzato, essere trattato e preparato con cura mediante cottura, essiccazione al sole, esposizione alla luce della luna in determinate fasi, lavaggio, fusione, rinvenimento, fusione. Quando il materiale è fissato e preparato, arriva la realizzazione del sigillo. Il tempo e la stagione non sono sempre, ma di solito sono essenziali per creare il sigillo.

Invocare i sovrani elementali.

Uno dei sovrani o sovrani subordinati di un elemento può essere invocato e l'aiuto di quel sovrano può essere assicurato se il rituale appropriato viene eseguito al momento opportuno; o un fantasma speciale dell'elemento protettivo può essere creato dal creatore del sigillo. Un rito di creazione deve essere osservato se si vuole creare un fantasma. Un rito di invocazione deve essere seguito quando si cerca l'aiuto e la protezione di uno dei sovrani di un elemento. Qualunque sia la formula del rito della creazione, il successo della creazione dipenderà dalla conoscenza del creatore e dai suoi poteri di volontà e immaginazione. Nel rito di invocazione, i diritti e il potere del sovrano elementale devono essere riconosciuti e alcuni compatti con lui o lei sono fatti per ricevere l'aiuto desiderato. Il fantasma manterrà la sua parte nel compatto al livello e spesso più rigorosamente dell'umano. Se il supplicante per la protezione o altro favore rompesse deliberatamente il patto o non riuscisse a mantenere un voto o un termine importante, allora il fantasma gli causerà disastro e disgrazia.

Quando viene richiesto l'aiuto di un sovrano elementale, viene eseguita una cerimonia in un tempio o in un luogo dedicato al sovrano, oppure in un luogo selezionato e temporaneamente consacrato allo scopo. Quindi segue il rito di dotazione. Il rito di dotazione è una cerimonia in cui il sovrano dell'elemento conferisce al sigillo il potere sollecitato, e quindi lega un'influenza elementale o elementale al sigillo. Questo viene fatto attingendo al materiale il nome del sovrano, o i segni o i simboli del patto, accompagnati da o senza canti ai poteri elementali e con appropriati incendi, profumi e libagioni.

Durante questo rito l'operatore dà una parte del suo fantasma elementale, che viene messo e fuso con il sigillo. La parte dell'elementale umano che egli dà è una parte appartenente all'elemento che deve essere propiziato, ed è impartita con la stessa facilità con cui una pietra di carico impartisce magnetismo a un ferro morbido. Raramente l'operatore sa che sta impartendo una porzione del proprio fantasma nel sigillo, ma lo fa comunque. È a causa di questa parte del suo elementale che entra nel sigillo che qualsiasi fallimento può reagire su di lui.

L'atto di impartire è fatto respirando o dando una porzione del sangue o altro fluido del suo corpo, strofinando il sigillo con la mano, o con passaggi magnetici e pronunciando un nome su di esso, o fissandolo su di esso e vedendo nel sigillo ciò che vuole, o incorporando nel sigillo un pezzo di metallo o altro materiale che ha portato per un po 'di tempo sulla sua persona a tale scopo.

Durante questi riti, il sovrano che ha fatto appello dimostrerà la sua presenza apparendo in una forma, umana o di altro tipo, o con parole o segni, e mostrerà il suo piacere e consenso. I riti possono essere semplici o decorati. Ma nell'esecuzione di esse, vengono posate tutte le linee che consentiranno a quegli influssi che sono chiamati, di agire sotto il sigillo.

(Continua.)