La fondazione di parole

PENSIERO E DESTINO

Harold W. Percival

CAPITOLO VII

MESTAL DESTINY

Sezione 12

Le forme della natura provengono dalle forme del respiro degli esseri umani. C'è progressione, ma nessuna evoluzione. Le entità nelle forme animali e vegetali sono scacciate dai sentimenti e dai desideri dell'uomo. Le entità in parassiti, in fiori.

Le parti di coloro che oggi fanno parte della razza umana sono le stesse che un tempo erano associate ai loro Sé Triune nel Regno della Permanenza. Gli autori hanno quindi creato la parola, il discorso. Le forme sono state dette in essere e le entità che sono venute in queste forme erano esseri elementali primordiali. Ora che i responsabili non sono più associati ai loro Sé Triuni, le forme qui non possono essere dette in essere dal potere delle parole. Nascono da atti fisici, ma sono ancora l'esternalizzazione dei pensieri. Le entità che abitano il regno animale vengono scacciate, porzioni sensualizzate di esseri umani.

Il pensiero ha cambiato il tipo di forma del respiro del corpo perfetto e senza morte senza sesso con il tipo di corpi sessuali di uomo e donna e questa forma del respiro costringe chi agisce a pensare in base al suo tipo, e la forma del respiro è il tipo da che vengono tutte le cose in natura. Pensieri di avidità, odio, veleno, gentilezza e gentilezza, cambiano il tipo e modificano la forma del respiro per il tempo durante il quale il pensiero continua, mentre un volto viene cambiato dall'amore o dalla rabbia. La forma del respiro imprime sul pensiero una forma indicativa della natura di quel pensiero. Un pensiero emesso ha un certo suono, che è l'equivalente di una forma. Questo suono fa sì che la materia fisica si accumuli sotto forma di roccia, pianta o animale.

I tipi fondamentali provenivano dai primi pensatori che parlavano dell'esistenza delle forme e degli esseri sulla terra e le proiezioni di questi tipi sono conservate nelle costellazioni delle stelle. In ciascuna delle terre fisiche questi tipi sono stati cambiati e adattati al pensiero attuale. Sebbene i corpi umani siano stati cambiati dal carattere dei pensieri che l'umanità ha avuto per secoli, rimangono tracce dei tipi originali.

Fame, sesso e crudeltà sono oggi le straordinarie caratteristiche degli animali. Alcuni, come gatti e maiali, incarnano tutti e tre. Alcuni, come mucche, cavalli, pecore e cervi, sono di un tipo più dolce e più pulito. Ma tutti gli animali sono variazioni dei tipi di pensiero umano e ne prendono forma.

Il corpo e la forma dell'uomo non sono il risultato di un'evoluzione da nessun tipo di animale. La forma attuale dell'uomo è una modifica di un tipo di essere superiore da cui si è deteriorato. Gli animali, dai mammiferi e gli uccelli ai parassiti e ai parassiti, provengono tutti dall'uomo. Naturalmente il pensiero dell'uomo può elevare un animale direttamente in una forma superiore, specialmente dove l'animale deve servire ai suoi usi, così come ha coltivato alcuni cereali e frutti selvatici.

Il materiale roccioso della terra viene dalla natura, ma prende la sua forma dalla struttura ossea dell'uomo. Le rocce sono lo scheletro della terra. Tutte le piante prendono le loro forme dal sistema nervoso dell'uomo. Gli animali ottengono i loro organi con le loro relazioni e funzioni dall'organizzazione dell'uomo. Il regno sopra include le caratteristiche di quello sotto. Quindi gli alberi hanno il legno per sostenerli, corrispondente alla struttura rocciosa della terra, e gli animali più vicini alla loro origine hanno tutto ciò che il corpo fisico dell'uomo ha. Indipendentemente dalla classificazione degli animali o delle piante, le loro forme e funzioni sono modificazioni del corpo umano e delle funzioni. Quindi le piante hanno stomaci e secrezioni che rendono il cibo disponibile per il loro apparato digerente. Gli animali hanno crani e cervelli attraverso i quali gli impulsi che arrivano alle creature li guidano. Tutte le creature presenti, comprese le piante, hanno le loro forme definite. Sono riprodotti per seme, uovo, spora o taglio, in base alla specie di appartenenza. Il disegno di quella forma è nel seme, nell'uovo, nella spora o nel taglio; ma c'è qualcos'altro oltre al design, vale a dire, la creatura che abita il corpo.

Tutte le entità che abitano i corpi viventi sono fornite dalle parti di coloro che agiscono nei corpi umani. Non ci sono altre entità. I responsabili li rendono, anche se non consapevolmente, durante la vita e dopo la morte. Quando gli autori li stanno facendo, non sognano la possibilità che lo stiano facendo. Le entità che abitano i corpi di mosche, pidocchi, pulci, vermi e simili a parassiti e parassiti, nonché quelle presenti nei microbi che causano malattie e decadimento sono scacciate da effluvi sensuali di sentimenti e desideri nei corpi umani viventi. Inoltre, tutte le entità nelle piante, tranne alcuni alberi, sono realizzate durante la vita. I fiori sono entità separate, così come i semi, e tutti sono prodotti durante la vita.

I fiori sono esteriorizzazioni di pensieri di sentimenti e desideri sessuali. Margherite, ranuncoli, garofani e tutti gli altri fiori mostrano il sentimento dei pensieri collegati a quel pensiero. C'è un pensiero rosa, e le sue varietà, come la rosa muschio, le ramblers o le rose tea, sono variazioni di quel pensiero rosa. Un pensiero di giglio è diverso. La ragione per cui ci sono tipi definiti che sono tenuti così continuamente è che i pensieri corrono sempre sulle stesse linee. Il sesso spinge uomini e donne a usare determinate scanalature per l'espressione, non importa quanto siano delicatamente espresse.

L'intera pianta è necessaria per poter produrre un seme. Un'essenza esce dalla linfa nel seme, sul quale viene così impressionato il tipo di pianta. Quando il seme è maturo, rappresenta una potenziale pianta. Quando il seme germina con l'umidità, il calore e la luce, l'entità della potenziale pianta cresce con la crescita del seme. Quindi viene riprodotto il tipo di qualsiasi cosa, da un fungo a una quercia. L'entità che abiterà la pianta è presente alla germinazione e vive per tutta la vita della pianta, un giorno o centinaia di anni. Il tipo di pianta esprime il tipo, la forza e la resistenza del pensiero. La struttura è presa dalla struttura nervosa di un essere umano. Ogni pianta, ogni fiore, ogni seme rappresenta un pensiero e lo sviluppo di quel pensiero. I fiori vicini possono provenire dallo stesso individuo.

Il regno minerale è anche creato dal pensiero umano. La materia viene dai quattro elementi e viene data la forma indefinita che le rocce hanno, da un certo tipo di pensiero umano. Questo pensiero umano è caratterizzato da massa, resistenza e assenza di un sistema. Il pensiero è pensiero di massa, non il pensiero di una persona. Quando il pensiero è di un ordine superiore forma cristalli. I grandi disturbi degli strati rocciosi stabiliti della crosta terrestre che arrivano alla fine di un ciclo e spazzano via civiltà decadenti, sono esteriorizzazioni dei pensieri umani. Attraversano le atmosfere psichiche degli autori, nei corpi o nei loro stati dopo la morte. Quando il ciclo è maturo, gli agenti della legge del pensiero riuniscono questi pensieri in modo che formino un'enorme ondata di pensieri. Questo viene rilasciato per essere improvvisamente esteriorizzato in onda su onda di materia solida e provoca convulsioni di entità maggiore o minore.

I vari tipi di parassiti, parassiti e parassiti degli insetti sono formati dal pensiero umano e animati dall'energia sessuale dell'uomo. Tutti gli insetti pungenti, succhianti, pungenti, con vesciche che causano fastidio e malattie nell'uomo e negli animali e la distruzione delle piante sono la progenie dell'uomo. Esse nascono dallo spreco sessuale, dall'unione in momenti impropri, dallo spargimento di sangue, dall'espulsione della saliva e dell'espettorato e dagli aborti. Pensieri di odio, disprezzo, meschinità, cattiveria, rapacità e distruttività, danno a queste creature forme che esprimono i pensieri, e il desiderio è l'energia animante così come la natura di queste creature.

Quindi dai pensieri degli uomini viventi si formano rocce e tutte le piante e queste specie di animali. Le rocce rimangono fino a quando cambiate da altri pensieri, ma le forme delle piante e degli animali si dissolvono dopo poco tempo e sono riprodotte dai pensieri di altri uomini viventi.

Lupi, gatti, maiali, avvoltoi, polecate, pesci diavolo e le antilopi, le zebre e i bovini più delicati, in breve, tutti gli animali diversi da questi insetti nocivi, sono pensieri umani che si esprimono come queste forme dopo la morte delle persone che li hanno intrattenuti. Non è necessario che siano stati emessi; che fossero intrattenuti è abbastanza. Durante gli stati dopo la morte il colpevole riceve il suo giudizio e passa attraverso le purgazioni. Con le purghe della forma del respiro, viene purificato e quindi i desideri carnali del colpevole vengono allentati dalla forma del respiro e separati dal colpevole. Quindi questi desideri, che non hanno avuto forma durante la vita dell'essere umano, assumono forme definite. A volte molti desideri possono fondersi in un'unica forma, che esprime il desiderio dominante. L'agente attraversa altre purgazioni dopo la separazione prima di passare allo stato beato del cielo.

I desideri carnali - quindi senza la forma del respiro e senza l'Io e l'egoismo del conoscente, e senza la giustezza e i poteri di ragionamento del pensatore, e senza le raffinate emozioni e sentimenti dell'autore - sono lasciati soli. Questi desideri, tuttavia, sono una parte dell'azione. Hanno fame di cibo, di eccitazione e di lussuria, egoismo, avidità, crudeltà e ciò che appare come rabbia, malvagità, pigrizia e distruttività. Questi desideri attendono in un livello sul piano del modulo. Hanno forme, ma sono in qualche modo amorfe, non distinte come quelle in cui appariranno in seguito. Sono entità del desiderio, senza una forma di respiro. Aspettano l'accoppiamento di animali del loro stesso tipo. Esortano gli animali ad accoppiarsi nelle loro stagioni. Sono la forza trainante per procreare, provocano il concepimento di nuovi corpi animali e alla nascita entrano nei corpi come il sentimento e il desiderio del puledro, dell'agnello, del cucciolo o di una creatura simile. I sentimenti e i desideri che sono tali animali sono ovviamente i sentimenti e i desideri innocui e delicati. Le entità nei suini, nei ratti, nei gatti, negli avvoltoi, nei calamari, negli squali, in tutte le bestie, anche negli uccelli e nei pesci rapaci, fanno parte dei sentimenti e dei desideri umani che agiscono allo stesso modo alla procreazione di questi animali.

Queste incarnazioni di parti sensuali del desiderio umano non devono essere confuse con un'incarnazione dell'azione. Solo i sentimenti più grossolani e i desideri carnali della parte di un colpevole entrano in tali animali e queste porzioni non hanno identità come un colpevole o una particolare porzione di un colpevole, o persino come un particolare suino o gatto. I desideri e i sentimenti appartengono all'autore da cui provengono, ma non lo percepiscono. Questi desideri e sentimenti abitano i corpi degli animali fino alla morte e poi ritornano allo strato astrale, che lasciano di nuovo quando c'è un'altra opportunità per loro di entrare e diventare gli animali. Queste vite come animali continuano fino a quando l'agente a cui appartengono e di cui fanno parte, ritorna sulla terra dopo il suo periodo di paradiso e ottiene un nuovo corpo. Alcuni desideri vengono portati nel corpo dell'embrione quando il flusso vorticoso e turbinante dei pensieri trova la sua esteriorizzazione in un nuovo corpo umano. Gli altri ritornano nell'atmosfera psichica di chi agisce e rimangono lì fino a quando non vengono inspirati di nuovo durante la vita successiva o in un'altra vita.

Quindi ogni persona ha nella sua atmosfera psichica un vasto numero di animali, cioè desideri, che in seguito si manifesteranno attraverso di lui nei suoi umori, passioni e vizi e dopo la morte si separeranno da lui e poi riempiranno la terra, l'aria e le acque come di nuovo animali.

Questo ha molti scopi. Uno è che, poiché il colpevole non può portare in cielo le bestie dalle molte teste, dai molti artigli e dalle molte code che sono in esso e di esso, devono essere eliminate in qualche modo in modo da concedere loro una pausa da loro mentre è nei cieli e la materia del desiderio in essi può essere elaborata in nuove forme fisiche. Sebbene agisca non può essere raggiunto, ma quando è in forma animale può essere agito e fatto soffrire dall'uomo, da altri animali o da circostanze; quindi riporta alle impressioni del committente che non poteva ricevere mentre era nella massa con gli altri desideri. Un altro scopo è che il regno animale possa essere dotato di entità che gli diano energia e aiuti nella circolazione dei quattro elementi nel mondo umano. Un altro scopo è che gli animali possano essere usati come agenti della legge nei loro rapporti con l'uomo, per aiutarlo o per farlo soffrire. Un altro scopo è quello di mostrare all'uomo i suoi desideri specializzati nella natura poiché non li conosce quando sono mescolati e dalle molte teste, mentre in lui. La natura visibile è uno specchio in cui l'uomo può vedere e sentire alcuni dei molti aspetti di se stesso. In natura può vedere i suoi desideri districati, separati e distinti nel carattere e nella forma, come un maiale o un lupo. Inconsciamente le persone lo verificano quando chiamano, non se stesse, ma altri con tali nomi.

Gli animali sulla terra differiscono completamente dagli esseri umani, sebbene ciò che li anima sia preso da coloro che agiscono nei corpi umani e sebbene le forme, pelose, piumate, squamose o ricoperte di conchiglie, siano fatte dal pensiero umano. Questi animali non hanno un'esistenza indipendente perché devono tornare agli umani di cui fanno tutti parte. Nessun animale diventerà mai un individuo separato, perché è solo una derivazione di un autore e non può essere separato da esso. Ogni animale è sempre connesso con un certo colpevole.

Il termine "separazione" è usato per aiutare la comprensione e per conformarsi all'osservazione attraverso i sensi. Le dimensioni della materia fisica impediscono di vedere ciò che non è soggetto a loro e che appare separato quando è imprigionato in loro. L'uomo non concepisce forme di qualità più fini della materia che non sono formate in dimensioni e non pensa nemmeno alle cose se non sono limitate da dimensioni.

Dal desiderio che si trova in una speciale forma animale viene schermato dalla Luce che è connessa con il colpevole. Quindi gli animali non hanno intelligenza, cioè non hanno la Luce di un'Intelligenza. L'istinto in loro è la natura elementare, come ad esempio il senso dell'olfatto, che è più attivo in loro e che conduce l'energia del desiderio, chiamato animale. L'elementale della natura ha dietro di sé l'intero spirito della terra, proprio come una lampadina elettrica ha dietro di sé la centrale elettrica e un rubinetto ha la forza del serbatoio. Sebbene il grande potere sia dietro di loro, solo una determinata quantità può passare attraverso la lampadina o il rubinetto. Lo spirito della terra ha potere e ha anche la Luce dell'intelligenza che ottiene dagli esseri umani; è quella Luce che è l'intelligenza in natura di solito chiamata Dio, e che guida il potere nelle azioni di formiche, api, castori e uccelli nella loro costruzione e che è l'istinto di tutti gli animali. Questo è così con gli animali selvatici; con gli animali domestici, in particolare cani e cavalli, c'è un altro fattore.

È che l'animale domestico, per contatto diretto con gli esseri umani, viene influenzato dai loro pensieri e dai loro pensieri. Secondo la forma tipica dell'animale e il tipo di sentimento e desiderio che lo animano, risponde ai pensieri e alle atmosfere psichiche degli umani. Ad esempio, il desiderio che anima una forma di cane è quella porzione di un colpevole che risponde più prontamente alla luce diffusa dell'intelligenza negli esseri umani con cui è proiettato il destino del cane, rispetto al desiderio sotto forma di un lupo . Pertanto anche un cane cerca compagnia umana. Il desiderio di quel cane non può non pensare, ma risponde al pensiero, al sentimento e all'intenzione del suo padrone. Quindi un cane può sapere l'ora o il giorno in cui verrà il suo padrone e dove cercarlo. Non importa quanto possano sembrare animali intelligenti, non sono intelligenti nel grado di pensare. Sono solo desideri e sentimenti umani in forme animali e quando il desiderio e il sentimento sono in una forma animale non si mescolano con la Luce di un'Intelligenza.

Mentre i desideri umani sono in tutte le forme animali, con poche eccezioni non sono nelle forme vegetali e non hanno forme minerali, nemmeno nei cristalli. Tuttavia, tutte le forme nei regni minerale, vegetale e animale sono esteriorizzazioni dei pensieri umani, e resta da mostrare in che modo vengono realizzate queste esteriorizzazioni come forme.