La fondazione di parole

PENSIERO E DESTINO

Harold W. Percival

CAPITOLO VII

MESTAL DESTINY

Sezione 13

Storia dei regni della natura. Creazione per respiro e parola. Pensando sotto il tipo di due. Il corpo umano è il modello dei regni della natura. L'intelligenza in natura.

Attraverso tutte le epoche, i Sé Triune hanno, attraverso il respiro e il potere della parola attraverso i corpi degli autori, mantenuto o cambiato i regni della natura.

Quando i creatori nei loro stati perfetti volevano produrre cose, le pensavano e le davano respiro all'esistenza fisica. Sapevano quello che volevano e sapevano cosa stavano facendo quando pensavano. La luce dell'intelligenza si unisce al desiderio di chi agisce in un pensiero, al quale hanno continuato a pensare. Quel pensiero era un suono, ma non lo era, non lo aveva fatto e non produceva vibrazioni. Tuttavia, quando è passato nel mondo della forma ha causato vibrazioni nella materia che ha interessato. Questa materia vibrante ha costruito la forma; poi l'ultima parola respirata ha consolidato la massa vibrante nella forma del pensiero o del pensiero nel mondo fisico. Quindi tutte le cose fisiche sono venute attraverso il potere delle parole e hanno continuato nel mondo fino a quando non sono state dette dall'esistenza. Non potevano decadere, non potevano essere distrutti. Una parola di dissoluzione doveva essere pronunciata per porre fine alla loro esistenza.

Oggi gli uomini creano il mondo in cui vivono proprio come allora, ma lo fanno e su ogni cosa nell'ignoranza. Non sanno cosa stanno facendo quando pensano, né conoscono il potere dei loro pensieri. Non sanno che i loro pensieri, quando emessi, sono emessi sul piano della luce del mondo della luce. Non sanno che questi pensieri poi discendono come suono e parola in uno, nel mondo della vita, dove prendono la materia del mondo della vita mentre un magnete prende le limature di ferro. C'è un pensiero è un suono. È impercettibile all'orecchio umano, ma suona nel mondo della vita e quindi dà vita alla materia che colpisce. Discende ulteriormente ed entra nel mondo della forma, portando con sé quella porzione di materia vitale. È anche sano nel mondo della forma e fa coesistere una parte della forma. Questo fa sì che la materia prenda forma, espressiva del suono, che entra nel mondo fisico, ma è ancora invisibile. Quindi passa allo stato astrale o radiante della materia del piano della forma del mondo fisico, dove rimane sulla soglia della materia radiante-radiante del piano fisico ed è pronto per essere esteriorizzato nella materia solida.

L'aspetto delle piante e degli animali dipende dalla stagione appropriata per la germinazione. Il pensiero, che è parola e suono nei diversi mondi, continua a suonare fino a quando non viene esteriorizzato. Quando arriva il momento, il suono costringe le particelle solido-solido a vibrare attorno e attraverso la forma solido-radiante e alla fine le attira. La linfa nelle piante e i fluidi nel corpo dell'animale costruiscono la forma solida visibile secondo questa forma astrale. Un pensiero d'amore e un pensiero di avidità sono diversi come pensieri e suonano in modo diverso. Il suono del discorso che è il pensiero differisce dal momento in cui il pensiero arriva al piano di vita del mondo della vita fino a quando, con la materia raccolta, arriva alla soglia della vita fisica. Sul piano di vita del mondo della vita il suono di ciò che si formerà come una rosa gialla è diverso da quello che si formerà come un garofano bianco, così come i due fiori quando finalmente si vedono e sentono l'odore.

La forma in cui un pensiero è esteriorizzato non è necessariamente fornita dallo stesso colui da cui proviene l'entità del sentimento e del desiderio che abiterà la forma. Ad esempio, l'aggregato di forti desideri e rabbia sessuali con un'assenza di cattiveria generale può fondersi dopo la morte quando si verifica la separazione tra forma del respiro e azione, in una massa di desiderio che sarà fatta per animare il corpo di un toro. Il corpo del toro è fatto di materia elementale dei quattro elementi, ma la forma in cui è tenuto è l'espressione di un pensiero, che, quando è stato pensato e parlato, suonava come ciò che è visibile come la forma di un toro . La forma si adatta al potere abitativo del desiderio.

Gli atomi noti alla chimica hanno una valenza o combinano la capacità che ottengono dalla materia del mondo della forma. La materia del mondo delle forme combina la materia del mondo della vita in forme in base alla capacità combinante che la materia della forma riceve da determinate caratteristiche di quella materia vitale. La materia di vita riceve queste caratteristiche dal pensiero o dai pensieri, che possono dare carattere alla materia di vita solo secondo determinati tipi o numeri a cui appartengono i pensieri. I pensieri danno al personaggio spiegando ed estendendo un punto verso un cerchio (Fig. IV-A).

Gli uomini pensano solo in determinati tipi, proprio come mangiano con la bocca e camminano con le gambe, e non altrimenti. I tipi in cui gli uomini pensano provengono da tipi o punti universali, che essi stessi non sono noti sulla terra se non come i tipi in base ai quali gli uomini pensano. I tipi universali provenivano da numeri astratti; l'unico modo in cui possono essere pensati è come due.

L'uomo pensa sotto un tipo di due con un numero incommensurabile di sottotipi. Tutte le attività mentali nelle singole atmosfere mentali sono governate da questo tipo e dai suoi sottotipi. Ogni pensiero quindi che viene emesso è sotto un sottotipo di uno dei tipi umani. Quando viene rilasciato e arriva al mondo della vita come parola e suono, influenza la materia del mondo della vita e gli conferisce il carattere del suo sottotipo particolare. Tale questione, quando viene combinata, raggruppata e data a un personaggio dal pensiero o da un pensiero, comprende gli esseri elementali che sono quindi del sottotipo a cui appartiene il pensiero. Che cosa sono questi sottotipi può essere visto dalle molte forme nel mondo fisico in cui sono esteriorizzate. Sono tutti sottotipi e variazioni del tipo di due.

Due dei sottotipi in cui gli esseri umani pensano sono il tipo di uomo e il tipo di donna. Un uomo pensa nel tipo che è; e una donna pensa nel tipo che è. Tutti i loro pensieri sono secondo questi due tipi. Alla base dei due tipi e come sfondo per il pensiero dell'uomo e della donna è un altro tipo, il tipo di uno. Questo tipo collega i due. È il segreto del loro sentimento e desiderio o unione. Né l'uomo né la donna sono in grado di pensare secondo il tipo di uno, ma ci pensano. Ogni volta che gli esseri umani tentano di pensare nel tipo di uno, diventano confusi, come quando cercano di applicarlo alle speculazioni metafisiche nelle religioni o di pensare ai due o ai molti come a uno. Tutto il pensiero che un essere umano fa nella letteratura, negli affari o nei passatempi, lo fa da o nel suo stesso tipo come uomo o come donna.

Questo pensiero è legato ad alcune zone dei quattro regni, minerale, vegetale, animale e umano. L'idea di due è sempre lì, attiva e passiva, positiva e negativa, destra e sinistra, su e giù, luce e oscurità, sonno e veglia, vita e morte, bene e male, vero e falso, piacere e dolore, come e a differenza di spirito e materia, io e non io, o no natura e natura. Gli umani pensano solo a due tipi di cose, le cose che possono vedere, sentire, gustare, annusare e toccare; e il secondo tipo, le cose che non devono essere viste, ascoltate, assaggiate, odorate o toccate.

Ogni volta che un uomo pensa a una di queste cose, pensa a come si sente o desidera su di esse. Pensa al sentimento o al desiderio come se stesso; è lui che desidera, è lui che pensa, è lui che è - sempre lui. Lo mette in relazione con ciò che è - non con lui; non pensa a se stesso senza pensare a ciò che non è se stesso.

Il pensiero del maschio è secondo il tipo del suo sesso distinto dalla femmina. Quando pensa ad altri esseri umani, pensa a loro come uomini o donne. È lo stesso con una donna; il suo pensiero è in base al tipo di sesso. Pensa nel tipo che è.

I pensieri di uomini e donne sono del tipo di colui che pensa e influenza la materia in base a quel tipo, indipendentemente dal fatto che siano esteriorizzati a quello o in natura.

I due tipi, dell'uomo e della donna, producono in natura gli stessi due. Più il tipo è vicino a chi pensa, più il tipo è pronunciato; più lontano è meno pronunciato. Quindi, le piante sono meno marcatamente maschili e femminili rispetto agli animali. Nei minerali il tipo può essere individuato solo come positivo e negativo.

Il pensiero e i pensieri influenzano la materia nel mondo della vita e la fanno raggruppare in base al tipo o sottotipo del pensiero o del pensiero. Il raggruppamento è causato dal suono che è il discorso e il pensiero, tre aspetti della stessa azione. Il raggruppamento per numero delle particelle della materia vitale produce forma nel mondo della forma. La materia forma, colpita nella sua struttura dal raggruppamento della materia vitale, si fonde in base al suono e alla struttura della materia vitale che la trasporta. La materia forma entra nel mondo fisico, cioè nella sua parte invisibile; e le forme, che differiscono in ciascun caso, fanno vibrare le particelle di materia fisica radiante e si raggruppano in atomi, nel modo noto alla chimica come quelli della materia fisica degli elementi novanta-dispari. Così nascono tutti i cristalli, quelli dei disegni di gelo e della neve, nonché quelli dei minerali, delle piante, dei fiori e dei corpi di tutti gli animali. La linfa circolante nelle piante, i depositi nella pianta che la fanno crescere e producono fiori, frutti e semi, i fluidi nei corpi animali con la loro conseguente salute, maturità e malattia, sono prodotti allo stesso modo. Ogni pianta e animale si conforma a qualche sottotipo di pensiero. Le conformazioni sono dirette dai pensatori di Triune Selves.

Due ordini di Intelligenze, i Pensatori e i Desideratori, dirigono il funzionamento della legge del pensiero, attraverso il Sé Triune a cui sono collegati. I Pensatori osservano il disturbo della materia nel mondo della vita che causa tutto il pensiero umano. Non guardano, sono consapevoli di ciò che accade. Le intelligenze dell'ordine dei Desirer lavorano con i loro Sé Triune nella forma e nei mondi fisici. Ciascuno degli ordini agisce nel mondo con cui è naturalmente in contatto.

Quando il flusso di pensiero circola all'interno dell'atmosfera mentale di un essere umano, questo influisce sulla questione della vita del mondo della vita e viene notata dal fatto che i Triune Selves agiscono lì. Fanno sì che gli elementali raggruppino la materia vitale in base al tipo e al carattere dei pensieri che sono nel flusso del pensiero. In tal modo il tipo con cui è stato prodotto il pensiero è espresso nella materia. Quindi, il Sé trino della destinazione, la rotta e i cicli temporali del pensiero fanno la disposizione. Alcuni pensieri sono così limitati all'atmosfera mentale dell'uomo, ad alcuni è permesso di agire ulteriormente sulla materia nel mondo della vita e in seguito di diventare atti fisici, oggetti o eventi.

Le intelligenze non agiscono direttamente; agiscono attraverso o con il Sé Triune completo, e persino con gli autori incarnati. Per quanto imperfetto possa essere il comportamento di un essere umano, il suo conoscitore e il suo pensatore hanno sempre la Luce dell'Intelligenza e non agiscono diversamente se non in accordo con essa. Per quanto riguarda il destino di un essere umano, è direttamente gestito dal suo pensatore. Per quanto sgradevoli, difficili o oppressivi possano essere gli eventi della vita di un essere umano, vengono da lui attraverso il pensatore del suo Sé Trino.

Una parte della questione del pensiero è contrassegnata per i regni minerale, vegetale e animale. Naturalmente non ci sono segni visibili, ma tutto è fatto dal pensiero istantaneo che produce simboli geometrici, e gli elementali obbediscono involontariamente allo svolgimento delle direzioni date loro dai punti e dalle linee.

Alcune idee sull'accuratezza e la rapidità delle operazioni di questi Intelligence e Triune Selves possono essere acquisite riflettendo sull'ordine e sulla continuità che mostra l'universo fisico, dalle maree oceaniche alla struttura di un ago di pino. Un pensiero è un essere di potenziale potere, poiché ogni unità che ne è influenzata ha dietro di sé il potere del suo elemento, poiché il rubinetto ha quello del serbatoio e la Luce dell'Intelligenza che passa attraverso il pensatore libera il potere. I pensieri umani, discordanti, egoisti, ignoranti come sono, ma con questo enorme potenziale potere, distruggerebbero i mondi, visibili e invisibili, se non fossero per il controllo e la direzione da parte delle Intelligenze, qui chiamati Pensatori.

Le direzioni che contano la vita e gli elementali ad essa collegate vengono prese nel mondo della forma. Qui i Desirer osservano la direzione data dai Pensatori. I Desirer hanno a che fare con lo smantellamento delle forze e degli esseri elementali che provocano atti fisici, oggetti ed eventi. Così fanno in modo che ciò che è destinato alle forme nei regni minerale, vegetale e animale riceva la sua forma corretta, dai peli luccicanti di un cavallo alla polvere sulle ali di una falena, da un pino a una margherita. Inoltre fanno in modo che le forme animali siano animate da appropriate entità del desiderio e che le forme e i fiori delle piante abbiano elementali adatti per abitarle.

Queste Intelligenze e Sé Triune non creano animali, piante e minerali; si limitano a fare in modo che i tipi che si trovano nelle atmosfere mentali degli esseri umani siano espressi da forme, che poi appaiono come l'aspetto esteriore delle creature nei mondi animale, vegetale e minerale. Questi tipi sono il risultato di tutte le riflessioni precedenti in tutte le vite precedenti di tutti gli autori di corpi umani. Un tipo è fatto di materia del mondo della vita.

Un tipo è l'emblema della somma di una varietà di pensieri che è stata fatta in passato, ma è astratta, invisibile e non ha forma. I tipi sono riassunti delle forme, del pensiero e delle attività della materia intelligente nella materia-natura. Sono l'allenamento in epoche diverse di alcuni dei dodici punti del cerchio, secondo i quali tutto il pensiero deve essere fatto. Il cerchio e i dodici punti sono la fonte ultima di tutti i tipi (Fig. IA). I tipi sono esteriorizzati dall'azione coordinata della Luce dell'Intelligenza, dall'atmosfera mentale e dai pensieri in essa contenuti, dall'aia e dalla forma del respiro e dal processo di generazione.

Il corpo umano stesso è un'esternalizzazione di tipi nelle atmosfere mentali e proietta ed è la fonte e il modello dei regni minerale, vegetale e animale. Dal corpo come modello elementale, il corpo produce questi tipi, relativamente pochi in numero, come la terra e la sua miriade di animali, piante e minerali. Le forme vengono quindi riempite ed energizzate dai desideri degli esseri umani e ricevono istinto dalla Luce dell'Intelligenza che è andata nella natura e che è l'intelligenza che guida la natura e viene comunemente chiamata Dio.

Gli esseri umani non sono consapevoli di questi processi, che sono portati avanti da parti delle loro organizzazioni mentali, psichiche e fisiche, non più di quanto siano consapevoli dei processi di vista o digestione. Alcuni di questi processi continuano dopo la morte del corpo fisico.