La fondazione di parole

PENSIERO E DESTINO

Harold W. Percival

CAPITOLO VII

MESTAL DESTINY

Sezione 18

I pensieri sono i semi di una malattia.

Le malattie sono i sedimenti lentamente accumulati di pensieri che sono passati attraverso le parti interessate. I pensieri che sono stati a casa nell'atmosfera mentale di chi agisce, entrano facilmente in un corpo attraverso le aperture e i centri dei quattro sistemi e le aperture nella testa, e lasciano questi sedimenti. Quando questi stessi pensieri vengono intrattenuti nel cuore, giocano intorno e attraverso gli organi del particolare sistema con cui sono collegati. Quindi i vecchi pensieri familiari lasciano sedimenti quando entrano e di nuovo mentre dimorano nelle rispettive parti.

Una volta che si è intrattenuto un pensiero, rimane nella propria atmosfera mentale fino a quando non è equilibrato. Mentre rimane così, si muove in cicli e può entrare nel corpo fisico quando le condizioni dell'atmosfera mentale, psichica e fisica sono favorevoli. Un pensiero può trovarsi nell'atmosfera mentale di diversi e persino molti esseri umani contemporaneamente. Le atmosfere e i pensieri mentali possono mescolarsi se sono uguali, indipendentemente dalla distanza tra le persone. La vita e la morte del corpo non fanno alcuna differenza per quanto riguarda l'esistenza del pensiero, l'esistenza delle atmosfere di chi agisce, il carattere di queste atmosfere e il loro atteggiamento nei confronti dei pensieri. Quando c'è un nuovo corpo, ci sono i pensieri che non sono stati bilanciati, e devono entrarvi per produrre gli effetti che in seguito si manifesteranno come un disturbo fisico.

Un pensiero è sempre intrattenuto nel cuore e dimora anche nella parte corporea a cui appartiene. La distanza e le dimensioni non fanno differenza per quanto riguarda i pensieri e le loro azioni, perché i pensieri sono indipendenti dalle dimensioni e dalla distanza. Mentre un pensiero dimora così in una parte del corpo, si risveglia e lo stimola e attrae il sangue verso di esso. Di solito chi detiene un pensiero non è consapevole di questo effetto. Tutto quello che sa è qual è il soggetto di cui sta pensando e le sensazioni che accompagnano il pensiero. Quindi una persona che vuole acquisire un pezzo di terra non sa che il suo pensiero risiede nel suo sistema digestivo e nel tratto escretore. Se cerca la proprietà con mezzi equi, il pensiero non influirà sulla salute, ma se detiene il pensiero di frode, estorsione o oppressione, questo lascerà il segno in quel sistema e in seguito potrebbe apparire come qualche afflizione lì.

Ogni pensiero è legato a uno dei quattro sistemi nel corpo e, quando è intrattenuto nel cuore, dimora anche nel sistema a cui è collegato e, più in particolare, in una sua parte speciale. Alcune parti appartengono a diversi sistemi. Se il pensiero è giusto, porta salute; se sbagliato, la malattia e la malattia possono insediarsi in una qualsiasi di queste parti. Nel sistema digestivo risiedono pensieri di cibo, bevande e proprietà fisiche di ogni tipo. Nel sistema circolatorio risiedono pensieri di rabbia, invidia, inimicizia, gelosia, vendetta e ingratitudine, così come i loro opposti. Nel sistema respiratorio risiedono pensieri di orgoglio, ambizione, servilità, presunzione, rimorso e i loro opposti. I pensieri sessuali risiedono nel sistema generativo e possono essere concentrati in un organo in esso. Tale sistema comprende non solo gli organi locali, ma anche il midollo spinale, la quadrigemina, il corpo pituitario, il talamo ottico, il corpo pineale, i nervi ottici e gli occhi, anche gli organi della gola, della bocca e del seno, e si ramifica nella reni e soprarenali.

Mentre ciascuno dei quattro sistemi è distinto, tuttavia tutti collaborano al mantenimento del corpo. Un sistema dipende dagli altri. Ad esempio, il fegato è uno degli organi dell'apparato digerente, ma il sistema circolatorio è presente attraverso le arterie e le vene; il sistema respiratorio esiste non solo perché agisce attraverso il sangue, ma perché un'aria fisica più fine e il respiro psichico passano nel corpo arioso direttamente attraverso il fegato e attraverso ogni altra parte del corpo; e il fegato agisce anche, nel corpo radiante, nella produzione di germi sessuali e quindi contribuisce al sistema generativo. Tutti e quattro i sistemi sono correlati con il cervello e il plesso solare dai nervi. I fluidi e le arie del quadruplice corpo fisico agiscono e interagiscono in tutti i sistemi. Sangue, linfa, liquido nervoso e respiro vanno in tutte le parti del sistema. Poiché i sistemi sono collegati e contribuiscono e cooperano attraverso determinate parti, i pensieri che risiedono in un sistema spesso influenzano gli altri. Tutti sono mantenuti in funzione dal sistema respiratorio, che corrisponde al mondo della vita.

Mentre un pensiero è intrattenuto nel cuore, riceve attenzione dalla giustezza e dalla ragione; e così viene messo in contatto con il sistema respiratorio. Pertanto un pensiero può essere influenzato e messo in atto attraverso il sistema respiratorio. In effetti esiste quella che viene chiamata la scienza del respiro, o pranayama, il cui scopo è controllare i pensieri attraverso il sistema respiratorio e in tal modo effettuare, tra l'altro, la cura della malattia con mezzi mentali. Poiché qualunque malattia un pensiero possa essere successivamente esteriorizzato nel mondo fisico, l'essenza è il pensiero. La respirazione corrisponde al pensiero ed è davvero l'ultima causa fisica della malattia. La respirazione porta il pensiero e provoca il deposito del pensiero attraverso il sangue, e parla silenziosamente la malattia in esistenza.

Un pensiero che viene intrattenuto è ed emette un suono nel mondo della vita. Il mondo della vita, così come il mondo della forma, passa in e attraverso tutte le parti del corpo in qualche modo come fanno i sistemi. Da un pensiero questi mondi vengono messi in contatto con la struttura fisica del corpo. Quindi un pensiero mentre dimora in una parte del corpo umano suona in una regione del mondo della vita, che è, dal punto di vista del piano fisico, in quella parte. Nel suono, parla. Immediatamente il mondo della forma nella sua parte che influenza il corpo si adatta al suono parlato. Gli elementali costruiscono la forma secondo il suono parlato; cioè costruiscono il suono in una forma invisibile. Intorno e attraverso questa forma viene quindi trasportata materia fisica radiante, ariosa, fluida e solida. Gli elementali si costruiscono nella forma, che poi diventa solida. Altri elementali si riversano dentro e diventano il sedimento fisico del pensiero. Questo viene fatto dal respiro e dal sangue, con conseguente tessuto sano o malato.

Nel corso di questa precipitazione vengono costruite la salute e la malattia come le forme in cui i pensieri appaiono fisicamente. Il pensiero fornisce la forma e il desiderio si riempie e lo anima. Proprio come ci sono diverse forme in cui i pensieri sono esteriorizzati nel corpo, così ci sono diversi desideri che abitano ed energizzano queste forme. I desideri sono in forme adatte a loro. I desideri riempiranno tutte le forme create dai pensieri corrispondenti. Ogni caratteristica di una faccia o di un corpo ha la sua forma, che è il pensiero esteriore, e in ogni caratteristica, linea e formazione, vive il desiderio del tipo appropriato ivi sigillato dalla forma dal pensiero. Quindi anche una malattia presenta una forma strutturale.

La parte fisica di tutto ciò è fatta dal respiro attraverso il sangue. Il sangue è un flusso in cui la vita dal respiro e il desiderio dal sangue vengono trasportati in tutte le parti del corpo. Una parte dell'atmosfera psichica e la sua sensazione vivono nei nervi e nel sangue. L'atmosfera psichica entra con il respiro ed esce attraverso i pori, entra attraverso i pori ed esce con il respiro. In questo modo il sentimento e il desiderio oscillano con il respiro dentro e fuori dal cuore e dal sangue. Nel flusso sanguigno ci sono due forme di vita, i corpuscoli rossi e bianchi. Il rosso accumula il corpo quando si trova nel flusso arterioso e rimuove la materia effeta quando ritorna nel flusso venoso al cuore. Il rosso viene vitalizzato dall'atmosfera fisica dal respiro dell'aria che entra attraverso i polmoni. I bianchi sono principalmente vitalizzati dal respiro dell'acqua che attraversa i pori. Possono assorbire e uccidere batteri e veleni e quindi proteggere il corpo dalle malattie.

Vi è un aumento del flusso di sangue verso qualsiasi parte del corpo in cui dimora un pensiero. Chi pensa di solito non ne è consapevole e non sa in quale parte del suo corpo abita il suo pensiero. Quando il pensiero è corretto, l'equilibrio delle azioni costruttive e distruttive del sangue non viene disturbato e vengono costruiti i sedimenti del pensiero nei normali tessuti del corpo. Quando il pensiero è improprio, c'è un aumento o una diminuzione del flusso di sangue. L'aumento del flusso provoca una congestione temporanea della parte in cui dimora il pensiero; la riduzione provoca anemia di quella parte. Dalla congestione cronica provengono ingrandimenti, escrescenze fibrose e altri processi infiammatori cronici. Dall'anemia deriva la mancanza di tessuto sano, lo spreco e la prontezza del corpo a ricevere malattie infettive.

A volte l'effetto di un pensiero sul corpo diventa subito evidente. I pensieri di rabbia possono interferire immediatamente con la circolazione del sangue e causare soffocamento, cecità temporanea o ictus. I pensieri di passione possono consumare il corpo in modo da provocare stanchezza o tremore. I pensieri di paura causano contrazioni, inanizione o tremore o pallore.

Le malattie dovute a infezione sono precipitazioni di pensieri, così come le malattie che sono lente nel loro sviluppo. Se ci fosse un corpo perfettamente sano, non potrebbe essere infettato da alcuna malattia. Un'infezione può prendere piede solo dove un corpo o un organo in esso è stato preparato per riceverlo. Precipitazioni prolungate di pensieri in esso rendono pronto l'organo.

Quando questi sedimenti hanno raggiunto un certo stadio di accumulo e sviluppo, si verificherà un disturbo. Condizione e luogo sono pronti, arriva il momento con la ricorrenza del ciclo del pensiero. La forma dell'afflizione è fornita da un pensiero, e questa forma è stimolata dal desiderio del malato. Quindi, nel caso di un tumore, di un ascesso o di una ferita, la forma fa sempre parte di un pensiero esteriorizzato e in esso vive un desiderio. Nel caso delle infezioni c'è l'aggiunta che le forme dei batteri sono parti dei pensieri del malato e che gli spiriti, per così dire, dei batteri sono i suoi desideri.

Di solito i risultati dei sedimenti accumulati di pensieri non si manifestano immediatamente come disturbi. Anche se appare un'ulcera o una febbre o se un'infezione viene catturata improvvisamente, i sedimenti che consentono l'apparizione improvvisa sono stati gradualmente conservati per lungo tempo. I sedimenti sono stati concretizzati e raccolti solo con l'aspetto ciclico e l'intrattenimento di un certo pensiero. Ci vuole molto tempo prima che i sedimenti di un pensiero e i disturbi nel flusso del respiro e del sangue causati in tal modo, influenzino il tessuto in modo che diventi anormale. L'anomalia può aumentare per un tempo considerevole prima che si verifichino disturbi funzionali o dolore nella parte. Spesso una persona nel cui corpo sono state così gettate le fondamenta di un disturbo muore di un altro. Il nuovo corpo può quindi nascere libero da qualsiasi malattia reale, ma la vecchia condizione malata è impressa sull'aia e viene portata come una predisposizione a quella malattia. È possibile che le condizioni nella nuova vita non favoriscano l'apparizione dell'afflizione. Quindi sarà portato come una tendenza e la sua impressione rimarrà sull'aia, fino a quando non ci sarà l'opportunità di manifestarsi di nuovo fisicamente. Quindi verrà trasferito nella forma del respiro e manifestato, prima come una predisposizione e poi come una malattia consolidata. Nell'aia di tutti ci sono potenzialmente molte malattie.

Se si conoscesse la storia di molte malattie, questo rivelerebbe cause e un corso con un lungo sviluppo che ha avuto molte sospensioni e ha raggiunto molte vite. Ad esempio, il cancro non è un disturbo di crescita immediata, anche se appare dopo una lacrima o in un punto di irritazione. In quasi tutti i casi il cancro è il lento sviluppo dell'ermafrodito o delle doppie cellule. Queste cellule sono in ogni corpo umano. In effetti, un tempo i corpi umani erano composti da questo tipo di cellula e possono diventare di nuovo le normali cellule dei corpi umani. Ma ora i corpi sono composti principalmente da cellule maschili e cellule femminili, mentre le doppie cellule sono poche e anormali, sebbene siano più potenti delle cellule a sesso singolo.

Il cancro può essere la crescita di migliaia di anni. Di solito è causato da pensieri sessuali e appare sul periodo medio della vita e in seguito, raramente in gioventù. Nella vita successiva una persona non dovrebbe intrattenere i pensieri sessuali. Se li intrattiene in questa stagione impropria, i sedimenti possono causare un cancro indebolendo le cellule del sesso singolo e costringendole a soccombere alle cellule del doppio sesso. Questo piccolo tumore non sarà evidente in quanto tale e la persona morirà per qualche altra causa. Nella prossima vita nel momento in cui i pensieri sessuali non ragionevoli hanno questo risultato peculiare, il cancro si formerà di nuovo, sarà più pronunciato, un po 'più grande, ma comunque impercettibile. Quindi la storia continua, un cancro si forma ogni volta nel periodo critico della vita. L'ultimo stadio è quello in cui appare la crescita maligna del nuovo tessuto, al solito ciclo. Un'altra causa di questa malattia è l'egoismo, il tipo che vuole divorare gli altri per i propri fini egoistici. Tali pensieri possono aggravare i pensieri sessuali nello sviluppo del cancro.

È probabile che il cancro diventi più frequente nella nuova era con lo sviluppo del pensiero. Da un lato, il cancro costringe il pensiero alla sua causa e mostra che i responsabili mentre si sviluppano dovrebbero interrompere il pensiero sessuale e, dall'altro lato, i pensieri in questa epoca stanno colpendo le cellule più di prima. Pertanto, le vecchie cause, alcune delle quali sono state inattive per migliaia di anni, sono ora più frequentemente e facilmente esternalizzate come questa malattia. A causa della causa e dell'origine della malattia, queste hanno una parte nel destino mentale dell'essere umano.