La fondazione di parole

PENSIERO E DESTINO

Harold W. Percival

CAPITOLO XI

IL GRANDE MODO

Sezione 3

Il modo di pensare. Onestà e sincerità come fondamento del progresso. Requisiti fisici, psichici, mentali. Cambiamenti nel corpo nel processo di rigenerazione.

Il secondo dei tre modi di The Great Way, The Way of thinking, inizia quando l'umano ha gestito la gamma ed è finito con piacere e dolore, quando l'agente ha raggiunto il punto di saturazione delle esperienze e quando l'umano indaga cause dell'azione e dell'inazione umana, nello scopo della vita, della salute e della malattia, della ricchezza e della povertà, delle virtù e dei vizi, della vita e della morte. Scopre quindi un'inutilità nello sforzo umano. Sebbene il malcontento e l'irrequietezza siano vissuti da tutti, e anche se a volte arrivano lo sconforto, la stanchezza e l'indifferenza, questi stati non sono ciò che si intende con quella scoperta.

La scoperta della vanità, il vuoto della vita, la scoperta che nessun possesso umano vale la pena, è un'intuizione mentale e viene fatta quando l'umano ha raggiunto il punto di saturazione delle esperienze umane. Il desiderio di chi agisce non può mai essere soddisfatto delle cose fisiche; ma può essere ingozzato e imbarazzato dalle loro esperienze, in modo che quel sentimento non possa ottenere nulla di più dalle esperienze. Tuttavia, il sentimento e il desiderio non sono soddisfatti e continuano a guidare il corpo-mente sulla gamma di cose che potrebbero soddisfare. Quindi la mente-corpo, ancora guidata dal desiderio, fa la scoperta a chi fa l'inutilità dello sforzo umano.

Con un lampo di luce interiore l'umano vede il mondo come un vortice. Vede che gli oggetti e le situazioni che gli uomini desiderano ruotano; che gli sono apparsi e scomparsi per lui molte volte. Vede che queste cose sono giocattoli che attirano le persone e trattengono l'attenzione e gli interessi della vita. Un set di giocattoli dà luogo a un altro. I giocattoli, sebbene apparentemente innumerevoli, sono di alcuni tipi e modelli. Tornano all'infinito e sembrano nuovi quando arrivano. I tipi sono il sesso e i suoi quattro desideri generali, cibo, proprietà, fama e potere. Nascono dal sentimento e dal desiderio, che non sono mai soddisfatti. In tal modo il sentimento e il desiderio provocano il cambiamento e mantengono il vortice in moto, fanno i giocattoli, danno loro movimento e colore e li rovinano. Questo continua fino a quando sentimento e desiderio non cercano l'altro in sé. Il vortice si ferma.

Con la scoperta i castelli, i sotterranei, i campi da gioco e le botteghe del mondo si rompono e scompaiono, per quanto riguarda il valore, l'attrazione o la repulsione.

La scoperta dell'inutilità di tutti gli sforzi e dello stato di vuoto che segue, alla fine costringe l'umano a mettere in discussione chi è e a cercare nei recessi del suo essere una via d'uscita dal vuoto. Sentendo o leggendo o un lampo dall'interno, diventa consapevole che esiste un modo e desidera trovarlo. Questa è una comprensione distinta e una scelta. Scopre che ci sono molte cose da fare e molte cose che non devono essere fatte, prima che possa trovare la strada. La saturazione scompare quando c'è un desiderio per la nuova via, la vera via che sta oltre, gli eventi umani passati. Singolarità del desiderio e scopo di trovare e camminare sulla vera via, avviare la mente-sentimento e la mente-desiderio, prima che poco usata, e queste portano più Luce dell'Intelligenza.

Nell'uomo ordinario, i sentimenti, iniziati dalla natura, influenzano i desideri; questi costringono la giustezza, che dà inizio alla ragione e che reagisce al sentimento. Quindi i round continuano con il pensiero passivo e attivo. Ma nel caso di chi desidera seguire il suo conoscente, da cui proviene la Luce, il round è invertito. I sentimenti non sono iniziati dalla natura dall'esterno, ma i desideri sono iniziati dalla giustezza che agisce sul sentire dall'interno. Pertanto, la Luce che l'egoismo invia alla giustezza governa i desideri che fanno appello ai sentimenti alla ragione; in modo che i desideri siano più passivi e i sentimenti siano più attivi che nella corsa degli esseri umani. Quindi la ragione va all'I-ness per la Luce e l'I-ness fa sì che l'ego invii la Luce alla giustezza. E così i round continuano. Questo è il governo dall'interno, invece del governo dal quale senza che si ottiene con la corsa degli esseri umani (Fig. IV-B).

L'umano quindi vive e lavora per la Luce dall'interno. Non ottiene quella Luce, che è una Luce diretta dal suo conoscente, continuamente, ma solo in lampi e in risposta ai suoi stessi sforzi. Dopo aver ottemperato ai requisiti necessari, ha, infine, un'illuminazione e durante quello, scopre di essere sulla Via.

Il periodo dal momento in cui un essere umano scopre per la prima volta l'inutilità dello sforzo umano per le cose del mondo fino al momento in cui entra nella Via, vede molti cambiamenti nel suo ambiente, nella sua occupazione, nelle sue associazioni, nella sua vita interiore e in il suo corpo fisico. Il periodo copre il tempo necessario per salvare tredici germi lunari che sono diventati uno e per raggiungere il ganglio coccigeo per la costruzione del ponte. Potrebbe essere necessario che ci siano molte nuove esistenze del colpevole dopo aver fatto la scelta.

Un essere umano può trovarsi in qualsiasi ambiente quando fa la grande scoperta. Potrebbe trovarsi in una vasta città, in una piccola città, in un villaggio o in un luogo solitario; può essere impegnato in qualsiasi professione, può essere un macellaio di maiale, una guardia carceraria o un politico di partito; può avere ogni sorta di conoscenti, soci e amici; i suoi legami familiari possono essere stretti o allentati; e i suoi beni possono essere grandi o piccoli. Tutto questo cambierà; ma non da uno sforzo violento da parte sua. Questo non vuol dire che non dovrebbe preoccuparsi dei doveri che queste connessioni gli impongono, ma significa che non deve essere attaccato con simpatia o antipatia.

I dintorni di uno, il suo lavoro e i suoi legami cambieranno naturalmente, man mano che il suo modo di pensare cambia, dopo aver fatto la scelta. Non sta a lui decidere i cambiamenti e muoversi con i propri sforzi fuori dalle condizioni attuali. Deve aspettare, attendere che si presentino opportunità di cambiamento. Non dovrebbe fare opportunità. Vive in un determinato ambiente ed è tenuto dai vari legami e doveri verso località, nazione, razza, amicizia, famiglia, matrimonio, posizione e possedimenti, perché c'è uno scopo. I legami non possono essere spezzati; devono essere portati via o devono cadere. Persino i possedimenti non dovrebbero essere eliminati per liberarsene; uno li ha per uno scopo; significano responsabilità e fiducia e bisogna rispondere per loro e per la sua amministrazione. Anche loro spariranno naturalmente se ostacolano la sua avanzata. Non esiste in queste condizioni esteriori alcun segno, nessun criterio in base al quale il mondo può distinguere dalla corsa degli esseri umani uno che ha fatto la grande scoperta e ha fatto la sua scelta per una vita interiore.

Man mano che avanza pensando e conducendo la vita, il suo corpo cambierà e si ritirerà gradualmente dal mondo, in modo poco appariscente e senza attirare alcuna attenzione. Sebbene non ci sia uno standard nelle cose esteriori, nello scenario in cui vive, ci sono degli standard che deve aver raggiunto nella sua natura psichica, nel suo set mentale e nelle sue attività e nel suo trucco fisico prima di poter entrare nel Grande Modo.

Le fasi attraverso le quali si passa prima di raggiungere lo standard psichico per entrare nella Via, variano con persone diverse, ma questo standard che deve essere raggiunto da tutti è sostanzialmente lo stesso per tutti. L'onestà e la verità devono essere alla base del suo personaggio. Il suo inequivocabile sentimento e desiderio deve essere quello di vedere le cose come sono, altrimenti preferenze e pregiudizi annulleranno il suo giudizio e lo porteranno fuori strada.

Lo standard per la sua natura psichica è che il sentimento e il desiderio sono in accordo per ottenere la Grande Via, soprattutto. Normalmente sentimento e desiderio non sono d'accordo; prima che siano d'accordo, deve fare molta strada e gli succederanno molte cose.

Quando dopo la sua grande scoperta desidera cercare la Luce interiore, la saturazione cessa. Essere impiegati e scegliere di uscire dal mondo è una cosa, essere liberi da essa in modo che non abbia pretese, è piuttosto un'altra. La saturazione è una saturazione con il mondo, con la sua vita esteriore e doni e attrazioni, una malattia del mondo. Soffoca i sentimenti e i desideri ingannati. Quando sono rivolti verso una vita interiore, si aprono nuovi regni di esperienza e si raggiungono nuovi oggetti. I sentimenti e i desideri ingannati vanno nei nuovi regni e quando trovano oggetti lì la saturazione cessa.

I sentimenti e i desideri non avevano superato le vecchie cose che le avevano ingaggiate. Sono ancora schiavi della natura quando si allontanano da essa e si trasformano in una vita interiore; sono schiavi, anche se schiavi che chiedono la loro libertà.

Le cose vecchie hanno rinnovato attrazioni e nuove attrazioni; rinnovate attrazioni perché quelle vecchie non sono state superate e nuove perché le cose sono viste da un nuovo punto di vista. Entrambe queste attrazioni sono fantastiche, più grandi di quanto sarebbero con una persona normale. Precedentemente li accompagnava e ora li combatte; ora l'attrazione della natura dietro e attraverso le sue cose è più forte, poiché la natura può ora ottenere più Luce che dalla persona comune. Pertanto, quando si cerca la Via e si accumula un po 'di Luce, si tende a fare passi falsi. Per quanto spesso fallisca, se continua i suoi sforzi per una vita interiore, continuerà.

Lo standard psichico richiede, in secondo luogo, alcune qualifiche morali. L'aspetto morale della sua natura psichica è ovviamente collegato alla giustezza della parte mentale, il pensatore. Ingratitudine, malizia, rancore, odio, invidia, rabbia, vendetta; gelosia, meschinità, avidità, agitazione, irrequietezza, oscurità, sconforto, malcontento, paura, codardia, voluttuosità e crudeltà devono essere estranei a lui. Deve essersi allontanato in modo che non siano i suoi visitatori abituali, occasionali o ricorrenti. Significa che se si avvicinano sono sgraditi perché è cresciuto per non essere in contatto con loro. Ora non sono naturali per lui, non c'è spazio per loro perché è sovraccaricato di un potere che deriva dal suo nuovo metodo di vita. È casto, gentile, gentile, coraggioso, temperato e deciso.

Lo standard psichico richiede, in terzo luogo, una finezza del sentimento. Richiede anche, in quarto luogo, che i poteri psichici e il lato più sottile dei quattro sensi non vengano impiegati e che sebbene uno sia sensibile alle impressioni astrali, non ne è influenzato.

Lo standard mentale che uno deve aver raggiunto prima di poter entrare nella Via riguarda la qualità mentale, l'atteggiamento mentale e un insieme mentale, che si manifesteranno tutti in un certo tipo di pensiero che produrrà gli standard psichici e fisici. La sua qualità mentale deve essere tale che la disonestà e la falsità gli fanno vergogna. Inganno, ipocrisia, orgoglio, vanità e arroganza devono essere estranei. Deve essere onesto con se stesso, autocontrollo, autonomo e modesto. Il suo atteggiamento mentale deve presentare la cordialità in generale, cioè il riconoscimento di essere una parte correlata del tutto; una prontezza a svolgere i suoi doveri con gioia se si riferiscono alla Via e con volontà se si riferiscono ad altre cose; una determinazione a rispondere alla giustezza; e la riverenza e l'entusiasmo di ricevere la Luce dell'intelligenza. Il suo set mentale deve essere solo per un punto e cioè essere sulla Via.

Lo standard per il corpo è che ha conservato i germi di tredici mesi lunari. La materia nervosa ordinaria non può contenere un germe lunare per più di un mese. Per preservare tredici, una struttura nervosa quadrupla nuova, speciale, più fine, deve essere coltivata all'interno della vecchia. In qualsiasi momento mentre questa nuova struttura cresce può essere scomposta. Malizia e malcontento incrostati, lacrime da rancore, odio appassito, invidia, gelosia, avidità e salacia si consumano, rabbia consuma, contratti di vendicanza, meschinità si asciuga, agitazione e irrequietezza instabili, cupo soffocare, tenebre oscure, abbattimento svanisce, teme parsi la codardia si restringe, gli sprechi di voluttuosità, la licenziosità si attenua, la lussuria brucia, la crudeltà cicatrizza la struttura nervosa più fine, e l'ingratitudine spegne la Luce e lascia uno nell'ignoranza del suo rapporto con il suo Sé Trino e con l'umanità.

Il corpo deve essere sano e forte. Qualsiasi cibo farà se fornisce ciò di cui il corpo ha bisogno per la salute. Il cibo non dovrebbe essere una mania e non ha poco o nulla a che fare con l'obiettivo, cioè la conservazione di tredici portatori di luce, tranne per il fatto che uno dovrebbe essere temperato e non dovrebbe mangiare troppo poco o troppo. Le bevande, qualunque esse siano, devono essere prive di alcool. Il corpo non deve dormire troppo o troppo poco. Non deve essere abusato dal digiuno, dai disagi o da altri tipi di ascetismo. Torturare la carne non porterà nessuno ao vicino alla Grande Via. Il corpo deve essere mantenuto sano e forte, e tutto ciò che è necessario per questo è la vita costante di una vita semplice, temperata e casta. Il corpo non deve essere governato dall'esterno per natura, ma dall'interno pensando.

Durante il pensiero, la vita e l'impegno, che è la preparazione speciale per l'ingresso alla Grande Via, il corpo subisce alcuni cambiamenti. La ghiandola del timo diventa attiva e lavora con la tiroide. L'intestino sarà meno di una fogna. Lo stomaco, il duodeno, il digiuno, l'ileo e il colon diventano sempre più piccoli. Durante i round dei germi lunari nel corpo le correnti nervose sono regolate dai germi lunari e gradualmente rafforzate, in modo che una nuova struttura nervosa interna cresca. I nervi involontari del sistema digestivo iniziano a formare una struttura che alla fine sarà simile a quella del sistema nervoso volontario.

Il tempo impiegato dalla scoperta del fatto che il mondo è stato un turbine per innumerevoli anni e non delude mai le aspettative, fino all'entrata sulla Via, varia con gli esseri umani. Dopo la scoperta e la scelta di una vita interiore, di solito c'è un progresso costante, per un certo periodo. Quindi il mondo, che è la natura, esercita efficacemente la sua forza, poiché alcuni dei pensieri che non sono stati bilanciati dall'umano, aiutano la natura quando i loro cicli tendono all'esteriorizzazione. L'umano può scoraggiarsi e può ricadere nel mondo. Quando è di nuovo stufo del mondo, cerca di nuovo una vita interiore.

Quando la morte è intervenuta tra le sue dimissioni, è rinato con un'inclinazione a riconoscere l'inutilità di una vita esteriore. A un certo punto in quella o nella prossima vita farà di nuovo la scoperta, e non lo sembrerà strano; farà la scelta e cercherà di raggiungere la Via e forse fallirà di nuovo. In una nuova vita è naturale per lui vedere che la vita è vuota; quando verrà il momento, farà di nuovo la scelta per la strada che porterà alla Via. Una volta che uno ha fatto la scoperta e fatto la scelta, verrà condotto verso La Via, anche se non lo farà più. I fallimenti non possono prevenire, ritarderanno solo la scoperta di The Way. I fallimenti sono incidenti e talvolta sono inevitabili a causa di pensieri passati; sono spesso benedizioni sotto mentite spoglie e non possono trattenere chi è determinato a lottare per la Via, dopo che una volta ha fatto la sua scelta.

Avendo ora in esso un portatore di luce, cioè un germe lunare in cui uniranno i germi dei prossimi dodici mesi e che ora ha iniziato a crescere, l'essere umano alla fine entra nel Cammino quando il portatore di luce apre il sigillo ed entra nel filamento ( Figura. VI-C, D).