La fondazione di parole

PENSIERO E DESTINO

Harold W. Percival

CAPITOLO XIII

IL CERCHIO O ZODIACO

Sezione 5

Lo zodiaco come record storico e profetico; come un orologio per misurare il progresso nella natura e sul lato intelligente e nella costruzione di un pensiero.

Lo zodiaco è come un orologio che misura il progresso di tutto, dall'unità di fuoco all'Intelligenza. L'orologio zodiacale indica il progresso della materia, sia della materia naturale che della materia intelligente (Fig. II-G). Poiché mostra il cambiamento nei rapporti di unità o di masse di unità tra loro, che è tempo, indica il tempo e il tempo umani che è al di là del concepimento umano e che, pertanto, è chiamato da alcune parole come eternità, durata o sempre. Agli occhi della mente le lancette si muovono sui quadranti zodiacali in una direzione opposta a quella in cui avanzano le lancette degli orologi ordinari. L'orologio zodiacale ha dodici quadranti. Ha quattro quadranti a sfera, quattro quadranti mondiali e quattro quadranti per i quattro piani del mondo fisico. Il quadrante più basso, quello del piano fisico, è composto da quattro stati della materia, che sono rappresentati dalla terra, dalla luna, dal sole e dai suoi pianeti e dalle stelle. Sebbene questi corpi rappresentino i quattro stati, si trovano tutti nei sottostati dello stato solido (Fig. IE). Il sole e la luna sono le mani sul quadrante più basso e segnano il tempo lì. Sono le uniche mani che si possono vedere, anche se ci sono cose invisibili sugli altri quadranti che corrispondono a queste mani.

Le opere nascoste che muovono le lancette dell'orologio zodiacale hanno aspetti che gli uomini chiamano Dio, l'amore di Dio, la Divina Provvidenza, la Saggezza Suprema, la creazione e il mantenimento del mondo, il destino e il destino. Queste opere sono il governo dell'universo. Le loro azioni meccaniche e non intelligenti, cioè la parte della natura, sono controllate dall'amore, dalla comprensione e dalla conoscenza di Sé e Intelligenze Triune complete, che sono sul lato intelligente. Il loro governo è nel mondo fisico permanente, il Regno della Permanenza, che pervade questo mondo umano di cambiamento, ma che non è visibile agli esseri umani.

I perni, la bilancia, di tutte le opere sono sul piano fisico del mondo umano del cambiamento, la bilancia. Sono quadruplici corpi umani. In queste organizzazioni maschili e femminili fondamentali vengono prodotti germi lunari, un germe solare e un germe leggero. C'è per ogni corpo solo un germe di luce e un germe solare, e durano per tutta la vita; ma ogni mese viene prodotto un nuovo germe lunare, come risultato del funzionamento dei quattro sistemi nel corpo. I germi lunari, se conservati nel corpo, lo accumulano verso la permanenza; se persi, come lo sono con la corsa dei corpi umani, mantengono la natura andando avanti nel suo modo sanguinante e distruttivo.

Tutto ciò che cambia natura è lavorato da questi perni umani sul piano fisico. Le forze dell'Universo fluiscono in esse e vengono trasmutate da esse. Le opere fisiche raggiungono altre opere sugli altri piani e queste opere lavorano in altre opere nei mondi e queste lavorano nelle sfere. È come un vasto sistema di ruote dentate orientate su altre ruote, in modo che un trasferimento di unità libere venga effettuato dal piano fisico del mondo fisico fino alla sfera più alta e un trasferimento di unità che sono diventate unità transitorie è fatto entro i confini del mondo fisico. Durante il trasferimento la materia che viene trasmessa da queste varie ruote, assi, molle e scappamenti dei grandi orologi, viene essa stessa trasmutata lentamente nel laboratorio e nell'officina del corpo umano. Lì è condensato, combinato, composto, organizzato e, per sentimento, desiderio e pensiero, segnato per il suo circuito.

Le opere dietro il quadrante fisico trasformano le opere dietro il quadrante successivo e così via, attraverso tutte le opere e i quadranti. Le opere dietro il quadrante fisico sono i corpi fisici degli umani, e l'intero universo visibile è il quadrante dello zodiaco dei quattro sottostati di materia solida del piano fisico del mondo fisico.

Le stelle situate ai confini dello strato radiante stanno ricevendo e distribuendo centri di forza nervosa provenienti dai centri nervosi del sistema generativo. Il sole, tra lo strato infuocato e arioso, è un centro ricevente e distributivo del sangue vitale dell'universo, proveniente dal cuore e dai polmoni di tutti i corpi umani. Questo sangue vitale è la luce del sole ed è quadruplice. La luna, tra lo strato terroso e acquoso, purifica e regola la materia andando al sole da milioni di reni e ghiandole surrenali. Dal sole questa energia viene trasformata, attraverso la luna, nella luce del sole nell'aria, nell'aria, nell'acqua, nella terra e poi in cibo. Da lì l'energia va in germi lunari. Quindi i round continuano e il lavoro dell'orologio continua.

Tutta questa interazione accurata ed equilibrata è automatica ed è fatta da esseri che non sono intelligenti. Le macchine e le forze che la guidano sono unità naturali o masse di unità naturali, elementali, siano essi grandi divinità dei mondi o siano le quattro unità di una cellula. Ma l'orologio zodiacale non funziona senza Intelligenze. Gli elementali sono controllati e diretti da Triune Selves e da Intelligences. Con la Suprema Intelligenza delle sfere gli uomini non si preoccupano, poiché non possono andare oltre la sfera terrestre. Ma la sfera terrestre è governata dall'Intelligenza Suprema di quella sfera con l'assistenza delle Intelligenze che sono ancora connesse con i loro reesistenti e con l'assistenza del Grande Sé Triune dei mondi. Queste Intelligenze sotto l'Intelligenza Suprema guidano i loro Sé Triune nella misura in cui saranno guidati i reesistenti. Ogni Intelligenza fornisce la Luce al suo Sé Trino. La Luce nell'atmosfera noetica del Sé Triune brilla nel mondo della luce, dove illumina le unità e rende quel mondo una sfera senza ombra di luce incolore. Parte della Luce che gli autori inviano nella natura, attraverso i loro corpi umani. Questa Luce è mescolata con la natura-materia e mostra nelle esternalità i pensieri, la qualità del pensiero e il grado di azione da cui il pensiero è stato emesso. Il potere che fa funzionare l'orologio zodiacale è il desiderio nel pensare, la legge del pensiero, come destino.

L'orologio zodiacale rivela un sistema che si estende nel passato e nel futuro e quindi consente di utilizzare le condizioni mostrate per un dato momento, come base per affermare l'ordine del passato e degli eventi futuri. Lo zodiaco è un registro storico e profetico sistematico. È un calendario che fornisce la sequenza degli eventi e le divisioni più grandi e più piccole del tempo. Per mezzo dello zodiaco si può vedere da un evento l'ordine in cui altri eventi lo hanno preceduto o lo seguiranno. Questo è vero per qualsiasi condizione dell'essere umano come lo è per le fasi attraverso le quali passa il suo corpo. Ecco due illustrazioni:

Il corpo è concepito nel cancro, quando o qualche volta dopo i respiri dei genitori sono uniti dal respiro della forma del respiro; ci vuole vita a leo; nella Vergine prende forma; ed è partorito in bilancia. Vive attraverso periodi in cui sviluppa organi attraverso i quali il desiderio lavora nello scorpione, dove sviluppa una nuova struttura per le attività mentali in sagittario e dove raggiunge la vecchiaia o la morte nel capricorno.

Il corpo stesso è un corpo di bilancia e ha un suo zodiaco di cui vengono qui dati i segni manifestati. I cinque segni non manifestati mostrano le fasi degli stati dopo la morte del corpo disintegrato, cioè della mera materia del corpo. Ma il corpo è solo la maschera della forma del respiro, che ne è l'entità. È un'entità bilancia e il suo zodiaco è uguale a quello del corpo fisico. Era il respiro del concepimento nel cancro; ha stabilito il contatto con la vita in Leone; ha sviluppato la sua forma in Vergine; e in bilancia portò la materia fisica a nascere dall'utero ed entrò nel corpo con il suo lato attivo, il respiro. Trasporta la materia fisica attraverso le fasi della giovinezza nello scorpione, la maturità nel sagittario e la morte nel capricorno. Lì, nel capricorno, si separa dal corpo e dopo che è passato attraverso la purificazione nei segni dello scorpione e del sagittario nel suo stesso zodiaco, viene liberato dalla contaminazione della vita fisica e inizia il periodo celeste della personalità nel capricorno e quindi passa attraverso i cinque segni non manifestati, dove raggiunge l'apice del cielo in Ariete e si disintegra in Toro e Gemelli (Fig. VD).

Un'altra illustrazione: Il Sé Triune è un conoscitore del capricorno nell'atmosfera noetica o del capricorno; il suo pensatore è nell'atmosfera sagittaria e il suo agire è nell'atmosfera dello scorpione. In ognuno ha uno zodiaco. Quando il pensiero dominante nell'atmosfera mentale o nello zodiaco sagittario arriva al punto del cancro, provoca l'aia di rivitalizzare la forma della forma del respiro che fa nel cancro dello zodiaco della Bilancia. Quando il corpo nasce in bilancia, si sviluppa, e nello scorpione dello zodiaco psichico o dello scorpione viene incarnata una parte dell'azione; nel sagittario dello zodiaco mentale, il pensatore contatta, e nel capricorno dello zodiaco noetico il conoscitore può contattare il corpo. Durante la vita l'agente opera attraverso lo scorpione e le parti sagittarie del corpo fisico. Alla morte, il corpo è separato dalla sua forma di respiro nel capricorno; colui che agisce porta avanti nella sua atmosfera psichica, lo scorpione, la purificazione della forma del respiro attraverso i propri sentimenti e desideri, lo scorpione e il suo pensiero in sagittario. Quindi, al capricorno dello zodiaco psichico o mentale, la parte del colpevole che si incarnava, si ricongiunge con la forma del respiro purificata e attraversa i cinque segni non manifestati. Questo termina il giro dell'esistenza di quella particolare porzione e della personalità. Il colpevole si prepara per la nuova esistenza della porzione successiva, che deve essere quella che si trova sotto il seguente punto zodiacale.

Ci sono zodiaci fissi e mobili. I segni del simbolo zodiacale sono sempre nella stessa posizione relativa l'uno rispetto all'altro. Ma poiché questa figura può essere utilizzata per simboleggiare vari soggetti, alcuni zodiaci sono visti mobili su uno sfondo zodiacale stazionario. Nel caso di uno zodiaco mobile, la figura zodiacale nel suo insieme gira come una ruota su uno sfondo che è uno zodiaco stazionario. Gli zodiaci che simboleggiano le sfere, i mondi e i piani sono sempre allineati tra loro e sono fermi. Segnano ciò che simboleggiano, come istituzioni permanenti attraverso le quali scorre la materia. Ma lo zodiaco di un'unità della natura, di un corpo fisico, di una forma del respiro o della crosta terrestre esterna è mobile; gira come una ruota sullo sfondo degli zodiaci stazionari. Se il segno Ariete del mobile e il segno Ariete di uno zodiaco stazionario iniziano quando sono allineati, dopo che la ruota ha girato un segno il segno Ariete dello zodiaco mobile sarà allineato con il Toro dello Zodiaco fisso, e dopo che la ruota ha girato dodici segni, il segno Ariete dello zodiaco mobile sarà nuovamente allineato con l'Ariete dello Zodiaco stazionario.

Gli zodiaci di un essere umano sono mobili contro gli zodiaci stazionari del piano e del mondo in cui si trova. I suoi zodiaci mobili mostrano dalle loro posizioni la condizione del corpo, della forma del respiro e di chi agisce. I segni fissi mostrano stagioni o condizioni in cui prevalgono determinate influenze e certe cose possono o non possono essere realizzate. La relazione del mobile con i segni fissi è l'origine dei fenomeni fisici.

Lo zodiaco della forma del respiro è mobile (Fig. VII-K, b). I movimenti dello zodiaco della forma del respiro sono coincidenti con quelli dello zodiaco del corpo fisico. Al concepimento, l'Ariete dello zodiaco della forma della forma del respiro è al cancro, al respiro, allo zodiaco stazionario del mondo fisico e del piano fisico, rappresentato dal corpo della madre. Quando il feto prende vita, l'ariete dello zodiaco della forma della forma del respiro è in leo del fermo. Quando il feto assume la forma umana, quell'ariete è nella vergine dello stazionario. Quando il bambino nasce nel mondo, con la testa che scende e attraversa il canale del parto, fuori dall'invisibile nel mondo visibile, l'ariete della forma della forma del respiro è nella bilancia dello zodiaco stazionario. Non appena il bambino prende fiato e si separa, il respiro della forma del respiro entra come il respiro, l'ariete dello zodiaco della forma del respiro rimane in bilancia fino alla giovinezza, quando il bambino sviluppa il suo potere sessuale nello scorpione, quindi la maturità del corpo porta l'ariete in sagittario e la morte lo porta attraverso il cancello del capricorno. La materia grossolana del corpo viene espulsa e la materia essenziale della forma del respiro passa attraverso i cinque segni non manifestati.

Ogni unità, così come ogni essere composto da unità, come una cellula, un organo, un corpo umano, la crosta terrestre o la luna può essere rappresentato come uno zodiaco. È uno zodiaco mobile sullo sfondo dello zodiaco stazionario in cui si sta manifestando o lavorando. L'Ariete dello zodiaco mobile mostra per la sua posizione in qualsiasi segno dello zodiaco stazionario in quale grado l'entità è cosciente o lavora.

C'è uno zodiaco circolare e uno esteso (Fig. VII-C). La distinzione risale al momento della rottura della colonna anteriore o naturale nel corpo. Una volta il colpevole funzionava coscientemente in un corpo perfetto, a due colonne, equilibrato, senza sesso e la Luce dell'Intelligenza era nella sua atmosfera psichica. Ciascuno che agisce ora in un corpo umano era a quel tempo consapevole nella sua atmosfera, nel suo corpo fisico perfetto e in tutti i mondi. Il facente era quindi cosciente come facente ed era consapevole della sua intelligenza madre, delle intelligenze e degli esseri elementari dal lato della natura. Quando il colpevole ha rotto la colonna ha perso la connessione con la conoscenza del suo Sé Trino. Ha perso la conoscenza della sua identità e così ha perso la Parola; poiché AOM è il nome dei tre corpi per le tre parti del Sé Triune. AOM è la parola. Il colpevole divenne consapevole semplicemente come un uomo o una donna. Quindi iniziò l'uso degli organi sessuali per riprodurre i corpi. Ha attraversato il cerchio.

Lo zodiaco circolare rappresenta i dodici segni disposti in un cerchio. Lo zodiaco esteso è il cerchio spezzato e rappresenta i dodici segni disposti su una doppia curva. Lo zodiaco circolare si trova sul lato della natura nelle sfere, nei mondi e nei piani, e sul lato intelligente in coloro che sono Sé Trino o Intelligenze. Lo zodiaco esteso è mostrato nella figura umana e nei corpi animali e vegetali che sono modellati su di esso. Nella figura umana i segni scorpione, sagittario, capricorno, acquario e pesci attraverso i quali è stato reso la dimora di un Sé Trino, ora sono allontanati dall'Ariete e si estendono sulla terra, la Bilancia.

La disposizione dei segni dello zodiaco esteso è la stessa di quella dei segni dello zodiaco circolare nel torso del corpo umano fino alla bilancia. La testa è legata ad Ariete, la gola al Toro, le spalle e le braccia ai Gemelli, il seno al Cancro, il Cuore al Leone, l'utero e la prostata alla Vergine e il sesso e le aperture alimentari alla Bilancia. L'organo maschile e il clitoride sono i rappresentanti dello scorpione, le cosce sono legate al sagittario, le ginocchia al capricorno, le gambe all'acquario e i piedi ai pesci.

I punti di riferimento e il percorso dello zodiaco circolare sono ancora nella parte superiore del corpo, ma sono usati solo per le funzioni fisiche e non come percorso del Sé Trino. La fine del filamento terminale è legata allo scorpione; il filamento terminale stesso fino alla prima vertebra lombare a sagittario; il midollo spinale nelle vertebre dorsali inferiori al capricorno e quello nella parte superiore dorsale dell'acquario; e il midollo spinale nelle vertebre cervicali verso i pesci. Quando l'uomo usa la sua forza creativa, non in modo da legarlo alla terra, ma in modo da costruirgli un corpo fisico immortale, camminerà ancora sulla terra, ma ristabilirà anche lo zodiaco circolare nel suo corpo.

Tra i soggetti che sono resi accessibili al pensiero umano da figure geometriche e che ricevono significato dallo zodiaco, vi sono ulteriori rapporti dell'uomo come il microcosmo con il macrocosmo, i processi attraverso i quali si sviluppa un pensiero, esteriorizzato ed equilibrato, i rapporti del manifestato ai non manifestati, e alcuni dei significati che i segni zodiacali hanno per gli esseri umani se disposti in gruppi caratteristici.

In un certo senso il macrocosmo è la metà manifestata dell'universo della natura, o come qui viene chiamata la sfera di fuoco, e un corpo umano è un microcosmo, attraverso il quale tutte le cose nell'Universo possono essere raggiunte e influenzate. Attraverso il corpo umano le sfere non possono essere gestite, ma i corpi umani, che sono collegati al piano fisico, mantengono in circolazione il mondo umano del cambiamento. I dodici segni sono sia nel macrocosmo che nel microcosmo. Nel microcosmo i segni sono centri o parti del corpo attraverso i quali l'uomo agisce sui segni macrocosmici e attraverso i quali il macrocosmo reagisce sull'uomo.

In un'altra prospettiva, il macrocosmo è il corpo fisico stesso ed è rappresentato dai segni macrocosmici cancro, leo, vergine e bilancia, mentre il microcosmo è la parte che agisce nel corpo, colpendo e influenzato dal macrocosmo. Quindi i segni microcosmici che rappresentano il Sé Triune sono scorpione, sagittario e capricorno. Il corpo è l'Universo e l'abitante nel corpo è il microcosmo. Da questo punto di vista, il corpo, e non il mondo esterno o il cielo, è l'Universo. Il corpo come l'Universo, agisce e influenza l'abitante nel corpo dai quattro sensi, cancro, leo, vergine, bilancia, agendo sui centri e sugli organi del corpo. L'azione e la reazione si svolgono attraverso la forma del respiro che è la bilancia nei simboli macrocosmici e microcosmici.

In un'altra prospettiva, il macrocosmo è il corpo fisico ed è rappresentato dai segni macrocosmici, Ariete, Gemelli, Leone, Bilancia, Sagittario e Acquario, e il microcosmo è la porzione incarnata, rappresentata dai segni microcosmici Toro, Cancro, Vergine, Scorpione , capricorno e pesci. Il corpo ha in sé i dodici segni, ma in questo terzo caso sei di essi sono universali o macrocosmici, mentre i sei che intervengono sono microcosmici o del colpevole e agiscono attraverso i segni macrocosmici. Due parti dell'autore agiscono su o attraverso la parte del corpo che rappresenta i segni macrocosmici tra loro, come segni microcosmici. I segni macrocosmici sono divisi in segni senza sesso ariete, leone e sagittario; e i segni gemelli, bilancia e acquario, che sono bisessuali o senza sesso. I sei segni microcosmici sono divisi in toro, vergine e capricorno, che sono femmine, e cancro, scorpione e pesci, che sono segni maschili. La porzione di incarnazione incarnata può usare due dei suoi segni o poteri per agire attraverso i segni macrocosmici intermedi. Toro e cancro possono incontrarsi in gemelli, cancro e vergine in leone, vergine e scorpione in bilancia, scorpione e capricorno in sagittario, capricorno e pesci in acquario, e pesci e toro in ariete. Quindi quando due dei segni microcosmici si uniscono, agiscono in un segno macrocosmico. Dal punto di vista fisico, l'applicazione di questo può essere vista solo su attiva e passiva e su maschio e femmina. Tuttavia, l'affermazione e molte altre cose possono essere comprese mediante simboli geometrici.

Lo zodiaco spiega come la Luce dell'Intelligenza diretta da chi agisce verso un punto della natura-materia in un pensiero costruisce all'interno di quel punto, che non è manifestato, fino a quando una struttura zodiacale all'interno di quel punto è completata, come dopo il completamento di questa struttura al suo interno viene emesso il pensiero, in che modo gli elementali che seguono le linee della struttura zodiacale all'interno del pensiero li trasformano in atti, oggetti ed eventi, e come gli esterioramenti continuano sul lato della natura fino a quando l'agente non equilibra i suoi pensieri dalla propria parte, l'intelligente -fondo, e la struttura zodiacale è terminata.

Un pensiero è costituito dalla materia intelligente e dalla materia natura. È costituito da un lato da Light of the Intelligence, unito al desiderio e dall'altro da un punto della natura-materia. Il punto della natura-materia è portato dai sensi ed è l'impressione dell'oggetto che il desiderio cerca e che la Luce dell'Intelligenza, diretta dal pensiero, mostra come ottenere.

Dopo che l'oggetto della natura è stato offerto dai sensi, che rappresentano il cancro, il leone, la vergine e la bilancia, è stato accettato dal sentimento e dal desiderio, lo scorpione, ed è stato portato al pensatore, sagittario e dopo aver pensato in sagittario, lavorando con la Luce dell'intelligenza ricevuta dal conoscitore, il capricorno, ha unito la luce dell'intelligenza al desiderio, un pensiero è concepito, avendo al suo interno il punto della natura-materia che è l'oggetto del pensiero. Pensare in sagittario, usando la Luce mediante la quale solo questo può essere fatto, apre con essa il punto. Il pensiero lo apre verso l'interno in quelle parti non manifestate della natura di cui le esteriorizzazioni diventeranno manifestate.

Il punto è sulla linea del cancro al capricorno, tra il non manifestato e il manifestato, ed è un potenziale cerchio, nel quale sarà sviluppato dall'influenza della Luce dell'Intelligenza, che il pensiero e il desiderio dirigono verso il punto (Fig. IV-A, a).

Il punto, quando la Luce dell'Intelligenza è su di essa, diventa il centro del cerchio che deve essere. Quando inizia è un punto, quando finisce è un cerchio. Inizia attingendo alla natura non manifestata per ottenere materia del suo genere. Con questo punto si estende una linea fino a quando il potenziale cancro diventa il cancro reale a se stesso. Questa è la linea della questione dei punti dal centro al cancro ed è il respiro del pensiero. La struttura zodiacale all'interno del pensiero si sviluppa ulteriormente quando la Luce dell'Intelligenza, diretta dal pensiero, estende dal centro del cerchio una linea in un angolo rispetto alla linea orizzontale o della materia. Questa è materia di linea, attratta dal centro del cerchio quando la Luce è su di essa. La linea-materia è costruita sulla linea di punti della materia. Linea dopo linea viene costruita fino a quando l'ultima linea raggiunge dal centro a Leo. Quindi il primo angolo standard, che è di trenta gradi ed è la distanza dal cancro al leone, viene completato al leone. La Luce ha creato il primo angolo nel non manifestato, della materia-linea che assume la vita ed è la vita del pensiero. La struttura zodiacale è ancora ulteriormente sviluppata all'interno del pensiero quando l'effetto della Luce attira al centro del cerchio angolo-materia. L'angolo-materia viene assunto dalla materia-linea fino a quando l'angolo-materia riempie l'angolo da Leo a Vergine. Questo è il secondo angolo standard, che è leo al centro verso la Vergine. La Luce ha ora creato il secondo angolo standard nel non manifestato, dell'angolo-materia, che prende forma ed è la forma del pensiero. Lo sviluppo della struttura zodiacale progredisce all'interno del pensiero quando l'effetto della Luce attira la materia superficiale verso il centro del cerchio. La materia-superficie si costruisce sulla materia angolare, fino al completamento del terzo angolo standard, dalla vergine al centro alla bilancia.

Il pensiero è ora sviluppato nel non manifestato, per quanto possibile. Questa condizione è simboleggiata dalla struttura zodiacale di un quarto di cerchio dal cancro alla bilancia.

Quindi il pensiero viene emesso sul piano di luce del mondo della luce, avendo in esso il punto che ha in sé le parti non manifestate della materia-natura che verranno esteriorizzate come atti, oggetti ed eventi. Il pensiero influenza la materia del mondo della luce, e poi gli elementali costruiscono nel mondo della vita sul piano della vita lì, fuori dal punto una struttura zodiacale secondo il modello non manifestato all'interno del pensiero. Costruiscono con la materia-natura del piano di vita del mondo-vita punto-materia, linea-materia, angolo-materia e superficie-materia, fino a quando non hanno copiato il quarto di cerchio dal centro al cancro alla bilancia. Gli elementali costruiscono di nuovo questa figura zodiacale sul piano della forma e di nuovo sul piano fisico del mondo della vita, con la materia di quei piani. Gli elementali costruiscono quindi la materia del mondo della forma secondo questa figura. Costruiscono il quarto cerchio di punto-materia, linea-materia, angolo-materia e superficie-materia in successione con la materia della vita, della forma e dei piani fisici del mondo della forma. Il pensiero quindi è sufficientemente materializzato per essere nel mondo fisico. Lì gli elementali, ancora seguendo lo schema all'interno della punta, costruiscono da esso la figura zodiacale del quarto di cerchio, sul piano di vita e sul piano di forma con la materia di quei piani.

Quindi il pensiero è pronto per l'esteriorizzazione e attende il tempo, le condizioni e il luogo per essere pronto. Quando c'è una congiunzione di questi il ​​pensiero è esteriorizzato. È esternalizzato secondo la stessa figura zodiacale che lo ha sempre controllato. L'atto di scrivere una lettera, abbattere un albero o costruire una casa, si compie con elementali che sono materia-punto nel sistema generativo inclusi cervello e nervi, materia-linea nel sistema respiratorio, angolo-materia nel sistema circolatorio e la materia superficiale nel sistema digestivo a cui appartengono le mani, i piedi e il resto del corpo solido.

Questa è l'esteriorizzazione del punto della natura-materia, sviluppata secondo la figura zodiacale del quarto di cerchio che è quindi passata attraverso tutti i mondi e i loro piani sotto il piano della luce.

Il quarto di cerchio dal cancro alla bilancia è sul lato della natura e deve essere bilanciato dal corrispondente quarto di cerchio dalla bilancia al capricorno sul lato intelligente. Il lato natura è rappresentato dal punto della natura-materia nel pensiero, il pensiero stesso è rappresentato dal lato intelligente del cerchio, dalla bilancia al capricorno. Il punto, che è la concentrazione delle percezioni fatte dai quattro sensi, non avrebbe mai potuto essere compreso dall'agente, se non ci fosse stato un desiderio e ci pensasse. Il desiderio e il pensiero che la dirigono verso la luce dell'intelligenza sul punto, creano un pensiero. Alla creazione, nel non-manifestato, arriva un quarto di cerchio dalla Bilancia al Capricorno. La Bilancia rappresenta l'oggetto del desiderio; e lo scorpione, il sagittario e il capricorno rappresentano il desiderio, il pensiero che ha fatto lo scopo e la conoscenza come coscienza, producendo il fattore di equilibrio nel pensiero.

Quando viene emesso il pensiero come fattore di bilanciamento, lo scopo e il design sono presenti come pensiero manifestante. Quando il cerchio del quartiere naturale dal cancro alla bilancia viene esteriorizzato, solo il design viene esteriorizzato. Il pensiero non sarà esternalizzato fino a quando non verrà costruito il cerchio del quarto intelligente dalla bilancia al capricorno, per bilanciare il cerchio del quarto della natura e rendere il pensiero un semicerchio manifestato di sei angoli standard. La parte manifestante del pensiero è completa come un semicerchio, la parte non manifestata costituisce la metà superiore e il punto è completato nell'intero cerchio.

La figura zodiacale spiega simbolicamente la relazione tra manifestato e non manifestato. Con parole tale spiegazione può essere fatta solo per quanto riguarda le cose percepibili dai sensi o concepibili dalla comprensione. Il non manifestato è ciò che non è percepibile dai sensi e che non è stato concepito dall'umano. I termini manifestati e non manifestati sono relativi nella loro applicazione alle sfere, ai mondi, ai piani e agli stati della materia.

L'intero universo è contenuto nella sfera di fuoco, che è manifestata dalla sostanza. La sostanza è il non manifestato rispetto alla sfera di fuoco. Per la sfera dell'aria la sfera di fuoco è il non manifestato; e la sfera dell'aria è la manifestazione della sfera di fuoco. A sua volta, la sfera dell'aria è il non manifestato alla sfera dell'acqua e la sfera dell'acqua è manifestata dalla sfera dell'aria. Per la sfera della terra la sfera dell'acqua è il non manifestato e la sfera della terra è il manifestato della sfera dell'acqua. Allo stesso modo la sfera terrestre è il non manifestato al mondo della luce, e il mondo della luce è il manifestarsi della sfera terrestre. La relazione continua attraverso la vita, la forma e i mondi fisici, in modo che con il mondo fisico il mondo della forma sia il non manifestato, e il mondo fisico sia il manifestato del mondo della forma. Quindi continua attraverso la luce, la vita, la forma ai piani fisici. Ogni piano è manifestato al di sopra di esso, ad esso, piano non manifestato. Questi termini relativi del non manifestato e manifestato si applicano anche ai quattro stati della materia sul piano fisico. Per lo stato solido lo stato fluido è il non manifestato, dal quale tutte le cose vengono manifestate nello stato solido, dove vengono viste, ascoltate, assaggiate, annusate e contattate dai quattro sensi dell'umano.

Il termine manifestato viene solitamente applicato solo alle cose nelle quattro suddivisioni dello stato solido. Ma in un senso più ampio e con un significato secondario, come spiegato dallo zodiaco, la distinzione tra manifestato e non manifestato esiste attraverso tutti gli stati della materia e attraverso i piani, i mondi e le sfere. La parte manifestata di ogni sfera, mondo, piano e stato della materia è simbolizzata zodiacalmente da uno zodiaco minore disegnato sotto la linea del cancro al capricorno. Il cerchio minore è così disegnato che il suo centro è a metà strada tra la bilancia e il centro del cancro fino alla linea del capricorno. Al di là di tutto, cioè intorno al cerchio minore, sta per, ad esso, non manifestato, ed è simbolizzato zodiacalmente dalla metà superiore del cerchio tra cancro e capricorno.